logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Imprevisti da viaggio? Ecco come proteggersi

Tra cancellazioni e ritardi nei voli e truffe ai turisti, che avevano pagato per un alloggio di lusso salvo poi accorgersi di essere finiti in una bettola, la stagione estiva 2022 non passerà di certo alla storia come una delle più tranquille per i turisti.

Pubblicato il 09/09/2022
aereo in volo
Proteggere il viaggio con un'assicurazione

Rinvio o cancellazione del volo, perdita della coincidenza, albergo che si è dimostrato di tutt’altro tenore rispetto a quanto indicato nella brochure pubblicitaria e viaggi saltati causa Covid. L’estate 2022 non passerà certo alla storia come una delle più tranquille per i turisti, che in molti casi erano mossi proprio dal desiderio di staccare la mente dopo due anni non certo facili tra emergenza pandemica e crisi economica.

Questo ha fatto crescere la consapevolezza di quanto sia importante tutelarsi dagli imprevisti. Senza spese eccessive, oggi è possibile sottoscrivere una polizza viaggi tagliata sulle esigenze del singolo viaggiatore. Cerchiamo di capire come funzionano.

Torna la voglia di viaggiare

Il pienone di queste settimane nelle località di villeggiatura conferma la validità di quanto emerso nell’Holiday Barometer di Europ Assistance. Alla vigilia dell’estate il 76% degli italiani aveva dichiarato di essere pronto a partire per le vacanze estive, un livello in crescita del 9% sul 2021 e superiore del 5% alla media europea, nonché sopra i livelli pre-pandemici.

Due italiani su tre avevano dichiarato di voler restare nella Penisola, mentre tra le destinazioni estere la preferenza va alla Spagna, davanti a Francia e Grecia. Le cronache più recenti hanno confermato questo quadro, ma al contempo hanno fatto emergere una situazione di generale confusione e non rare truffe ai danni dei turisti.

Proteggi il tuo viaggio con un'assicurazione fai subito un preventivo

Disagi diffusi

Secondo i dati dell’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile), l’Italia se la sta cavando meglio di altri Paesi, ma di certo la situazione non è agevole. Tra il 20 giugno e il 24 luglio i voli cancellati in partenza dagli scali della Penisola sono stati 3.600 e ad agosto le cose non sono andate meglio. I disagi, dovuti proprio alla ripresa degli spostamenti, che ha colto impreparate molte compagnie aeree e gli stessi aeroporti, sprovvisti di personale venuto a mancare nei due anni di pandemia, sono stati ben più numerosi nei Paesi più colpiti dalle proteste dei lavoratori (in primis Gran Bretagna e Germania).

Non sono poi mancati i raggiri ai danni di chi ha prenotato la casa-vacanza a distanza. Una turista milanese – e si tratta solo di uno di tanti casi simili - che voleva godersi un rilassante soggiorno nello spettacolare scenario marittimo di Gallipoli, giunta sul posto si è ritrovata di fronte una vera e propria bettola, un alloggio con scarsa manutenzione, sedie rotte, tavoli divelti e sporchi e specchi distrutti.

Come tutelarsi dagli imprevisti di viaggio

Detto dei rischi che si corrono, come tutelarsi? Negli ultimi tempi vi è stata – grazie anche all’esplosione del canale online - una crescita sensibile delle offerte di polizze viaggio, da quelle che proteggono dal rischio truffa a quelle che rimborsano chi le sottoscrive in caso di eventualità come imprevisti e malattie. Così la vera sfida non è tanto trovare la copertura per le proprie necessità, ma riuscire a individuare la soluzione in grado di garantire il migliore equilibrio tra costo e coperture che servono.

Per orientarsi l’indicazione è di leggere con attenzione le garanzie offerte e, se si sceglie online, di affidarsi a siti che la comparazione delle polizze viaggio la fa di professione, come ad esempio Segugio.it. Ci sono tre macrocategorie di garanzie fra cui scegliere: quelle che offrono assistenza alla persona nel caso in cui un imprevisto impedisca o non consenta la prosecuzione del viaggio. In questo ambito rientrano ad esempio le coperture per l’assistenza medica e per il ritorno a casa. Vi sono poi le garanzie relative agli oggetti contenuti nei bagagli che accompagnano il turista. Quindi vi è l’ambito delle tutele in caso di annullamento del viaggio a causa di ragioni di forza maggiore in capo al viaggiatore che impediscono la partenza. In quest’ultimo caso, ma anche in quello delle garanzie personali, rientrano le coperture da Covid-19. Per lo più non si tratta di polizze ad hoc, bensì di estensioni di soluzioni già esistenti: spendendo qualcosa in più, si può ottenere assistenza e rientro alla residenza in caso di situazione di crisi dovuta al coronavirus, anticipo per spese di prima necessità, copertura delle spese mediche, oltre che un indennizzo in caso di ospedalizzazione durante la vacanza o nei giorni successivi al rientro. L’offerta, quindi, non manca: si tratta solo di individuare – e in questo torna utile il lavoro dei comparatori come appunto Segugio.it – la soluzione più adatta alle esigenze del singolo.

A cura della Redazione
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati