Chiama gratis 800 999 555

Vacanze a rischio Covid: come tutelarsi

Le vacanze non sono più così lontane e tutti abbiamo voglia di farle. Ma nel mezzo di una pandemia le situazioni possono cambiare molto in fretta e il rischio di essere costretti a rinunciare c’è. Una soluzione potrebbe essere includere un'assicurazione nel contratto di locazione o soggiorno.

Pubblicato il 26/04/2021
Includere un’assicurazione nei contratti di locazione o soggiorno di vacanze

Ora che le restrizioni sembrano allentarsi e i vaccini procedono ad un ritmo più incalzante, pensare alle vacanze non è più così azzardato. Anche quest’anno a far ripartire il mercato degli affitti ci saranno le ville con piscina, le case nelle località di mare e montagna e ogni tipo di sistemazione più o meno pretenziosa che consenta di rispettare il distanziamento sociale.

Si fa insomma sempre più rilevante il tema degli affitti brevi, con tutto ciò che questo tipo di contratto comporta in termini di garanzie per i conduttori.

Cosa accade se chi prende in affitto versando una caparra, un anticipo o l’intero importo si trova costretto a rinunciare?

Vediamo allora quali sono le regole riguardo al Covid e gli strumenti a tutela dei consumatori.

Le nuove disposizioni per chi viaggia

Secondo gli ultimi aggiornamenti, dal 26 aprile gli spostamenti tra Regioni sono consentiti anche per raggiungere i luoghi di vacanza. Tuttavia se avvengono verso una zona rossa o arancione, è necessario disporre del cosiddetto green pass, il passaporto vaccinale che testimoni tre possibili condizioni:

  • si è guariti dal Covid;
  • si è ricevuto il vaccino;
  • ci si sia sottoposti a un tampone non prima di 48 ore.

Tuttavia, l’esperienza della scorsa estate ci insegna che nel mezzo di una pandemia le situazioni possono cambiare molto in fretta, e si può essere costretti invece a rinunciare alla vacanza perché ci si è ammalati prima della partenza, o perché si è ammalato un familiare, come anche potrebbe accadere che una nuova inattesa ondata del virus impedisca ancora gli spostamenti. Cosa succede in questi casi e come tutelarsi?

Le clausole al contratto di affitto

Una buona soluzione sarebbe disporre di clausole nel contratto che prevedano la possibilità di cancellazione per questo tipo di eventi definibili “straordinari”. Il presidente della Fiaip, Gian Battista Baccarini, sostiene che tutte le agenzie invitino i locatori a prevedere nei contratti la clausola Covid, che copra il locatario in tutti i casi in cui il virus possa compromettere il soggiorno.

Tuttavia questa soluzione non sempre incontra il favore dai proprietari delle case.

Una formula realmente efficace a tutela di entrambe le parti sarebbe invece includere nel contratto di locazione breve un’assicurazione contro una serie di eventi e imprevisti, magari spartendo la spesa tra i due attori della locazione, in modo da non pesare su nessuno.

Un servizio che oggi è spesso fornito dalle stesse agenzie di affitti brevi, come anche dai portali di affitti che propongono sempre più attraverso le compagnie assicurative nuove coperture studiate ad hoc, che tutelano da rischi legati alla pandemia sulla base di motivazioni certificabili.

Quello che serve in questo momento per sbloccare un settore in piena crisi come il turismo è di fatto un atteggiamento di flessibilità da parte delle strutture ricettive e dei proprietari di case che ormai costituiscono una parte importante della filiera del turismo estivo.

L’ipotesi di un’assicurazione con Segugio.it

Un’altra possibilità per chi viaggia, anche nel caso in cui non si dovesse ricorrere a un affitto breve, è stipulare un'assicurazione viaggio a un prezzo accessibile. È il servizio offerto dal portale di comparazione Segugio.it, che consente di accedere a polizze con tariffe scontate fino al 50% rispetto a quelle normalmente reperibili sul mercato assicurativo.

I motivi di questi prezzi concorrenziali sono essenzialmente due: si tratta di un’assicurazione online, da acquistare comodamente da casa senza intermediazioni e si può usufruire di condizioni particolarmente vantaggiose possibili grazie ad accordi speciali che Segugio.it stabilisce con il suo fornitore.

Segugio.it ha infatti scelto come partner AIG Europe S.A., leader in Europa per l’offerta assicurativa, e offre uno sconto speciale del 20% sul prezzo finale della polizza.

Le polizze viaggio Travel Guard di AIG sono pensate per andare incontro alle necessità delle diverse tipologie di viaggiatori e consentono di scegliere diversi livelli di copertura per la propria polizza: Argento, Oro o Platino. In questo modo si potrà scegliere di comprendere ogni tipo di evento avverso o inconveniente, senza perdere i soldi se si è costretti a rinunciare alla tanto agognata vacanza.

;
A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati