logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

RC Auto: sarà obbligatoria anche se il veicolo è fermo nel box?

Un emendamento del Parlamento Europeo prevede che tutti i veicoli dovranno essere assicurati, anche quelli che non vengono utilizzati dai possessori e restano fermi in un’area privata. La nuova regola sarà obbligatoria solo dopo la conferma del Consiglio UE

Pubblicato il 28/10/2021

Aggiornato il 05/11/2021

auto parcheggiate in un cortile
RC Auto obbligatoria anche nelle aree private

Via libera del Parlamento Europeo alle nuove regole che modificano la direttiva in materia di RC Auto.

L’emendamento più importante riguarda l’obbligo assicurativo anche se il mezzo non viene utilizzato e resta fermo in un’area privata, come un garage o un cortile. Saranno esclusi dall’obbligo solo i veicoli che non possono circolare perché privi di componenti fondamentali, quali ad esempio pneumatici o motore. Conseguentemente, non sarà più consentito sospendere l’assicurazione, un'opzione di cui spesso usufruisce chi, ad esempio, possiede una seconda auto o una moto che utilizza solo in alcuni periodi dell’anno.

Quanto stabilito dal Parlamento dovrà essere confermato dal Consiglio Europeo: solo dopo la pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale, i singoli Stati avranno due anni di tempo per adeguarsi alla direttiva.

Anche l’Italia dovrà rispettare la nuova regola

Ad oggi, la normativa italiana prevede che l’assicurazione sia obbligatoria quando i veicoli inutilizzati sono parcheggiati in strada. La circolazione, infatti, non è associata solo ai casi in cui l’auto, la moto o l’autocarro siano in movimento: qualsiasi mezzo si considera circolante anche durante la sosta, in quanto può ostacolare il movimento degli altri mezzi ed essere coinvolto in un incidente.

L’assicurazione non è dunque obbligatoria se il veicolo sosta in una proprietà privata. Inoltre, se la due o la quattro ruote venisse rubata, non ci sarebbe alcuna responsabilità da parte del possessore, in quanto l’evento negativo avviene tramite sottrazione del veicolo con effrazione dei mezzi di custodia.

Confronta le RC auto, risparmia fino a 500€ fai subito un preventivo

Le altre novità

Il Parlamento Europeo è intervenuto anche sul massimale delle polizze RC Auto: il fine principale è quello di armonizzare gli importi minimi, che attualmente variano da Stato a Stato.

In particolare:

  • in caso di danni alle persone, si avrà un massimale di 6,45 milioni di euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle persone lese (o 1,3 milioni per persona lesa);
  • in caso di danni alle cose, il massimale sarà di 1,3 milioni di euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle persone lese.

Ad oggi gli importi base sono di 6,07 milioni di euro per i danni alle persone e 1,22 milioni di euro per quelli alle cose.

Un’altra novità importante riguarda l’obbligo per ogni Paese di autorizzare un determinato organismo a indennizzare coloro che subiscono danni da parte di un veicolo assicurato presso una compagnia sottoposta a procedura fallimentare o di liquidazione.

A proposito di RC Auto

Attraverso Segugio.it, il portale leader nel settore della comparazione assicurativa, si può scegliere la polizza RC Auto più conveniente per il proprio profilo di assicurato. In più, l’utente può personalizzare i preventivi ottenuti inserendo le garanzie accessorie in base alle proprie esigenze.

Facciamo un esempio. Ipotizzando, al mese di ottobre, una simulazione per una generica utente (commerciante 48enne di Mezzocorona – provincia di Trento – che assicura una Jeep Renegade diesel in prima classe di merito da più anni, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 10.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello praticato da Genertel, 174,00 euro.

La compagnia prevede solitamente una copertura con formula di guida esperta, che ammette conducenti con più di 25 anni: tuttavia, se al momento del sinistro si trovi alla guida un conducente di età inferiore, Genertel applicherà una franchigia di 350 euro oltre a quella eventualmente prevista.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati