logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Assicurazioni per eventi atmosferici: cosa c’è da sapere

Con il trend crescente di avvenimenti climatici avversi registratosi negli ultimi anni è sempre più necessario tutelarsi stipulando un’assicurazione eventi atmosferici che possa garantirci dai danni alla propria abitazione o al proprio veicolo causati da condizioni meteo estreme ed eccezionali.

protezione di casa e auto da eventi atmosferici
Le polizze eventi atmosferici proteggono casa e auto

Negli ultimi anni si è verificata un’accelerazione degli avvenimenti climatici avversi. Il trend crescente è confermato anche dai dati dell’Osservatorio Nazionale CittàClima di Legambiente: nel primo semestre 2023 gli eventi meteo-idrogeologici straordinari sono aumentati del 123% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre nei dodici mesi del 2022 l'incremento è stato del 35% rispetto al 2021.

Per tutelarsi da questi avvenimenti è possibile stipulare un’assicurazione eventi atmosferici, una garanzia che risarcisce qualsiasi danneggiamento alla propria abitazione o i danni al proprio veicolo causati da condizioni meteo estreme ed eccezionali. Tra gli eventi coperti rientrano:

Tuttavia, gli eventi possono cambiare in base alla compagnia scelta.

Polizza eventi atmosferici: quando risarcisce

Per essere rimborsati, alcune compagnie richiedono all'assicurato di fornire una prova dell'evento atmosferico, quale una dichiarazione delle autorità di quel territorio o un bollettino di un centro meteorologico ufficiale.

Per avviare la procedura di risarcimento è necessario presentare la richiesta alla propria compagnia assicurativa, allegando una copia della denuncia dei danni effettuata presso le forze dell'ordine. L'assicurato dovrà attendere anche la visita del perito dell'assicurazione, che valuterà i danni all'immobile o al veicolo.

Assicurazione casa eventi atmosferici: cosa copre e quanto costa

La polizza può coprire un evento naturale di forte intensità, come ad esempio la grandine che danneggia una tettoia, le vetrate, le tapparelle, i pannelli solari o la veranda, oppure un fulmine che danneggia l’impianto elettrico – compresi eventualmente gli elettrodomestici.

L’assicurazione può risarcire anche i danni indiretti, vale a dire derivanti dall’evento eccezionale. Il riferimento va a un fenomeno pluviale che provoca danneggiamenti agli immobili dalle fondamenta e conseguentemente a pavimenti e murature, oppure una tegola del tetto che si rompe e provoca un’infiltrazione. Un altro esempio sono i danni al tetto, alle finestre o alla recinzione di una villa provocati dalla caduta di un albero per le forti raffiche di vento.

Per chi invece abita in un condominio, l’evento atmosferico può essere inserito come copertura nella polizza condominiale. In questo caso, l’assicurazione eventi atmosferici condominio copre le aree comuni, lasciando escluse le singole proprietà.

L’assicurazione casa eventi atmosferici ha un costo che varia a seconda di alcuni fattori, quali:

In via generale il premio annuale per un’assicurazione casa eventi atmosferici può partire da circa 100-120 euro.

Polizza casa: le catastrofi naturali

Le catastrofi naturali, o NatCat, sono eventi straordinari che per gravità non vengono classificati come eventi atmosferici: si tratta, ad esempio, di terremoti, inondazioni o maremoti, che rappresentano un pericolo grave non solo per l’incolumità delle cose ma anche delle persone.

I danni prodotti da catastrofi naturali devono essere coperti da specifiche polizze dedicate (come ad esempio la polizza terremoto). Il premio della polizza per le catastrofi naturali è più alto rispetto a quello che tutela da un evento atmosferico e può variare in base alla compagnia.

Assicurazione auto eventi atmosferici auto: come funziona

La polizza eventi atmosferici per auto fa parte delle garanzie accessorie che possono essere abbinate all'RC, quest'ultima l'unica obbligatoria per legge.

Nel calcolo del premio annuale della polizza eventi atmosferici la compagnia assicurativa tiene in considerazione il luogo di residenza dell’assicurato e il valore del veicolo: costerà di più, infatti, assicurare un’auto nuova con un alto valore commerciale che non una piccola utilitaria immatricolata da diversi anni. Secondo l'Osservatorio Assicurativo elaborato da Segugio.it, il costo medio di questa tipologia di polizza è di circa 152 euro, un dato riferito al mese di ottobre 2023.

Per quanto riguarda la richiesta di risarcimento, la compagnia invia sul posto un perito per valutare l’entità dei danni: il valore da risarcire sarà pari al costo delle riparazioni indicato nella perizia.

La riparazione può avvenire presso un’officina o una carrozzeria a scelta dell’assicurato oppure presso un professionista convenzionato con la stessa compagnia. Nel primo caso, l’assicurato potrà velocizzare i tempi per la riparazione anticipando i costi da sostenere, che gli saranno rimborsati dall’assicurazione presentando la documentazione fiscale; in alternativa, sarà direttamente la compagnia a pagare il professionista con cui è convenzionata.

Se, invece, l’auto è da rottamare, il risarcimento sarà pari al suo valore commerciale al momento in cui si è verificato l'evento, al netto di eventuali scoperti e franchigie previste dalla garanzia.

Limiti ed esclusioni delle assicurazioni eventi atmosferici

La copertura eventi atmosferici non risarcisce i danni al veicolo o all’abitazione causati da eventi non indicati espressamente nel contratto.

Nelle condizioni generali della polizza eventi atmosferici vengono inoltre previste una serie di ipotesi, per le quali non sussiste la copertura dell’assicurazione eventi atmosferici: quando una di queste circostanze si presenta, la compagnia non risarcirà i danni al proprio assicurato. Un esempio tipico per la polizza casa sono le coperture in materiali particolarmente fragili (l’eternit), oppure le abitazioni con determinate caratteristiche architettoniche che la rendono più soggetta a danni.

Ricordiamo anche che la polizza eventi atmosferici non scatta nel caso in cui siano riscontrate responsabilità dell'assicurato; lo stesso vale se le condizioni climatiche non vengono giudicate come straordinarie (ad esempio, la semplice precipitazione).

Per quanto riguarda i limiti dell’assicurazione eventi atmosferici, derivano soprattutto dall’applicazione di un massimale, un importo massimo oltre il quale non è possibile essere risarciti per il danno subito. Per la polizza casa, è previsto solitamente un massimale che corrisponde al 60-80% del valore dell’immobile assicurato, mentre per l'auto può essere pari al suo valore commerciale.

La copertura prevede anche una franchigia, un importo minimo fisso da superare affinché la compagnia eroghi il risarcimento.