logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

RC Auto: polizza gratis per i veicoli dei rifugiati ucraini

L'iniziativa della polizza RC Auto gratuita arriva dall'Ufficio Centrale Italiano e ha il fine di consentire ai veicoli in arrivo dall’Ucraina di poter circolare regolarmente sulle strade italiane. Per richiedere la copertura sarà sufficiente inviare una richiesta via e-mail.

Pubblicato il 25/03/2022
Raggruppamento di persone che formano un auto
RC Auto gratuita per i veicoli dei rifugiati ucraini

Si è già messa in moto la macchina della solidarietà italiana per aiutare i profughi di nazionalità ucraina che scappano dalla guerra.

Gli aiuti non riguardano solo viveri e beni di prima necessità: un gesto concreto arriva anche dal settore assicurativo, che offre la copertura RC Auto gratis ai rifugiati che arrivano in Italia con il proprio veicolo.

La Confindustria assicurativa ha infatti riscontrato l'ingresso sul territorio nazionale di molte auto provenienti dall’Ucraina privi di carta verde o di una valida assicurazione di responsabilità civile per autoveicoli. Da qui la decisione dell’UCI (Ufficio Centrale Italiano), in piena sintonia con l'ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicurative), di emettere polizze di frontiera gratuite della durata di 30 giorni per i rifugiati che ne fanno richiesta.

Come fare per ottenere la polizza?

La copertura gratuita per le vetture con targa ucraina viene rilasciata su richiesta del soggetto interessato: l'emissione dell’RC Auto avviene esclusivamente tramite e-mail. In particolare, occorrerà inviare la richiesta all'indirizzo "polizzefrontiera@ucimi.it", allegando i seguenti documenti:

  • copia fronte retro del libretto di circolazione del veicolo;
  • copia della terza pagina del passaporto del detentore del veicolo;
  • autocertificazione compilata e firmata.

Basterà poi fornire un indirizzo di posta elettronica dove inviare la scansione della polizza, il cui originale sarà trattenuto dall'Ufficio Centrale Italiano fino all'eventuale richiesta di ritiro da parte dell'intestatario.

L’UCI chiede anche la collaborazione delle forze dell’ordine, nel caso in cui quest’ultime intercettino un veicolo con targa ucraina sprovvisto di assicurazione. La proposta è di non erogare la multa, ma di contattare immediatamente l’Ufficio stesso affinché si possa avviare la procedura per emettere la polizza di frontiera.

Ricordiamo che la polizza di frontiera copre solo i danni alle cose e alle persone causati a terzi. La polizza non garantisce invece i danni al proprio mezzo, le lesioni al conducente e tutto ciò che non rientra nella Responsabilità Civile verso terzi.

Nessun problema per i veicoli ucraini in possesso della carta verde

La carta verde è il certificato internazionale di assicurazione che consente a un veicolo di viaggiare sulle strade di uno Stato straniero essendo in regola con le norme RC Auto vigenti nel territorio visitato. Il certificato è utile in caso di sinistro: l’incidente in uno degli Stati indicati sulla carta sarà coperto per i danni provocati a terzi o per quelli subiti.

Rifugiati ucraini: è gratuito anche il pedaggio autostradale

L’iniziativa, sempre a favore dei rifugiati giunti in Italia con un veicolo privato, è stata messa in atto dal Dipartimento della Protezione Civile, che ha disposto l’esenzione totale dal pagamento del pedaggio a partire dallo scorso 14 marzo.

Per usufruire del beneficio si dovrà esibire al casello con operatore un documento che attesta la cittadinanza ucraina, nonché comunicare la data di ingresso sul territorio italiano e consegnare l’apposito un modello di autocertificazione compilato. Nessuna agevolazione può invece essere applicata se il transito avviene su varchi Telepass.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati