logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Mercato auto 2023: accelerano le vendite nel primo semestre

Aumentano le immatricolazioni di nuove auto tra gennaio e giugno: sono state targate oltre 157 mila vetture in più rispetto allo stesso periodo del 2022. Le vendite fanno segnare incrementi a doppia cifra per i modelli Gpl, elettrici e ibridi non ricaricabili.

Pubblicato il 07/07/2023
ragazzi in concessionaria acquistano la nuova auto
Crescono le vendite di auto nel primo semestre 2023

Primo semestre positivo per il mercato italiano dell’auto. Tra gennaio e giugno 2023 le immatricolazioni fanno segnare un +23,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: il dato arriva dall’UNRAE, l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, secondo cui le vendite di nuove vetture si sono attestate sulle 841.343 unità, contro le 684.228 del 2022. Guardando il dato del solo mese di giugno, l’incremento è stato del 9,2%.

L’analisi per alimentazione

Incremento a doppia cifra nei primi sei mesi per le auto elettriche, +30,9% su gennaio-giugno 2022, mentre le plug-in salgono del 5,4%. Molto bene anche le auto ibride non ricaricabili, +30,5%, e le Gpl, +23,6%; le vetture benzina e diesel hanno invece andamenti opposti, +0,3% le prime e -1,2% le seconde, con una quota di mercato che si attesta rispettivamente al 28,1% e 19,2%. Infine, le vetture a metano, che piacciono sempre meno agli automobilisti e la cui quota di mercato rappresenta solo lo 0,1%.

Confronta le RC auto e risparmia fai subito un preventivo

I numeri per Costruttori

Nel primo semestre il Gruppo Stellantis si conferma al primo posto con 43.458 immatricolazioni, ma in calo però del 10,76% sul 2022. Guardando i marchi del Gruppo, si nota il +110,53% per Alfa Romeo (3.019 unità), il +73,36% di Maserati e il +21,12% di Jeep (6.206); bel risultato anche per il marchio Lancia (+16,9%), mentre sono in territorio negativo Citroen (-29,7%), Opel (-23,68%), Fiat (-22,59%) e Peugeot (-20,68%).

Il secondo Gruppo in Italia è quello della Volkswagen, a quota 24.001 vetture, che registra una crescita del 18,37%, seguito da Renault con 15.300 immatricolazioni e un +1,62%. Da registrare l’ottima performance della Casa cinese MG, 3.371 auto e un +444%, mentre tra i costruttori di sole vetture elettriche si distingue il marchio Tesla, 1.751 vetture e +53,19%.

Le dieci vetture più vendute da gennaio

Le prime tre posizioni del primo semestre sono occupate rispettivamente da Fiat Panda (50.679 unità vendute), Dacia Sandero (26.135) e Lancia Ypsilon (23.864). A seguire troviamo la Fiat 500 (19.839 unità), la Jeep Renegade (19.744), la Toyota Yaris Cross (19.721), la Volkswagen T-Roc (17.795), la Fiat 500X (16.701), la Dacia Duster, 16.555 e la Renault Captur (16.502).

Auto nuova: è sempre importante tagliare il prezzo dell’RC Auto

Segugio.it confronta le migliori polizze online sul mercato e individua l’assicurazione auto più conveniente per ogni profilo di assicurato.

Un esempio? Ipotizziamo la richiesta di una automobilista 58enne - prima classe di merito da almeno due anni, zero sinistri con colpa negli ultimi cinque anni, patente mai sospesa, percorrenza media annua di 15 mila chilometri - residente a Bolzano, che vuole assicurare una Toyota C-HR alimentata a benzina e immatricolata nel 2017.

La tariffa più conveniente, aggiornata al mese di giugno 2023, arriva dal preventivo Prima, che fa pagare un premio di soli 131,00 euro per i dodici mesi di contratto. La polizza auto di Prima avvantaggia l'assicurato coprendo anche i danni causati a terzi dall'incendio del veicolo non conseguente alla circolazione entro il limite di massimale di 100.000 euro.

Una nota per quanto riguarda il diritto di rivalsa della compagnia: quest'ultima la limita a 2.500 euro nel caso in cui il veicolo assicurato sia guidato da persona in stato di ebbrezza, ma solo per il primo sinistro. L'assicurazione rinuncia invece ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, purché venga rinnovata entro tre mesi dalla data del sinistro.

A cura di: Enrico Campanelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 5 su 5 (basata su 2 voti)

Articoli correlati