logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Verso rialzi delle polizze RC Auto

Rialzi in vista per le polizze RC Auto. Dopo anni di ribassi, grazie alla scatola nera e alla possibilità di confrontare le offerte, all'orizzonte si prospetta un cambio di prospettiva. Gli esperti individuano due motori: l'inflazione elevata e l'aumento dell'incidentalità.

Pubblicato il 18/05/2022
auto e salvadanaio blu
Costo dell'RC Auto in aumento

Non solo il carrello della spesa, le utenze domestiche e il carburante. L’inflazione rischia di trascinare al rialzo anche il costo della RC Auto, fermo restando che poi ogni compagnia adotta proprie strategie e i consumatori hanno sempre la possibilità di comparare online - senza muoversi dalla poltrona di casa - le diverse offerte.

La concorrenza fa bene

Intanto partiamo dai dati acquisiti. Secondo le rilevazioni dell’associazione di settore Ania, a marzo il premio medio per l’assicurazione RC relativo alla mobilità si è attestato a 307 euro, vale a dire 11 euro in meno rispetto a dodici mesi prima. Scomponendo le due voci principali, la copertura per le automobili scende da 321 a 310 euro, quella per i motocicli da 210 a 206 euro, mentre i ciclomotori vedono salire da 140 a 142 euro il costo medio della polizza.

Per comprendere l’evoluzione del mercato basti pensare che a marzo 2012 il costo medio era di 449 euro, quindi ben 143 euro in più, ovvero il 31,7%. Il calo è stato dovuto principalmente a due fattori: da una parte la dotazione di dispositivi tecnologici a bordo, che riducono l’incidentalità; dall’altra la crescente possibilità di confrontare le offerte delle compagnie alla ricerca di quella più conveniente per le proprie esigenze. Quanto all’ultimo anno, poi, si è assistito anche a una scontistica da parte delle compagnie per riconoscere il mancato utilizzo del mezzo durante il lockdown, ma questo effetto - segnala l’Ania - dovrebbe essersi pressoché esaurito, dal momento che oramai la quasi totalità delle polizze ha usufruito di questa agevolazione e la diminuzione che si registra rifletterebbe sia ulteriori sconti applicati dovuti a una forte concorrenza tra le imprese sia una variazione tecnica al ribasso delle tariffe praticate.

Confronta le migliori RC Auto e risparmia Fai un preventivo

Rialzi in vista?

Detto del passato, per i prossimi mesi è lecito attendersi un’inversione del trend in linea con il carovita che sta interessando tutti i settori. Secondo uno studio della società di consulenza Boston Consulting Group, la prospettiva è concreta anche alla luce di un incremento dei sinistri in tutta Europa. Senza dimenticare che i problemi di approvvigionamenti riguardanti le forniture globali hanno reso molto più cari alcuni pezzi di ricambio (+4% all’anno dal 2020 in avanti), aggiungendo circa 5 miliardi di euro di costi totali ai conti economici delle compagnie assicurative del Vecchio Continente. E si prospetta un ulteriore aumento dal 5% al 7% nel corso di quest’anno. Quanto all’Italia è attesa una crescita del costo medio del sinistro RCA nel 2022 compresa fra il 4,5% ed il 7%. Nel 2021 l'incremento era stato decisamente più contenuto, pari al 2,4% e inferiore al 2% negli anni precedenti.

A cura di: Luigi dell'Olio
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati