Chiama gratis 800 999 555

Rc auto: scende il prezzo della polizza

Nel terzo trimestre del 2020 il prezzo effettivo di una polizza Rc auto è stato in media di 389 euro, in calo di poco più del 5 per cento su base annua. La riduzione dei prezzi, già avviata nel secondo trimestre del 2020, è stata costante nei mesi di luglio, agosto e settembre.

Pubblicato il 25/01/2021

Il prezzo effettivamente pagato per la garanzia Rc auto per i contratti stipulati nel terzo trimestre del 2020 è in media pari a 389 euro, in calo di poco più del 5% (20 euro) su base annua. Questo il dato emerso nel Bollettino Statistico redatto dall’Ivass. Il trend di riduzione del prezzo dell’Rc auto, partito già nel 2013, va avanti e si rafforza con le restrizioni alla circolazione.

Dall’analisi emerge che il 50% degli assicurati paga meno di 346 euro; il 90% degli assicurati meno di 613 euro e solo il 10% meno di 211 euro. Il prezzo medio si è ridotto del -5,1% su base annua. Rispetto al terzo trimestre del 2014 il premio si è ridotto di circa 100 euro.

Rispetto ai dati registrati nei mesi di marzo e aprile del 2020, la variazione percentuale del numero di polizze rispetto all’anno precedente è sempre positiva. Si registrano, sul fronte delle sottoscrizioni delle polizze, tassi di variazione che vanno dal +4,8% di luglio al +3,3% di settembre.

Si evidenzia un incremento delle sottoscrizioni sia sui nuovi sia sui vecchi contratti: rispetto al terzo trimestre del 2019 il tasso di rinnovo dei contratti preesistenti aumenta del +3,8%. La percentuale di nuovi rischi aumenta del +12,3%.

Cali più evidenti al Sud

I prezzi sono molto differenti tra le province. Il calo dei prezzi dell’Rc Auto risulta più evidente (superiore al -6%) nel Sud Italia rispetto alle province del Nord e Centro Italia. Tra le province dove il trend di riduzione del premio medio è più accentuato ci sono: Catanzaro -8,5%; Crotone -8,0%; Reggio di Calabria%; -7,8%; Taranto -7,5%, Enna -7,3%.

Intanto continua a restringersi il differenziale di prezzo tra Napoli e Aosta, che è di 227 euro. Il prezzo medio effettivo nelle due province è rispettivamente di 473 euro e 246 euro, in flessione del 36 per cento rispetto al 2014.

Il differenziale di prezzo tra Sud e Nord-Ovest è in calo anche su base annua e, nel terzo trimestre del 2020, segna una riduzione del -7,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Nell’ultimo anno in nessuna provincia si riscontrano aumenti di prezzo. La maggior parte delle province del Centro e Nord Italia, dove il livello dei prezzi è mediamente più basso rispetto al Sud, presentano riduzioni annue di prezzo comprese tra il -4 e il -2 per cento.

Rc auto e scatola nera

Dal Bollettino Statistico emerge anche che il 23,2% delle polizze stipulate nel terzo trimestre del 2020 prevede una clausola di riduzione del premio legata alla presenza di scatola nera, il cui trend del tasso di penetrazione è in lieve aumento (+0,6% su base annua). Inoltre il tasso di penetrazione della black box continua ad essere fortemente correlato al premio medio tra le province e varia dal 66 per cento di Caserta al 4,3 per cento di Bolzano.

Dall’indagine risulta che laddove è inizialmente più basso - nelle province del Nord Italia - il tasso di penetrazione aumenta più velocemente (Verbano-Cusio-Ossola +5%; Viterbo +3,8%; Como+2,8%; Rovigo +2,7%; Parma +2,7%; Isernia +2,5%). Viceversa, in alcune province del Sud la penetrazione della scatola nera è in contrazione (Taranto -2,4%; Cagliari e Catania -1,6%; Ragusa -1%; Sud Sardegna e Salerno -0,8%).

La differenza del tasso di penetrazione della scatola nera tra Napoli e Milano è pari a 40 punti percentuali nel terzo trimestre del 2020. Nel terzo trimestre del 2020 il tasso di penetrazione della scatola nera a Napoli è più del triplo rispetto a Milano (17,9 contro 57,7 per cento). Il trend di sostanziale stabilità del processo di diffusione della scatola nera è dunque il risultato di una dinamica eterogenea tra le province.

Il trend della concentrazione nel mercato Rca

L’Ivass rileva infine un’elevata correlazione tra l’andamento dei prezzi e la concentrazione del mercato: la riduzione dei prezzi si accompagna all’intensificarsi della competizione tra le imprese. L’indice Herfindal-Hirschman (HHI), utilizzato per misurare il livello di concentrazione nel mercato, si è ridotto da 970 nel terzo trimestre del 2014 a 842 nel 2020.

;
A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati