logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Esonero pagamento premio in caso di perdita di autosufficienza

Aggiornato il 08/11/2019

L'esonero al pagamento premio in caso di perdita di autosufficienza è una clausola inclusa in molte delle assicurazioni ramo vita, soprattutto nelle polizze di risparmio con contratto di capitalizzazione, ma anche in alcune tipologie di polizze che prevedono il pagamento di un capitale a seguito di un danno alla propria persona, come le temporanee caso morte.

Questa clausola permetterà di continuare a godere della propria copertura assicurativa, già attiva, anche a seguito di un evento invalidante che causi la perdita dell'autosufficienza, senza dover corrispondere il premio dovuto alla compagnia assicurativa.

Con "perdita di autosufficienza" si intende la sopravvenuta incapacità del contraente di svolgere le funzioni più basilari, come ad esempio alimentarsi autonomamente, vestirsi, lavarsi.
Una condizione che presuppone un danno alla propria capacità di generare reddito, se non una completa inabilità al lavoro. In queste condizioni il pagamento di un premio assicurativo potrebbe diventare troppo oneroso; in questi casi, entrerà in gioco l'esonero del pagamento dei premi, con una clausola specifica di tutela del contraente includibile ormai in gran parte dei contratti assicurativi ramo vita.

Per le polizze di tipo temporanea caso morte, l'esonero sarà valido fino alla scadenza contrattuale, e manterrà inalterate le garanzie e i premi. Naturalmente, essendo l'assenza di autosufficienza una condizione pre-esistente, non sarà possibile stipulare un nuovo contratto con esonero dopo il termine della scadenza contrattuale. Nel caso delle assicurazioni con contratto di capitalizzazione, invece, il capitale accumulato (pattuito contrattualmente) verrà regolarmente versato secondo le modalità previste allo scadere del contratto; i premi verranno versati, durante il periodo di esonero, direttamente dalla compagnia assicurativa.

Riassumendo:

  • In caso di perdita di autosufficienza, esistono clausole contrattuali che permettono di continuare a godere della copertura assicurativa, senza dover corrispondere i premi.
  • La perdita di autosufficienza (e la conseguente inabilità al lavoro) devono essere verificate dalla compagnia assicurativa.
  • Le clausole di esonero per perdita di autosufficienza vengono normalmente incluse nelle polizze ramo vita, come le temporanee caso morte o i contratti di capitalizzazione.
  • A scadenza del contratto, non sarà più possibile rinnovare la polizza godendo dell'esonero, in quanto l'assenza di autosufficienza sarà calcolata come condizione pre esistente.
Risparmia fino a 500 € sull'assicurazione auto CONFRONTA OFFERTE

Termini correlati