Chiama gratis 800 999 555

Vacanze: gli incentivi per chi quest’estate non vuole farne a meno

Pubblicato il 15/05/2020

Mentre sulle spiagge si prendono le misure per il distanziamento e si studia il modo migliore per tornare al mare in sicurezza, il Governo inserisce nell’atteso Decreto Rilancio anche un intervento per chi stesse pensando a come smaltire un anno a dir poco impegnativo.

Si chiama “bonus vacanze” l’incentivo pensato per contribuire a rimettere in moto la macchina del turismo, uno dei comparti maggiormente condannati dall’epidemia di coronavirus, con l'intento di aiutare un settore che risentirà a lungo delle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Cos’è il bonus vacanze

Il bonus vacanze è un credito offerto dallo Stato alle famiglie sulla spesa sostenuta per pagare le vacanze. Ma attenzione perché la meta deve essere rigorosamente una località italiana.

Si tratta di un buono del valore da 150 fino a 500 euro, utilizzabile dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 per il pagamento dei servizi offerti da alberghi e strutture ricettive, in possesso dei titoli necessari.

Il credito è di massimo 500 euro per ogni nucleo famigliare, il cui reddito Isee non superi i 40mila euro, limite più alto definito dopo quello annunciato di 35mila euro.

Nel caso in cui i componenti della famiglia fossero due, il credito è di 300 euro, e per persone con un nucleo famigliare unico, verrà corrisposto nella misura di 150 euro.

È utilizzabile da un solo componente famigliare e in un’unica soluzione, in relazione ai servizi resi da una singola impresa turistico ricettiva.

Come beneficiare del bonus

Il servizio turistico deve essere pagato con metodi elettronici o con fattura, altrimenti con documento commerciale che riporti il codice fiscale del beneficiario.

È inoltre condizione necessaria che il servizio non sia erogato da piattaforme, portali telematici o intermediati turistici, se non agenzie di viaggio e tour operator.

Il contribuente usufruirà subito dell’80% di sconto sul prezzo della vacanza e del restante 20% sottoforma di detrazione fiscale in dichiarazione dei redditi. L’Agenzia delle Entrate individuerà la misura del credito d’imposta, che potrà essere poi ceduto ai fornitori di beni e servizi o a banche e intermediari finanziari.

Vuoi un ulteriore sconto? Assicurati con Segugio.it

Mai come in questo momento la sicurezza diventa una priorità in ogni ambito della nostra vita, a maggior ragione quando si viaggia.

Con Segugio.it è possibile partire senza pensieri grazie all’assicurazione viaggio di AIG Europecompagnia leader nel settore viaggi. Per tutti i clienti, c’è uno sconto speciale del 20% sul prezzo finale della polizza e la possibilità di scegliere la soluzione ideale tra diversi livelli di copertura: Argento, Oro o Platino.

Richiedi un preventivo e scopri subito quanto costa poco partire sereno.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati