logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Seggiolini auto: test sui più sicuri per i bambini

I bambini tra 11 e 13 anni sono i più colpiti dagli incidenti stradali perché, in questa fascia, diventano più restii ad essere legati. Non è l’età cui bisogna fare riferimento: i parametri da seguire per capire se il bambino può passare alle cinture di sicurezza sono la sua altezza e il suo peso.

Pubblicato il 13/06/2022
Bambina seduta correttamente su un seggiolino in auto
Test sui seggiolini auto per bambini

Oggi viaggiare in auto è più sicuro rispetto al passato, grazie a sistemi di sicurezza attivi (quelli che ‘anticipano’ il problema) e passivi (che puntano a ridurre il danno) sempre più efficienti. Allo sviluppo dei primi contribuisce la tecnologia, mentre i secondi beneficiano della ricerca, ovvero test sempre più severi e raffinati.

Tra i sistemi attivi che aiutano la nostra guida citiamo l’antibloccaggio (ABS), il controllo di trazione (TCS) e di stabilità (ESP), tra i sistemi passivi sono compresi – tra gli altri - le cinture di sicurezza, l’airbag e i seggiolini. Questi ultimi, in particolare, anche se sono fondamentali quando a bordo viaggiano bambini, spesso diventano un elemento pericolosamente trascurato quando questi bambini imboccano l’adolescenza.

La fascia più colpita è tra 11 e 13 anni

Al riguardo, un’analisi dell’osservatorio ASAPS, sottolinea che è proprio l’incidente stradale la principale causa di morte in età infantile, soprattutto per gli spostamenti quotidiani. Se da una parte, grazie ai lockdown, nel 2020 si è verificata una riduzione del tasso di incidenza, il progressivo ritorno alla normalità è coinciso con un aumento delle vittime tra bambini. In particolare, la fascia più colpita è quella da 11 a 13 anni: perché, proprio in questa età, si rischia di abbassare la guardia e si pensa che il seggiolino in auto non serva più. La responsabilità è comunque sempre del genitore (o del conducente), che deve tenere a mente che in caso di incidente – con un bambino non legato al seggiolino – la compagnia assicuratrice potrebbe esercitare il diritto di rivalsa, ovvero il rimborso del risarcimento previsto dalla polizza stipulata, nel caso di dolo commesso dall’assicurato.

Altezza e peso i paramenti da seguire

D’altronde, benché le norme continuino a migliorare la sicurezza nel trasporto dei minori (dal 2017, per esempio, i seggiolini per i più grandi per essere omologati devono avere lo schienale) gli incidenti che coinvolgono i bambini non scendono. Altroconsumo, con l’obiettivo di aiutare i genitori nella scelta di seggiolini, ne ha testato alcuni modelli. Anche se a 12 anni i bambini potrebbero disdegnare l’uso del seggiolino, esso resta un obbligo di legge che deve essere adeguato al peso del bambino e necessario fino al raggiungimento dei 150 cm di altezza (art.172 del codice della strada). Infatti, per passare alla cintura di sicurezza non conta l’età, ma l’altezza. In caso contrario c’è una sanzione: da 83 a 333 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Tutti i modelli offrono una protezione

La ricerca, tra i seggiolini testati, ha riguardato anche 27 tipi destinati ai bambini più grandi, da non confondere però con le alzatine, che non sono consigliabili - benché consentite a partire dai 15 kg - perché i bambini non sono protetti in caso di impatto laterale. La classifica per qualità dei seggiolini considera il gruppo 2/3 o iSize 100-150 adatti (indicativamente adatti per i bambini dai 4 anni in su). Di fatto, il risultato conferma che anche il peggiore modello del ranking offre comunque una protezione rispetto a far viaggiare i bambini slegati, con il rischio di sbattere contro le pareti dell’abitacolo o esserne scaraventati fuori e, comunque, è sempre una protezione maggiore rispetto all’uso delle sole cinture di sicurezza.

I test hanno messo a dura prova i seggiolini auto, al fine di riflettere nel modo più accurato possibile quanto avviene negli incidenti reali. L’esito dell’indagine vede al primo posto il seggiolino CYBEX Solution M-Fix SL e, come Miglior Acquisto, i 3 seggiolini JOIE i-Trillo, GRACO EverSure i-Size e CBX YARI. Naturalmente, avvertono gli esperti, perché il prodotto svolga la sua funzione in modo adeguato e sicuro, deve essere posizionato correttamente in auto: anche il miglior seggiolino non sarebbe efficace, infatti, se installato erroneamente. Quindi, prima di collocare un seggiolino, i genitori devono leggere con attenzione le istruzioni, verificare che la cintura di sicurezza sia ben allacciata e che passi correttamente sia nel seggiolino che all’altezza della clavicola (non sul collo) e sulle anche (non sulla pancia) del piccolo. Infine, gli adulti devono assicurarsi di legare i bambini in ogni viaggio, anche per i brevi tragitti.

A cura di: Fernando Mancini
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati