Come individuare un’assicurazione economica?

Come individuare un’assicurazione economica?Quando si parla di polizza auto è doveroso specificare che non esiste una tipologia più economica in assoluto, ma quella che l’assicurato può rendere più conveniente agendo su determinate variabili del contratto.

Un esempio è prevedere alla stipula dell’accordo il montaggio della scatola nera, un dispositivo satellitare dotato di GPS che permette il monitoraggio di una serie di informazioni inerenti il mezzo di trasporto e lo stile di guida del suo conducente.
Nello specifico, il dispositivo è in grado di registrare:

  • il numero di chilometri percorsi;
  • la posizione e tutti gli spostamenti effettuati dal veicolo;
  • le accelerazioni e le decelerazioni;
  • la dinamica di un ipotetico sinistro.

Grazie a quest’ultimo, la compagnia potrà tutelarsi da eventuali frodi e inganni nell’ambito della definizione dell’incidente, in quanto le informazioni aiuteranno ad accertare se ci sono responsabilità del guidatore. Dunque, la riduzione dei rischi di truffe fa sì che il cliente possa usufruire di un sostanzioso taglio sul costo della polizza.

I benefici per il cliente non sono solo economici. Il localizzatore permette anche di individuare l’automobile in caso di furto, di ottenere assistenza in caso di incidente, o di inserire servizi a valore aggiunto – un esempio riguarda gli appuntamenti per la manutenzione del veicolo. Inoltre, consente ai conducenti di avere agevolazioni sulle garanzie accessorie da abbinare alla copertura di responsabilità civile.

Ricordiamo che il guidatore è tutelato per la miriade di dati registrati dalla black box e che restano in possesso delle compagnie. Il Garante della Privacy, con la legge del 22 maggio 2012, ha imposto dei vincoli per le assicurazioni, che potranno trattare i dati personali di soggetti identificati esclusivamente in caso di sinistro o in occasione delle scadenze contrattuali.

Per risparmiare c’è anche il risarcimento in forma specifica 

È un altro modo per rendere l’assicurazione auto più economica. Si tratta di una clausola che obbliga l'assicurato, in caso di incidente, a rivolgersi ad una carrozzeria convenzionata con la stessa compagnia. In questo caso, la società non invierà l’assegno per le spese di riparazione al danneggiato, ma gli chiederà di rivolgersi ad un carrozziere che fa parte del proprio circuito convenzionato. L'inserimento del risarcimento in forma specifica all’interno del contratto consente alla compagnia di applicare uno sconto sul premio della polizza.

La clausola di risarcimento in forma specifica può essere applicata quando il sinistro rientra nell’ambito dell’indennizzo diretto, la procedura di rimborso che consente all'assicurato di rivolgersi direttamente alla propria compagnia.

Attenzione alla formula di guida

Anche la formula di guida incide sul prezzo finale della polizza. Ne esistono 3 differenti tipologie:

  • guida libera;
  • guida esperta;
  • guida esclusiva.

Le ultime due sono quelle che consentono di risparmiare sul premio assicurativo, perché riducendo il numero di guidatori si abbassano anche le probabilità di sinistri. In particolare, la guida esperta prevede che la vettura sia guidata solo da persone che hanno maturato una certa esperienza alla guida, che si traduce in un limite minimo di età per il conducente (solitamente 23 o 25 anni).

Per quella esclusiva, il veicolo può essere guidato da un unico guidatore e da nessun altro. In questo caso il vantaggio economico sulla tariffa può essere notevole, anche se la compagnia terrà conto dell'età e dell'esperienza alla guida dello stesso conducente.

Ma comparare le tariffe resta fondamentale 

La regola base per inidividuare un'assicurazione economica è quella di confrontare il maggior numero possibile di preventivi RC Auto. Qui le strade da seguire sono due:

  • fare una ricerca rivolgendosi a ogni singola compagnia, confrontando i preventivi di volta in volta ottenuti dalle diverse società;
  • affidarsi ad un comparatore online e ricevere più offerte contemporaneamente, avendo compilato un solo modulo di preventivazione.

Nel caso si propenda per questa seconda scelta, Segugio.it offre una serie di proposte di assicurazioni auto continuamente aggiornate e centrate sul profilo dell’utente (lo stesso si può dire anche per le assicurazioni autocarro e le polizze moto). Basterà inserire sul form di simulazione pochi dati (le proprie generalità, la storia assicurativa, la marca e il modello del mezzo) e il sistema di calcolo del portale risponderà con una lista di prodotti, a partire dalla tariffa più bassa.

Inoltre, tramite l’Osservatorio assicurazioni periodico, elaborato a partire dai dati raccolti sul sito, è possibile trovare le tariffe delle rc auto e moto più convenienti per differenti aree geografiche: basta selezionare la provincia di interresse per ottenere una mole di informazioni con cui capire velocemente se il prezzo proposto per sottoscrivere una polizza rc è più o meno conveniente nel territorio di riferimento.

Assicurazione economica: in futuro l’aiuto del Ddl concorrenza

La “Legge annuale per il mercato e la concorrenza”, approvata nell’agosto del 2017, ha introdotto sconti obbligatori sui contratti assicurativi che accettano clausole antifrode. Si tratta di condizioni che vengono rispettate grazie all’ispezione preventiva del veicolo o al montaggio sulla vettura di alcuni dispositivi (come il rilevatore che misura il tasso di alcolemia o la scatola nera). Ma i bonus non sono ancora partiti, a causa della mancata emanazione del decreto attuativo da parte del Ministero dei Trasporti e dello Sviluppo Economico.

Già presenti invece le modalità per determinare i tagli alle tariffe, in quanto contenute nel Regolamento 37/2018 stilato dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni).

Non dimentichiamo che il Ddl prevede anche degli sconti aggiuntivi per gli automobilisti più virtuosi, ossia per coloro che negli ultimi quattro anni non hanno provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria. Per l’applicazione di questi sconti, dovranno essere soddisfatte due condizioni fondamentali, vale a dire che siano installati sui mezzi dei meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo e che gli utenti risiedano nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato. La lista dei capoluoghi ad alta sinistrosità include le città della Toscana (tranne i Comuni di Arezzo, Grosseto e Siena), della Puglia (eccetto Lecce), della Calabria e della Campania (ad esclusione di Cosenza e Avellino).

PREVENTIVO AUTO
Risparmia fino a 500 € sulla tua assicurazione auto *

*Per saperne di più sulle compagnie/partner confrontati, su come calcoliamo il risparmio e su ogni altro aspetto del nostro servizio consulta la sezione Come Funziona del sito.

Segnala via email Stampa
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare