logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Assicurazione Mutuo

Le assicurazioni mutuo sono polizze che intervengono in casi di eventuali imprevisti, con la compagnia che si impegna a pagare il prestito stipulato per l’acquisto di un immobile. L’assicurazione tutela sia l’ente erogatore del prestito, sia il soggetto mutuatario nella restituzione dell’ammontare finanziato.

Si tratta di garanzie non sono sempre obbligatorie da sottoscrivere: la legislazione in materia chiarisce infatti che nessun istituto di credito può vincolare l'erogazione del mutuo alla sottoscrizione di un’assicurazione.

La polizza mutuo può essere stipulata sia dai nuovi mutuatari che da chi già possiede un mutuo. Le condizioni necessarie per accedere all’assicurazione sono che il contraente sia residente in Italia e abbia un’età compresa tra i 18 e i 70 anni.

Ricordiamo che il contraente non è vincolato a stipulare l’assicurazione mutuo con la banca che eroga il finanziamento. Il Regolamento 40 ISVAP ha infatti stabilito che il richiedente ha la facoltà di poter decidere la polizza da scegliere tra tutte quelle presenti sul mercato assicurativo. Le assicurazioni alternative sono proposte da intermediari o consulenti esterni alla banca, che fanno parte di compagnie di assicurazione o broker assicurativi.

Il premio dell’assicurazione mutuo

Per quanto riguarda le modalità di versamento del premio dell’ assicurazione mutuo, può avvenire sia in un’unica soluzione, prima che parta il piano di restituzione della somma di mutuo, sia frazionata all’interno di ciascuna delle rate mensili del prestito, anche se in quest’ultimo caso bisogna tenere a mente che possono essere applicati degli interessi. Il costo di un’assicurazione sul mutuo si aggira in media intorno al 5% del totale del finanziamento erogato, con picchi che possono superare anche il 12%. A tal proposito, l’IVASS, l’Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni, ha il compito di controllare i tassi applicati dalle compagnie di assicurazione, evitando quindi che possano raggiungere percentuali particolarmente alte.

In caso di estinzione anticipata del mutuo, la compagnia assicuratrice restituirà la parte di premio non goduta, così come previsto dal regolamento dell’IVASS.

La polizza incendio e scoppio

È l’unica assicurazione obbligatoria da sottoscrivere. Questa polizza ha il fine di proteggere l'immobile posto a garanzia del mutuo contro numerosi eventi, quali l’incendio, lo scoppio, i fulmini e le esplosioni (ad esempio, provocata dalla fuoriuscita di gas).

Nel caso si verifichi uno di questi eventi, la polizza interverrà a tutela della banca tramite un rimborso che sarà pari al costo di ricostruzione dell’immobile su cui si paga il mutuo o al suo valore commerciale, estinguendo quindi il debito che grava sul mutuatario.

La durata della polizza incendio e scoppio coincide con quella del contratto di mutuo. Nella maggior parte dei casi l’assicurazione viene emessa dalla stessa banca che concede il prestito, grazie a una compagnia assicurativa convenzionata: anche in questo caso, però, il titolare può rivolgersi ad un’altra compagnia che offre condizioni migliori.

Le polizze mutuo facoltative

Il riferimento va alle classiche polizze vita o a quelle definite generalmente CPI, Credit Protection Insurance (assicurazione a protezione del credito), e consistono principalmente in contratti finalizzati a coprire la restituzione del prestito in determinati casi, come invalidità, perdita dell’impiego o infortuni del titolare della polizza.

L’impresa assicurativa potrebbe richiedere all’assicurato di sottoporsi ad esami preliminari: si tratta di controlli medici e questionari che servono alla stessa compagnia per valutare esattamente lo stato di rischio della persona da assicurare.

Nella maggior parte dei casi, le assicurazioni mutuo facoltative hanno una durata pari al numero di anni in cui si pagherà il mutuo. In base all’evento garantito da clausola, può cambiare anche la modalità di erogazione della somma da parte della compagnia: può essere prevista la totale liquidazione del debito per il decesso o l’invalidità permanente oppure un indennizzo pari alle rate mensili ancora in scadenza in caso di inabilità temporanea o perdita del lavoro.

Scelta della polizza mutuo facoltativa: ecco a cosa fare attenzione

È importante tenere in considerazione le garanzie accordate. Spesso chi sottoscrive una polizza sul mutuo è convinto di essere garantito contemporaneamente da inabilità, decesso e perdita d’impiego: si tratta di una convinzione errata e della causa principale dei rifiuti di indennizzo da parte delle imprese assicurative. È bene anche puntualizzare che quasi tutte le polizze presenti sul mercato non prevedono la possibilità di cambiare la combinazione delle garanzie.

Un altro fattore da tenere in considerazione è che l’assicurazione mutuo prevede delle clausole di esclusione, come ad esempio il mancato rimborso delle rate di mutuo per decesso causato da dolo del contraente, assicurato o beneficiario oppure causato da suicidio avvenuto nei primi 2 anni dalla data di decorrenza della polizza.