Viaggiare con l’assicurazione scaduta: ecco a cosa si va incontro

07/09/2018

Viaggiare con l’assicurazione scaduta: ecco a cosa si va incontro

“I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi”. Questo è quanto dispone l’articolo numero 193 del Codice della Strada, che impone a tutti i guidatori di essere in regola con l’RC Auto.

L’assicurato deve dunque stipulare una polizza, mediante il pagamento del premio a una delle compagnie presenti sul mercato, che lo copre dagli eventuali danni causati a cose o persone in caso d’incidente.

Cosa si rischia a circolare senza assicurazione?

In caso di controllo delle Forze dell’Ordine, si rischiano conseguenze decisamente spiacevoli. Gli agenti possono infatti applicare una sanzione che varia da un minimo di 841 euro fino a oltre 3.200 euro. In più, i mezzi privi di copertura assicurativa sono soggetti a sequestro giudiziario: l’auto o la moto sarà quindi prelevata da un carro attrezzi e portata in un luogo non aperto alla circolazione, che in particolari condizioni può essere concordato con il trasgressore. L’importo della sanzione sarà ridotto del 25% nel caso in cui entro trenta giorni dalla contestazione della violazione si proceda alla demolizione del mezzo.

In ogni caso, si potrà tornare in possesso del veicolo solo quando sarà riattivato un contratto assicurativo di almeno 180 giorni e saldato i costi di trasporto ed eventuale deposito. Non ottemperando a quanto detto, si andrà incontro alla confisca della due o della quattro ruote, che diventerà così di proprietà dello Stato.

Ricordiamo che le polizze in scadenza godono di un periodo di cosiddetta ultrattività, vale a dire un arco temporale di 15 giorni (che viene aggiunto ai 12 mesi del contratto) che consentirà all’assicurato di essere coperto nell’eventualità si causi un sinistro. In più, il guidatore non incorrerà in sanzioni a prezzo pieno in caso di accertamento da parte delle Forze dell’Ordine.

Obbligo assicurativo per l’auto posteggiata in strada

Nella news “RC Auto: l’auto non utilizzata va assicurata?” abbiamo evidenziato che la vettura parcheggiata su strada pubblica è comunque in circolazione. A confermarlo sono le diverse sentenze della Corte Costituzionale, secondo cui un veicolo in sosta altera il movimento degli altri mezzi e può essere coinvolto in un sinistro. Per le vetture inutilizzabili scatta invece l’obbligo della rottamazione: l’abbandono del rottame prevede un’ammenda tra i 600 e i 6.000 mila euro, in quanto considerati rifiuti pericolosi.

Evasione assicurativa ancora alta

Il fenomeno degli automobilisti che si muovono a bordo di vetture non coperte dall’assicurazione obbligatoria resta ancora una pratica particolarmente diffusa. Si stima infatti che nel 2017 i veicoli privi dell’RC Auto siano stati 2,8 milioni, pari al 6,3% del parco circolante, una cifra che deriva dalle stime elaborate dall'ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) sulla base dei dati della Motorizzazione Civile. Tuttavia, il fenomeno è in leggera flessione rispetto al 2016, quando furono censiti 2,9 milioni di veicoli non assicurati, corrispondenti al 6,7% del totale.

L’Associazione indica forti differenze a livello regionale. La media schizza fino al 10% nel sud Italia, mentre al Nord cala al 4,1% e al Centro del Paese risulta quasi in linea con la media nazionale.

Per assicurarsi bastano pochi click

Collegandoci a Segugio.it è possibile confrontare gratuitamente le migliori assicurazioni auto proposte dalle principali compagnie.

Ipotizzando una simulazione al 5 di settembre per un generico utente (40enne di Cosenza che assicura una Mercedes Classe C 180d Auto Sport in prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), si scopre il prezzo particolarmente conveniente praticato da Zurich Connect, 353,60 euro, che prevede una copertura con formula di guida esperta (conducenti con più di 25 anni). L’assicurazione garantisce un massimale di 7,5 milioni di euro per danni alle cose e alle persone. Zurich Connect, solo per il primo sinistro, rinuncia al diritto di rivalsa sia nei confronti del proprietario o locatario (leasing) del mezzo assicurato, sia nei confronti del conducente, quando questi risultino in stato di ebbrezza a condizione che il tasso alcolemico rilevato sia comunque inferiore al limite stabilito dalla legge maggiorato di 0,5 grammi per litro di sangue.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Viaggiare con l’assicurazione scaduta: ecco a cosa si va incontro Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare