Chiama gratis 800 999 555

Il mercato dell’auto tenta il recupero, ma le regioni procedono a passo diverso

Anno nero per le immatricolazioni. Gli ecobonus trainano il settore auto, il quale, a partire dall’estate, registra incoraggianti segnali di ripresa. Tuttavia il trend delle nuove immatricolazioni e dei passaggi di proprietà non è uniforme in tutte le regioni.

Pubblicato il 14/10/2020

Le immatricolazioni auto relative al 2020 sono state pesantemente compromesse dalla pandemia da Coronavirus e dai conseguenti effetti in termini di riduzione della circolazione e difficoltà economiche delle famiglie.

In particolare, le vendite delle vetture nuove, partite già sottotono nei primi due mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2019, si sono progressivamente quasi azzerate tra marzo e aprile. A partire da maggio si è assistito ad una graduale ripresa: finalmente ad agosto 2020 si è arrivati ad un sostanziale pareggio con agosto 2019, grazie anche all’Ecobonus varato dal governo per l’acquisto di vetture a basse emissioni. Il bilancio dei primi otto mesi dice che la contrazione risultante delle immatricolazioni rispetto al 2019 è stata di circa il 39% (dati UNRAE – Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri).

Il mercato dell’usato ha avuto un andamento simile, seppur leggermente meno negativo, visto che:

  • nei primi otto mesi del 2020, i passaggi di proprietà si sono ridotti del 23% circa rispetto al 2019 (dati ACI, Automobile Club Italia);
  • diversamente dal mercato del nuovo, l’usato presenta una crescita anno su anno a partire da giugno.

A tal proposito, il portale online Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, ha svolto un’analisi per capire se i trend di immatricolazioni auto riscontrati nei primi 8 mesi a livello nazionale per il mercato del nuovo e di passaggi di proprietà per l’usato siano stati uniformi in tutte le regioni.

I risultati per le singole regioni

Il portale ha preso in considerazione la variazione del numero di preventivi per “prima assicurazione auto nuova” e “prima assicurazione auto usata” del periodo Giugno-Agosto 2020, evidenziando lo scostamento in punti percentuali (p.p.) fra l’andamento delle regioni e la media nazionale.

I dati dicono che l'andamento del mercato non è stato uniforme in tutte le regioni. Nel dettaglio, esaminando il mercato del nuovo si è scoperto che:

  • la Valle d’Aosta è la regione che registra il miglior andamento, con un +20 p.p. rispetto alla media nazionale;
  • un buon risultato lo fanno registrare anche la Sicilia (+14 p.p.) e le Marche (+10 p.p.);
  • la Sardegna è la regione che fa peggio (-29 p.p.), seguita dal Friuli Venezia Giulia (16 p.p.).

Per quanto riguarda invece il mercato dell’usato, si nota che:

  • è sempre la Valle d’Aosta a registrare la migliore performance (+22 p.p.), seguita da Liguria (+21 p.p.) Marche e Basilicata (entrambe a +18 p.p.);
  • la performance peggiore la fanno segnare Lazio (-14 p.p.) e Sardegna (-5 p.p.).

I risultati sono riassunti nella tabella qui di seguito.

RegioneAuto nuoveAuto usate

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

- 12 p.p.

-12 p.p

- 5 p.p.

5 p.p.

6 p.p.

- 16 p.p.

4 p.p.

5 p.p.

- 4 p.p.

10 p.p.

3 p.p.

3 p.p.

1 p.p.

-29 p.p.

14 p.p.

8 p.p.

8 p.p.

- 10 p.p.

20 p.p.

-12 p.p.

- 3 p.p.

18 p.p

- 4 p.p.

- 4 p.p.

p.p.

- 4 p.p.

- 14 p.p.

21 p.p.

3 p.p.

13 p.p.

18 p.p.

10 p.p.

7 p.p.

-3 p.p.

8 p.p.

10 p.p.

4 p.p.

- 12 p.p.

22 p.p.

- 1 p.p.

In tema di RC Auto

È bene non dimenticare che è possibile tenere bassi i prezzi della polizza auto effettuando una simulazione di rc auto su Segugio.it. Compilando il form con le proprie generalità, la storia assicurativa e i dati dell’autovettura, si otterranno i preventivi di tutte le compagnie partner: un esempio può aiutare a capire la reale convenienza ad affidarsi al portale.

Ipotizziamo di voler stipulare un contratto per una Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel 160 CV AT8 Business (appena immatricolata), di proprietà di un generico automobilista 40enne residente a Milano (prima classe di merito, guidatore unico, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri). La soluzione migliore, al 14 di ottobre, è quella offerta da Genertel, che propone una formula di guida esperta (età superiore ai 25 anni) a 216,00 euro: l’importo del massimale è quello minimo garantito per legge, vale a dire 6,07 milioni di euro per i danni alle persone e 1,22 milioni di euro per quelli alle cose.

A cura di: Emanuele Anzaghi
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati