logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Indennizzo diretto

Aggiornato il 09/03/2020

L’indennizzo diretto è una procedura di rimborso del sinistro che consente al danneggiato di rivolgersi direttamente alla propria compagnia assicurativa.

Spesso si utilizza la sigla CARD (Convenzione tra assicuratori per il risarcimento diretto) per fare riferimento a questo tipo di risarcimento. Ma eccolo spiegato nel dettaglio.

L’indennizzo diretto può essere applicato solo in presenza di determinati requisiti, ossia:

  • il sinistro si è verificato soltanto tra due veicoli;
  • entrambi i mezzi coinvolti devono poter essere identificati;
  • i veicoli devono essere immatricolati in Italia e regolarmente assicurati;
  • in caso di feriti, le lesioni da essi riportate devono essere considerate lievi, ossia non devono superare la soglia del 9% di permanente invalidità;
  • il sinistro deve essere avvenuto con urto (è necessario l’impatto tra due veicoli);

Ricordiamo che la procedura può essere applicata anche in caso di sinistro con un ciclomotore, ma solo se quest’ultimo è stato immatricolato dopo il 14 giugno del 2006.

L’assicurato avrà tre giorni di tempo dalla data in cui si è verificato l’incidente per fare denuncia alla propria agenzia, presentando il modulo blu (o CAI, Constatazione Amichevole di Incidente) con la firma della controparte o a firma singola se non si è trovato un accordo sulla dinamica dello scontro. È importante tenere a mente che con il modulo CAI si effettua solo la denuncia del sinistro all'assicurazione mentre per richiedere il rimborso dei danni servirà presentare un’ulteriore domanda, a cui si potrà allegare un preventivo per la riparazione del mezzo.

La compagnia effettuerà un’offerta di risarcimento entro 30 giorni dalla denuncia se il modulo CAI è stato firmato da entrambe le parti; la tempistica si allunga a 60 giorni se il modulo è stato firmato da un solo assicurato e a 90 giorni in caso di lesioni alle persone. Una volta che l’offerta della compagnia è stata accolta dal daneggiato, l’indennizzo sarà erogato entro 15 giorni.

In caso di mancata applicazione dell’indennizzo diretto, ad esempio per la presenza di feriti gravi o il coinvolgimento di più veicoli, si dovrà attivare la procedura ordinaria, in cui richiesta di risarcimento sarà inviata alla compagnia assicurativa della controparte (chi ha causato l’incidente).

Risparmia fino a 500 € sull'assicurazione auto CONFRONTA OFFERTE

Termini correlati