logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Revisione auto: le proroghe per il 2022

Le revisioni auto sono state rinviate di 10 mesi per il protrarsi della pandemia. Le proroghe ancora in vigore riguardano i controlli scaduti a marzo, aprile, maggio e giugno del 2021: si potranno effettuare rispettivamente entro gennaio, febbraio, marzo e aprile 2022.

Pubblicato il 18/01/2022
meccanico che annota su un foglio dopo aver revisionato l'auto
Proroga revisione auto

Il protrarsi della pandemia da Coronavirus ha portato l’esecutivo a posticipare alcune scadenze che riguardano gli automobilisti italiani.

Il rinvio ha riguardato anche la revisione dell’auto: lo scorso anno il Governo ha approvato una proroga di 10 mesi per i controlli che avrebbero dovuto effettuarsi nel periodo tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021.

In particolare, l’ultima proroga utile riguarda le revisioni in scadenza nei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2021, che potranno essere eseguite rispettivamente entro il 31 gennaio, il 28 febbraio, il 31 marzo e il 30 aprile del 2022.

Revisione auto: c’è il bonus contro l’aumento delle tariffe

l prezzo della revisione sono più alte dal primo novembre scorso di 9,95 euro, al netto di IVA e altre spese. Gli automobilisti pagano 54,95 euro per eseguire il controllo presso le officine della Motorizzazione Civile (contro i precedenti 45 euro) o 79,02 euro se si rivolgono presso un Centro privato autorizzato (era di 66,8 euro).

Tuttavia, gli automobilisti possono avvantaggiarsi del bonus veicoli sicuri, un contributo pari all’aumento subito da richiedere per la prima revisione effettuata entro la fine del 2023. Il bonus può essere domandato a partire dal 3 gennaio 2022: gli interessati possono richiedere il contributo tramite la piattaforma "Buono veicoli sicuri”, che è accessibile tramite l’identità SPID, la carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi. Il buono è valido per un solo veicolo a persona.

Confronta e risparmia sulla polizza RC auto fai subito un preventivo

In cosa consiste la revisione dell’auto?

La revisione è obbligatoria e ha il fine di accertare la piena efficienza del mezzo stesso. Deve essere eseguita dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, un periodo che scende a 2 anni per le ispezioni successive.

La vettura viene sottoposta una serie di controlli, che riguardano il funzionamento dell’impianto frenante, dei fari e dell’impianto elettrico, nonché le condizioni della carrozzeria e il livello di emissioni dei gas di scarico.

Per quanto riguarda l'esito della revisione, viene rilasciata un'etichetta adesiva, da applicare sul libretto, con la dicitura “regolare” se il veicolo supera tutti i controlli. Quando invece la vettura presenta dei difetti che non rappresentano un grave pericolo per la circolazione, viene registrato l’esito “ripetere”: l’auto potrà circolare solo fino alla successiva revisione, da effettuare entro 30 giorni presso la stessa officina. Se invece le anormalità e i difetti riscontrati risultano tali da compromettere la sicurezza della circolazione, oppure da determinare l’inquinamento atmosferico, viene annotato l’esito “sospeso”. In tal caso, l’auto può essere utilizzata solo per recarsi ad un'officina, al fine di eseguire gli interventi di ripristino, e per tornare presso il centro di revisione.

Cosa si rischia a circolare con la revisione scaduta

La mancata revisione del veicolo è disciplinata dall’articolo 80 del Codice della Strada, che prevede una sanzione amministrativa per il trasgressore compresa tra i 169,00 a 679,00 euro e la sospensione dalla circolazione del veicolo fino al sostenimento dell’esame (con esito positivo). In caso di mancato collaudo per più scadenze, la multa viene raddoppiata. Chi utilizza un veicolo sospeso dalla circolazione rischia una multa fino a 7.829 euro, oltre al fermo amministrativo di 90 giorni e, in caso di reiterazione delle violazioni, la confisca del veicolo.

Nessuna proroga per le polizze assicurative

In tema di RC Auto, gli assicurati hanno a disposizione solo il periodo di tolleranza, vale a dire i 15 giorni di validità della polizza dopo la scadenza.

Ricordiamo che per risparmiare sul premio della polizza basta collegarsi a Segugio.it, il portale online consente di individuare in modo semplice e veloce le RC Auto più economiche sul mercato e di stipulare quella che più si addice alle proprie esigenze.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati