Chiama gratis 800 999 555

Veicoli commerciali: mercato in recupero ad ottobre

Recupera il mercato dei veicoli commerciali, che ad ottobre segna una crescita del 9,6 per cento. Nei primi dieci mesi dell'anno, però, la flessione resta drammatica: registrata una contrazione del 18,3 per cento con 124.330 unità immatricolate in totale.

Pubblicato il 18/11/2020

Mercato dei veicoli commerciali con il segno positivo. Il recupero nel mese di ottobre è pari al +9,6%. Un dato importante dopo la flessione pesante del primo semestre del 2020 (36%). Al contempo, però, va evidenziato che la crisi resta pesante nel consolidato dei 10 mesi.

Secondo quanto risulta dalle stime elaborate e diffuse dal Centro Studi e Statistiche Unrae, le immatricolazioni di autocarri con ptt fino a 3,5t sono pari a 18.850 nel mese di ottobre. Nello stesso periodo dello scorso anno se ne contavano 17.201.

Nei primi dieci mesi del 2020 il mercato dei veicoli commerciali perde, però, 28.000 veicoli da lavoro. La contrazione non è di poco conto, in quanto pari al 18,3% con 124.330 unità immatricolate in totale. I veicoli commerciali, immatricolati dal mese di gennaio ad ottobre 2019, erano pari a 152.100.

Calo stimato nel 2020 al 14%

“Le criticità di natura economico-sanitaria che gravano sullo scenario fanno prospettare spunti di ripresa molto contenuta per la parte finale dell’anno - afferma Michele Crisci, Presidente dell’Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. Il mercato dei veicoli commerciali dovrebbe, infatti, registrare a fine 2020 un forte calo del 14%, con immatricolazioni tra le 160.000 e le 165.000 unità”. 

Per il presidente dell’Unrae misure ancor più restrittive, come un nuovo lockdown nazionale, avrebbero effetti pesanti in questi ultimi mesi, oltre che sul quadro economico anche sugli investimenti in beni strumentali, come i veicoli commerciali.

Ancora una volta l’Associazione lancia un appello perché venga effettuato un concreto ed efficace intervento per accelerare il rinnovo del parco dei veicoli commerciali, che per vocazione e destinazione sono molto utilizzati nelle aree urbane. Il parco circolante – secondo quanto spiegato dal presidente Crisci - conta ancora un 47% di veicoli molto anziani, rispondenti alle direttive di emissione ante Euro 4.

Giù benzina e Gpl

La situazione non va meglio sul fronte dei canali di vendita. Nei primi 9 mesi del 2020 i dati non sono affatto rassicuranti: la flessione risulta, infatti, forte da più fronti. L’unico segnale di ripresa è arrivato nel mese di settembre.

Dai dati raccolti dall’Unrae per i privati la contrazione si ferma al 15,5%, al 22,8% di quota di mercato. Il calo della domanda business, invece, risulta allineato fra il 23 e il 25%. Le società si confermano leader del mercato, ma anche loro hanno avuto una battuta d’arresto, fermandosi al 47,3% del totale.

In calo anche il noleggio dei veicoli commerciali nei primi 9 mesi dell’anno. La contrazione per il noleggio a breve termine è pari al 37,3%, mentre è del 22,3% per il noleggio a lungo termine degli autocarri.

Peggiora l’andamento del motore benzina sul fronte delle alimentazioni: nei 9 mesi del 2020 perde il 45% delle immatricolazioni, scivolando al 3,5% di quota di mercato. Non va meglio per il Gpl, che dimezza la rappresentatività all’1,2%. Flessione anche per il diesel del 21,7%: sfiora l’89% del totale del mercato. Giù, infine, il metano che si ferma al 3,1%.

A crescere sono i veicoli ibridi che arrivano a rappresentare il 2,7% del mercato. Un bel passo in avanti rispetto allo scorso anno, quando la percentuale era pari allo 0,2%. Scendono, invece, del 19% i veicoli elettrici, che recuperano un decimale, allo 0,7% di quota sul totale.

Dall’ultimo report dell’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri risultano infine in leggera crescita (+0,5%) le emissioni medie di CO2 dei veicoli con ptt fino a 3,5t, che nei primi 9 mesi dell’anno raggiungono i 163,2 g/km rispetto ai 162,4 del periodo gennaio-settembre 2019.

Con Segugio.it assicurare il tuo autocarro sarà un gioco da ragazzi. Con il nostro servizio di comparazione è possibile, infatti, confrontare le migliori offerte RC per veicoli commerciali e trovare la soluzione più adatta al tuo furgone o van. Occorrono soltanto pochi minuti per un preventivo assicurazione autocarro: il tutto si fa comodamente online.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati