logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Come funziona l'assicurazione auto a consumo?

Le assicurazioni auto a consumo, o assicurazioni auto a km, sono polizze adottate da diverse compagnie assicurative che prevedono il pagamento di un premio annuale sulla base dei chilometri effettivamente percorsi dal contraente nel corso dell'anno di copertura.

calcolatrice e auto in primo piano
Assicurazione auto a consumo

La polizza RCA assicura i danni causati a terzi dalla circolazione del proprio veicolo. Il premio va versato alla compagnia presso cui si ha acquistato la copertura. L’importo viene stabilito autonomamente dalla singola impresa e si può pagare in un'unica soluzione o mediante rate concordate con la compagnia. Oggi sul mercato sono presenti anche polizze RC Auto a consumo, dove l’ammontare del premio è legato ai chilometri percorsi.

Come funziona l'assicurazione a consumo?

L’RC Auto chilometrica, nota anche come assicurazione a consumo, calcola l’ammontare del premio sulla base del numero di chilometri fatti nel corso dell’anno di copertura. La tariffa è completamente personalizzata e rispondente a quanto effettivamente si guida.

Questo tipo di polizza, molto presente ormai sul mercato, ha origine dalla formula inglese “pay per use” ed è rivolta principalmente a chi percorre brevi distanze in un anno. Il calcolo dei chilometri viene effettuato grazie a un dispositivo con tecnologia GPS che viene montato sul veicolo. Un apparecchio che, per il suo funzionamento, richiama alla memoria la scatola nera.

Quanto costa l'assicurazione a chilometri?

Il costo di un’assicurazione a chilometri si compone di due quote: una fissa e l’altra variabile. La prima è stabilita dall’impresa assicurativa a cui ci si rivolge, mentre la componente variabile viene conteggiata in base ai chilometri percorsi in un anno. Il criterio utilizzato per il calcolo della quota variabile cambia a seconda della compagnia di assicurazione. In genere, però, si utilizza un sistema che prevede degli scaglioni di percorrenza: il contraente sceglie la fascia che ritiene più rispondente ai propri bisogni. Più alto è il numero di chilometri, maggiore sarà il premio assicurativo da versare.

Un’assicurazione a consumo fa risparmiare rispetto a una classica polizza RC Auto se l’auto viene utilizzata con parsimonia. Chi opta per questo prodotto prima procede a una stima di quelli che sono i possibili percorsi che si faranno in un anno e poi individua la fascia chilometrica più adatta. L'assicurazione a km costa dal 25 al 50% in meno dell’RCA tradizionale se restiamo sotto i 5.000 km l’anno, se invece percorriamo tra i 5.000 e i 10.000 km l'anno risparmieremo tra il 10% e il 25%.

Confronta le RC Auto e risparmia Fai subito un preventivo

Che succede se supero i km per assicurazione?

Quando la scelta ricade su questa polizza, si ha un’idea abbastanza chiara dei chilometri che si percorreranno nell’arco dei 12 mesi di validità del contratto. Si possono infatti calcolare in modo approssimativo le distanze da casa a lavoro, moltiplicando il numero per i giorni lavorativi annui. Si può anche utilizzare Google Maps per quantificare il totale dei chilometri che si è soliti percorrere quotidianamente. È sempre consigliabile inserire chilometri extra in modo da non sforare.

Se i chilometri fatti superano lo scaglione scelto in fase di contratto, bisognerà versare una spesa aggiuntiva. Una somma che viene già indicata in sede di contratto. Alcune compagnie prevedono anche un rimborso in caso di chilometraggio inferiore a quello stimato.

Quali sono le migliori assicurazioni auto chilometriche?

Su Segugio.it si possono trovare le offerte più convenienti in termini di assicurazione auto tra i partner della società. Con il comparatore gratuito vengono raffrontate compagnie di assicurazioni che rappresentano il 14,2% del mercato. Analizzando i dati di settembre 2023, si nota che il risparmio potenziale sulla responsabilità civile raggiungibile con la comparazione supera i 500 euro per un numero consistente di clienti.

Tra le assicurazioni chilometriche più vantaggiose vi sono:

  • UnipolSai Km Sicuri: un’assicurazione conveniente che permette di scegliere le garanzie su misura per il contraente. Tra i vantaggi c’è anche il Bonus protetto: non viene modificata la classe di merito dopo il primo sinistro. La compagnia offre, inoltre, un immediato aiuto in caso di difficoltà a seguito di eventi legati alla circolazione come, ad esempio, soccorso stradale e auto sostitutiva.
  • Contachilometri Reale di Reale Mutua: la compagnia Reale Mutua mette a disposizione un’offerta per risparmiare in base alle abitudini di guida e all’utilizzo dell’auto. Le polizze di Reale Mutua consentono di integrare l'RCA con numerose coperture aggiuntive per sentirsi tutelati contro ogni imprevisto.
  • Quality Driver di Genertel: è la polizza che usa il sistema di localizzazione satellitare per offrire protezione e assistenza in caso di incidente o furto dell’auto e che premia lo stile di guida responsabile misurando il Quality Level. Viene assegnato un punteggio su cui viene calcolato lo sconto sul rinnovo, a cui si aggiunge quello ottenuto se non si supera la soglia dei 5.000 chilometri annui.

Ultimo aggiornamento novembre 2023

A cura di: Tiziana Casciaro

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 4,33 su 5 (basata su 6 voti)
Risparmia sulla tua RC auto CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate