Chiama gratis 800 999 555

Tariffe RC Moto: il primo semestre è all’insegna del risparmio

Pubblicato il 24/07/2018

La prima parte dell’anno si è rivelata per i centauri un momento buono per sottoscrivere una nuova polizza RC Moto. La conferma arriva dalle ultime tendenze assicurative riportate dall’Osservatorio di Segugio.it, che sottolineano come il valore del miglior prezzo medio – ottenuto dalla media delle migliori offerte trovate dagli utenti tramite le simulazioni effettuate – si sia abbassato durante il primo semestre del 3,1% rispetto alla fine del 2017, raggiungendo quota 334 euro.

I prezzi non sono calati tuttavia in ogni parte d’Italia. A trainare il trend discendente sono soprattutto alcune regioni del Sud, in particolare la Campania, che segna un calo del best price sul semestre precedente di oltre 50 euro (-6,4%). Lombardia e Piemonte sono invece le due aree che presentano un comportamento in controtendenza, con il best price che sale rispettivamente del 5,8% e dell'11,2%.

Dall’Osservatorio risulta ancora alta la variabilità di spesa tra i diversi territori, con un range che passa dai 231 euro pagati dagli assicurati del Trentino Alto Adige, ai quasi 700 euro versati dai residenti della Campania.

Motociclisti più virtuosi e meno garanzie accessorie

Si riduce dalla fine dello scorso anno la diffusione del Furto e Incendio, visto che la propensione a sottoscrivere tale garanzia accessoria è passata dal 9,2% agli attuali 8,8%. Questa formula è descritta nella guida "Polizza furto e incendio", in cui si evidenzia che l’indennizzo sarà calcolato in base al valore che la moto ha al momento del furto o dell’incendio.

Per quanto riguarda la classe Bonus-Malus, si nota che la percentuale di utenti nelle prime quattro classi di merito cresce dal 33,61% al 34,9%. Il merito è da attribuire sia a una maggiore attenzione da parte dei motociclisti in termini di comportamenti alla guida, che all’applicazione del cosiddetto Decreto Bersani, che permette all’assicurato di ereditare la Classe di merito propria (presente su un’altra moto) o di un altro membro del nucleo familiare. Ricordiamo che la Legge Bersani si applica soltanto alle assicurazioni relative a veicoli della stessa tipologia (non si può usufruire della classe raggiunta con l’auto per godere dei vantaggi su una moto) e non è utilizzabile da aziende e società.

Come tagliare la spesa di oltre il 40%

Il modo migliore per ottenere un preventivo RC Moto è cercarlo su Segugio.it, il portale che confronta le migliori polizze offerte dalle compagnie partnerIl risparmio medio conseguibile tramite la comparazione è pari al 47,9% della tariffa media RC, con il 43,2% degli utenti che trae un vantaggio di oltre il 25% sulla spesa della sola responsabilità civile.

Le polizze online sono più convenienti

Qui di seguito riportiamo le migliori RC Moto, aggiornate al 12 di luglio, per un generico assicurato 35enne (prima classe di merito da più anni, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 10.000 chilometri) che vuole stipulare una polizza a Roma per una delle moto più vendute in Italia, la Honda CRF1000L Africa Twin (ABS Monocolore - 95.2 CV).

La compagnia più conveniente è Zurich Connect con un prezzo di 357,86 e una formula di guida esclusiva che permette solo alla persona assicurata di poter guidare il veicolo. In questo caso i massimali per danni alle cose e alle persone si attestano sui 7,5 milioni di euro ciascuno. Nel caso in cui il veicolo assicurato sia guidato da persona in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, la compagnia limiterà la rivalsa a 2.500 euro. L’assicurazione rinuncia a esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, purché venga rinnovata entro 90 giorni.

A seguire troviamo la proposta di Verti, che consente di pagare una rata di 425,99 euro per una formula di guida che ammette i motociclisti con più di 26 anni di età e massimali pari a 6,5 milioni di euro per i danni alle persone e 2 milioni di euro per quelli alle cose. Anche in questo caso la rivalsa per guida in stato di ebrezza è limitata alla somma di 2.500 euro: l’assicurazione copre anche la responsabilità civile per i danni che i trasportati possono involontariamente cagionare a terzi durante la circolazione del veicolo.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati