Moto, pro e contro dei nuovi motori Euro 5

29/06/2019

Moto, pro e contro dei nuovi motori Euro 5

Il mercato delle due ruote si prepara ad accogliere una novità importante in tema di classe ambientale.

A partire da gennaio 2020 tutti i nuovi modelli appartenenti alla classificazione europea “L” (dai ciclomotori L1e alle vetturette L7e-c) dovranno rispettare la normativa Euro 5: per i veicoli già in produzione prima di questa data, la nuova classe sarà obbligatoria solo dopo gennaio del 2021.
Con la Euro 5 si riducono le emissioni di monossido di carbonio (CO), che non dovranno superare 1,0 grammo per chilometro (g/km), mentre i valori di idrocarburi incombusti (HC) e ossidi di azoto (NOx) non potranno essere maggiori rispettivamente di 0,1 g/km e 0,06 g/km.

A cambiare non sono solo le emissioni

Con le Euro 5 si modificheranno gli standard riguardanti la rumorosità. Ancora non si è a conoscenza della quantità di decibel che saranno tagliati, ma sicuramente i produttori dovranno effettuare degli interventi importanti sia sugli impianti di scarico che sulla meccanica per riuscire a rispettare i nuovi valori massimi. Modifiche anche per la diagnostica di bordo, in quanto si passerà dall’attuale OBD (On Board Diagnostic) di primo livello a quella di secondo livello, che consentirà di registrare eventuali guasti e manomissioni.

I cambiamenti in vigore dal prossimo anno segneranno la fine di alcuni modelli di motoveicoli e ciclomotori attualmente in produzione; tuttavia, la preoccupazione maggiore delle Case è l’aumento dei costi di produzione, visto che le novità porteranno una maggiore complessità dei mezzi.

Cosa prevede l’attuale normativa Euro 4?

È in vigore a partire dal primo gennaio del 2016 e ha comportato un livello massimo di CO di 1,14 grammi per chilometro, di HC di 0,17 g/km e di Nox di 0,09 g/km. Guardando i valori dei tre inquinanti per i precedenti Euro 3, rispettivamente 2, 0,30 e 0,15 g/km, si nota dunque una diminuzione di circa il 40%.

Qualche dato sulle immatricolazioni di due ruote di quest’anno

A maggio le vendite sono calate del 10,6% rispetto allo stesso mese del 2018, ma il bilancio dei primi 5 mesi è comunque positivo, segnando +6,7%. Il mercato potrebbe riprendere a correre già da quest’estate, visto l’allargamento degli incentivi per l’acquisto di modelli elettrici o ibridi alle moto con potenze superiori ai 15 cavalli e a tutti i veicoli della categoria “Le” (come quadricicli e tricicli). Ne abbiamo parlato nella news “Ecobonus: si allunga la lista delle due ruote interessate”, ribadendo che il contributo massimo messo a disposizione dei clienti sarà di 3 mila euro.

Moto e assicurazioni

Quando si parla di veicoli a due ruote non possiamo non riportare alcuni consigli per risparmiare sulla polizza assicurativa. Il consiglio per gli utenti è di fare una verifica della propria RC Moto tramite l’uso dei comparatori online, in modo da controllare se i prezzi attualmente sul mercato sono in linea con la proposta di rinnovo della propria compagnia.

Ricordiamo che per scegliere l’assicurazione più conveniente è sempre bene rivolgersi a Segugio.it, che attraverso una simulazione confronta i migliori preventivi delle compagnie in modo semplice e veloce.

Facciamo un esempio. Ipotizziamo al 19 giugno la richiesta di generico motociclista 35enne di Rimini (impiegato, prima classe di merito, percorrenza media annua di 7.500 chilometri, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi 5 anni) che deve rinnovare la polizza per una Kawasaki Z800 (immatricolata nel 2015). Con queste caratteristiche, la rata annuale più bassa è offerta da Zurich Connect, che ad un prezzo di 144,77 euro propone una formula di guida esclusiva.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Moto, pro e contro dei nuovi motori Euro 5 Valutazione: 4,8/5
(basata su 4 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare