Chiama gratis 800 999 555

Benzina, i prezzi schizzano alle stelle

Sale ancora il prezzo della benzina. Rispetto alla scorsa rilevazione il rialzo è di circa 8 centesimi. In crescita anche il prezzo del gasolio che aumenta di 6,58 centesimi. Da qui l'appello dei consumatori al Governo affinché vengano ridotte le accise sui carburanti.

Pubblicato il 23/09/2021
I prezzi della benzina schizzano alle stelle

Sale ancora il prezzo della benzina. Secondo quanto rilevato dal Ministero della Transizione Ecologica, il prezzo medio della benzina verde, in modalità self, è di 1,670 euro a litro. Costi simili li avevamo già visti sette anni fa, precisamente nel 2014, quando ci ritrovammo a fare i conti con un prezzo medio di 1,681 euro al litro.

L’aumento dei prezzi dei carburanti si traduce in una ‘mazzata’ vera e propria per i consumatori. Oggi il rialzo per la benzina è di 8,58 centesimi rispetto alla rilevazione precedente del 13 settembre scorso. Non va meglio per il gasolio, che arriva a 1516,64 euro al litro; in questo caso l’aumento è di 6,58 centesimi. Si torna indietro nel tempo e più precisamente al 2019, quando il valore massimo fu di 1525 euro al litro. Il prezzo medio del GPL è, invece, di 710 centesimi.

Secondo i dati del Mite la struttura del prezzo medio settimanale della benzina si compone del 38,4% del prezzo industriale e del 61,6% di Accisa+Iva. Per il gasolio auto, invece, il prezzo industriale rappresenta il 41,3% e l’Accisa+Iva il 58,7%. Il prezzo medio settimanale del Gpl è composto dal 61,2% di prezzo industriale e del 38,8% di Accisa+Iva.

Su Segugio.it, fino al prossimo 26 settembre, è possibile partecipare all’iniziativa “Pieno da 1.000 euro con Segugio.it”. La promozione mette in palio ogni giorno 1.000 euro in Buoni Carburante Digitali. In che modo? Basta poco: senza impegno si fa richiesta di un preventivo assicurativo per una polizza auto, moto o van/autocarro su Segugio.it. Una volta salvato il preventivo, si partecipa automaticamente al concorso.

Partecipa al concorso di Segugio.it fai subito un preventivo e vinci

L'appello dei consumatori

A scuotere la testa è l’Unione Nazionale Consumatori che lancia un appello al Governo perché si intervenga quanto prima non solo su luce e gas, ma anche sul caro benzina. La richiesta del sodalizio è finalizzata alla riduzione delle accise sui carburanti. L’associazione prende come punto di riferimento la rilevazione del 4 gennaio e sottolinea come un pieno da 50 litri sia aumentato di 11 euro e 46 centesimi per la benzina e di 9 euro e 88 centesimi per il gasolio. Il rincaro – secondo l’Unione Nazionale Consumatori - su base annua è pari a una stangata ad autovettura di 275 euro all'anno per la benzina e 237 euro per il gasolio. E se si prende in considerazione la rilevazione di un anno fa, risalente al 21 settembre 2020, il prezzo della benzina era pari a 1,389 euro al litro e il gasolio a 1,267 euro al litro. Oggi un pieno da 50 litri costa 14 euro e 10 centesimi in più per la benzina e 12 euro e 46 centesimi in più per il gasolio.

Spese non facili da gestire soprattutto per chi utilizza tutti i giorni l’auto per recarsi al lavoro. Oltre al costo dei carburanti, i proprietari delle macchine devono fare i conti anche con l’Rc auto. Attualmente è la regione Campania a presentare il prezzo medio assicurativo più alto: 636,33 euro. Al contrario in Valle d’Aosta il costo del premio assicurativo medio è di 233,09 euro. Intanto, rispetto al semestre precedente, sono diminuiti i prezzi medi delle polizze Rc Auto. A Caserta si registra una diminuzione di 109,44 euro, a Benevento di 67,61 euro e nella provincia di La Spezia il calo è di 58,44 euro.

Per ottenere un ulteriore sconto sul pagamento del premio, si può montare la scatola nera. Il dispositivo registra tutte le informazioni riguardanti il mezzo di trasporto e la condotta del guidatore. Con la scatola nera viene rilevata la posizione, nonché viene registrata la velocità della vettura. Soprattutto al sud il montaggio della black box è assai diffuso in quanto i costi delle assicurazioni risultano più alti rispetto al resto d’Italia.

E per il premio assicurativo più conveniente basta confronta le migliori assicurazioni auto su Segugio.it e risparmiare fino a 500 euro.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati