logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Pejus

Il pejus (termine latino che in italiano significa “peggiore”) indica una penalità che viene applicata in caso di sinistro dalle compagnie assicurative che stipulano polizze per i veicoli a motore.

Viene utilizzata in alternativa al meccanismo del bonus-malus, che assegna la classe di merito al termine del periodo di osservazione, e prevede una maggiorazione del premio in percentuale fissa. In questo modo, l’assicurato è già a conoscenza in anticipo della penalizzazione a cui andrà incontro.

Il pejus è utilizzato soprattutto nell’ambito delle polizze RC Autocarro, quando a stipulare il contratto sono le aziende.

Ricordiamo la polizza stipulata per un mezzo pesante differisce rispetto al tradizionale contratto delle due e quattroruote per la formazione della tariffa, in quanto quest’ultima dipende dalla portata del veicolo e non dalla cilindrata. A cambiare è anche l’utilizzo dei massimali, visto che l’assicurazione dell’autocarro protegge l’assicurato per un certo numero di incidenti durante l'anno assicurativo, indipendentemente dalla spesa dei danni che sono stati provocati. Il tetto massimo di sinistri è solitamente di due o tre, una soglia oltre i quali per avere una copertura occorre versare delle somme aggiuntive.

L’RC Autocarro viene spesso ampliata con la stipula delle garanzie accessorie. Tra le più gettonate troviamo l’assistenza stradale, la garanzia sulle merci trasportate e per il carico e lo scarico delle stesse, oppure la polizza kasko, in cui l’assicurazione si assume i rischi derivanti dalla circolazione del veicolo indipendentemente dalla responsabilità del guidatore. La kasko serve quindi a coprire tutti quei danni non provocati da altri, per i quali non si può chiamare in causa la polizza di responsabilità civile di alcuno, come ad esempio quelli legati al ribaltamento, alle collisioni dopo un'uscita di strada, o qualunque altro tipo di urto che può essere subito dal veicolo durante la circolazione su strada.

Termini correlati