Chiama gratis 800 999 555

RC Auto e moto: gli effetti del Coronavirus sulle tariffe

Pubblicato il 11/06/2020

Il diffondersi dell'epidemia da Coronavirus ha avuto effetti importanti sul trend dei premi assicurativi delle polizze auto moto.

Nel mese di aprile si è assistito infatti ad un autentico crollo delle tariffe. Secondo l'indagine dell’Osservatorio Assicurativo di Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, il premio lordo si è attestato sui 344 euro per l’RC Auto e 240 euro per l’RC Moto, contro i 415 euro e i 344 euro registrati a fine 2019. Il ribasso a favore di automobilisti e centauri è da attribuire alla drastica riduzione dei sinistri, conseguente al calo del traffico stradale, una voce che incide particolarmente sul prezzo della polizza assicurativa.

Prezzi in risalita a maggio

Il premio medio di auto e moto ha segnato un rialzo rispetto ad aprile per via dell’allentamento delle misure restrittive sugli spostamenti e il parziale ritorno a una situazione di normalità. In particolare, si è registrato un costo di 384 euro per l’RC Auto (+11% sul mese di aprile) e 262 euro per l’RC Moto (+9%): tuttavia, si tratta ancora di livelli significativamente più bassi rispetto alle tariffe rilevate dal portale alla fine del 2019.

La situazione di parziale recupero per il mese di maggio è valida su tutto il territorio nazionale, ma con percentuali differenti a seconda delle varie regioni. Ad esempio, per le auto l’incremento più consistente si è verificato in Trentino Alto Adige, +18,4% sul premio medio di aprile, mentre per le moto si distingue la Valle d’Aosta, che a maggio segna un +24,46% sul mese precedente.

È avvantaggiato chi ha una polizza in scadenza

È importante che i consumatori colgano questa finestra di mercato, prima che i prezzi si riportino ai livelli precedenti. Per chi ha una polizza in scadenza da qui a inizio agosto 2020, il consiglio è di effettuare e salvare un preventivo al più presto, impegnando in questo modo la Compagnia di assicurazione prescelta a mantenere bloccato il prezzo fino alla data di decorrenza. Infatti, una volta salvato il preventivo, la Compagnia ha l’obbligo di congelarlo per 60 giorni anche in caso di revisione dei prezzi, mentre il consumatore avrà sempre facoltà di non procedere con la sottoscrizione della polizza. Un modo per mettersi al riparo dai rincari che progressivamente verranno attuati nei prossimi mesi.

Un esempio di tariffe auto e moto per il mese di giugno

Ipotizziamo al 10 di giugno la richiesta di un 35enne residente a Milano (single, impiegato, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, prima classe di merito, patente mai sospesa, percorrenza media di 20.000 chilometri annui) che vuole rinnovare l’assicurazione per una Fiat Tipo 1.3 Multijet S&S 5 porte Easy acquistata nel 2018.

La polizza auto più economica risulta essere quella proposta da Verti, al costo di 233,95 euro. La formula di guida applicata è quella esperta, che consente l’utilizzo dell’auto a tutti i patentati maggiori di 23 anni. Nel caso in cui il veicolo sia guidato da persona in stato di ebbrezza e solamente per il primo sinistro, Verti limiterà la rivalsa nei confronti dell’assicurato, del proprietario e del conducente a 2.500 euro.

Per quanto riguarda la richiesta dello stesso utente per una polizza moto (Yamaha Tmax 530 acquistata nel 2018, percorrenza media di 5.000 chilometri all’anno), si nota ancora una volta la convenienza di Verti, che fa pagare 281,63 euro ogni 12 mesi. Ricordiamo che Verti rinuncia ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, purché lo stesso documento venga rinnovata entro 90 giorni dalla data dell'incidente.

;
A cura di: Emanuele Anzaghi
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati