RC Auto: quanto pagano gli assicurati nel 2019

29/05/2019

 RC Auto: quanto pagano gli assicurati nel 2019Arrivano dall’ANIA, Associazione Nazionale fra le Imprese Assicurative, le prime notizie ufficiali sui prezzi pagati dai guidatori italiani per assicurare le due e le quattroruote nella prima parte del 2019.

I numeri dell’Associazione riguardano le polizze rinnovate durante il mese di marzo e rilevano un premio medio RC Auto (nell’aggregato di autovetture, motocicli e ciclomotori) in calo dello 0,6% rispetto allo stesso periodo del 2018. Questo significa che l’importo delle polizze, calcolato prima delle tasse, si è fermato a 343 euro, contro i precedenti 345 euro.

Dall’indagine si nota che la discesa delle tariffe è in atto dal lontano 2012, visto che da quell’anno la spesa per l’assicurazione della responsabilità civile ha perso il 23,6%, circa 106 euro.

I premi per le due e le quattoruote

Le autovetture hanno fatto segnare una diminuzione del premio medio dello 0,9%, passando dai 349 a 346 euro. Meno 1,3% per i motocicli, ora a 234 euro contro i 237 euro del marzo 2018, mentre è quasi stabile l’importo per assicurare un ciclomotore, circa 156 euro.

Ricordiamo che i valori calcolati dall’indagine non hanno tenuto conto di eventuali ulteriori sconti dei numerosi casi di chi decide di cambiare compagnia per ottenere un premio più vantaggioso.

Il punto sugli sconti obbligatori delle compagnie

Il Ddl concorrenza del 2017 impone alle compagnie di concedere sconti sulle polizze in cambio dell’accettazione delle clausole antifrode, quindi condizioni che vengono rispettate grazie all’ispezione preventiva del veicolo e al montaggio sulla vettura della scatola nera. Tuttavia, il disegno di legge non è ancora operativo per la mancanza dei decreti ministeriali attuativi, un argomento che abbiamo affrontato nella news “RC Auto: niente sconti obbligatori per chi monta la scatola nera”.

È bene precisare che i tagli sulle tariffe riguarderanno le autovetture, ma non le moto. La ragione è da attribuire soprattutto alla difficoltà di installare sulle due ruote la black box, un dispositivo fondamentale per applicare ai contratti le clausole antifrode.

Confrontando si risparmia? Si, sempre

Prima di rinnovare l'assicurazione, è sempre opportuno effettuare un confronto dei diversi preventivi su Segugio.it, ricordando che con l’abolizione del tacito rinnovo non è più necessario inviare una disdetta della polizza ma basta attendere la fine del contratto annuale.

Un esempio può dare l’idea della convenienza delle tariffe. Per assicurare una Mini (F56) 1.5 Cooper D 5 porte (appena acquistata da un commerciante 35enne di Palermo che staziona in prima classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), si distingue il miglior prezzo di Zurich Connect che offre una copertura per guidatori esperti (età superiore ai 25 anni) a 411,92 euro. I massimali ammontano a 10 milioni di euro sia per i danni alle cose che per quelli alle persone; l’assicurazione copre anche la garanzia ricorso terzi da incendio, in caso di esplosione o scoppio del veicolo, per fatto non inerente alla circolazione stradale, il tutto per un massimale di 150.000 euro per sinistro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto: quanto pagano gli assicurati nel 2019 Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare