logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Risarcimento diretto o CARD

Il risarcimento diretto, o indennizzo diretto, è una procedura per la gestione dei danni derivanti da sinistri stradali, in vigore dal dal 1° Febbraio 2007, che consente al danneggiato di essere risarcito dalla propria compagnia assicuratrice.

Spesso si utilizza la sigla CARD (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto) per fare riferimento a questa tipologia di risarcimento, che può essere applicata quando sussistono le seguenti condizioni:

  • i veicoli coinvolti sono solo due;
  • entrambi i mezzi sono identificati, assicurati e immatricolati in Italia;
  • il sinistro è avvenuto sul territorio nazionale e con urto;
  • le eventuali lesioni personali al conducente sono inferiori o pari al 9% di invalidità permanente.

La procedura di risarcimento diretto non può essere attivata:

  • quando sono coinvolti più veicoli responsabili;
  • se i mezzi non sono identificati;
  • se i veicoli sono immatricolati all’estero;
  • quando non c’è stato un impatto tra i mezzi;
  • se dall’incidente sono derivate gravi lesioni che portano ad una invalidità permanente superiore al 9% (le cosiddette macrolesioni);
  • se il sinistro coinvolge un ciclomotore immatricolato con la vecchia targa a 5 caratteri;
  • se l’incidente è avvenuto con un pedone, un ciclista o un bene immobile.

La richiesta per ottenere il risarcimento dei danni va presentata alla propria compagnia assicuratrice tramite raccomandata A/R, posta elettronica certificata o lettera consegnata a mano, e deve contenere:

  • i nomi degli assicurati;
  • le targhe dei due veicoli coinvolti;
  • la denominazione delle assicurazioni;
  • le modalità del sinistro;
  • il luogo dove le cose danneggiate sono disponibili per la perizia;
  • l’entità delle lesioni subite, l’attestazione medica che prova l’avvenuta guarigione e la consulenza medico-legale di parte se ci sono lesioni personali.

La Compagnia deve fare un’offerta di risarcimento entro 60 giorni dalla richiesta se i danni riguardano le sole cose. Il termine si riduce a 30 giorni se entrambi i conducenti hanno sottoscritto congiuntamente il modulo blu di constatazione amichevole, mentre aumenta a 90 giorni se il sinistro ha procurato anche danni alla persona. Se l’offerta della compagnia viene accolta dal danneggiato, l’indennizzo sarà erogato entro 15 giorni.

In caso di mancata applicazione del risarcimento diretto, ad esempio per la presenza di feriti gravi o il coinvolgimento di più veicoli, si dovrà attivare la procedura di risarcimento ordinario o indiretto. In questo caso la richiesta di risarcimento sarà inviata alla compagnia assicurativa del responsabile dell'incidente.

Ultimo aggiornamento 22/06/2022

Risparmia fino a 500 € sull'assicurazione auto CONFRONTA OFFERTE

Termini correlati