Chiama gratis 800 999 555

RC Auto: in calo il premio medio nel terzo trimestre 2019

Pubblicato il 09/01/2020

Buone notizie per gli automobilisti dal fronte delle assicurazioni RC Auto: il premio medio per la copertura Rc effettivamente pagato per i contratti stipulati o rinnovati nel terzo trimestre del 2019 è risultato più basso di 10 euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, pari a 410 euro. È dunque proseguito ancora il trend decrescente dei prezzi, confermato anche dal -2,2% registrato su base annua, per altro in accelerazione rispetto al meno 1,5% registrato nel trimestre precedente. Lo rende noto l’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, precisando che nel periodo preso in considerazione il 50 per cento degli assicurati ha pagato meno di 366 euro, il 90% meno di 639 euro e solo il 10% meno di 227 euro.  

I maggiori cali a Caltanisetta, Enna e Catanzaro

Dal Bollettino statistico Iper emerge che le performance più virtuose sono state registrate nelle provincie del Sud, dove i prezzi sono diminuiti maggiormente come a Caltanisetta (-6,5%), Enna e Catanzaro (-4,6%). A livello provinciale Napoli e Prato sono le uniche dove il premio supera la soglia dei 600 euro, mentre ci sono quattro province (Caserta, Pistoia, Massa-Carrara e Firenze) che sono caratterizzate da un livello di prezzi superiore a 500 euro. Una curiosità che emerge dalla nota: tra le prime sei province con i premi più elevati, ben tre sono ubicate in Toscana: Prato (603 euro), Massa-Carrara (511 euro) e Firenze (504 euro).  

Il differenziale tra Napoli e Aosta continua a stringersi

Nel frattempo il differenziale di prezzo su base annua tra Napoli e Aosta (storicamente la provincia più costosa e quella meno costosa) ha continuato a ridursi, segnando una contrazione superiore al 4% tendenziale, passando a 238 da 248 euro. Tale dinamica è resa possibile soprattutto dalla progressiva diminuzione del livello dei prezzi in Campania (Napoli -2,2%) mentre il premio risulta quasi invariato ad Aosta (-0,6%). Tuttavia la distanza tra le due province continua a rimanere ampia: nel terzo trimestre del 2019 il premio pagato a Napoli (620 euro) è circa il doppio di quello pagato ad Aosta (301 euro). 

Gli sconti maggiori sulle polizze a Caserta

L’89,8% delle polizze usufruisce di uno sconto che in media è del 34% sulla tariffa: lo sconto medio (168 euro) ha un peso del 34% rispetto al premio di tariffa base (491 euro). La percentuale di sconto è particolarmente più ampia soprattutto nelle province caratterizzate da premi più elevati, come sono i casi di Caserta (40,9%), Napoli (39,5%) e Taranto (37,2%). A Caserta, inoltre, spetta il primato per quanto riguarda la percentuale di contratti scontati (95,5%), che si confronta con Bolzano (74,8%) dove questo rapporto è il più basso. Questa correlazione indica che gli assicuratori utilizzano lo strumento di flessibilità tariffaria in misura maggiore nelle province dove è più elevato il premio medio. 

Torna a salire l’adozione della scatola nera

Più sicurezza sulle strade e più risparmio nella stipula delle polizze, grazie a una maggiore penetrazione della scatola nera. Il trend è segnalato nell’ultimo Bollettino Iper, secondo cui i contratti con clausole di riduzione del premio legate alla presenza della scatola nera nel veicolo sono caratterizzati da una percentuale di sconto più elevata (39,4%) rispetto ai contratti privi di scatola nera (28,7%). Nel frattempo, nel terzo trimestre dello scorso anno, il tasso di penetrazione della scatola nera è stato pari al 22,6%, con un aumento su base annua dell’1,9%. Si tratta di un’importante conferma, dopo il rallentamento che ha riguardato questa ‘voce’ nel periodo compreso tra il terzo trimestre del 2017 e il terzo trimestre del 2018. La ‘geografia’ del mercato italiano per quanto riguarda l’adozione della black box è tuttavia molto disomogenea: tendenzialmente le province del Centro-Nord registrano incrementi più elevati (Prato: +4,6, Lodi e Piacenza: +3,9, Oristano:+3,8), anche perché sono spesso province dove il tasso di penetrazione è più basso.

Come risparmiare sulla polizza RC Auto

Ci sono tuttavia anche altri modi per risparmiare nella stipula di una polizza RC Auto. Uno di questi è scegliere la più conveniente, disegnata sulla base delle proprie esigenze. A questo proposito Segugio.it offre gratuitamente il confronto tra polizze RC Auto proposte da molte compagnie assicurative, oltre a guide aggiornate sul mondo assicurativo. Fino al 29 febbraio 2020 inoltre, richiedendo un preventivo di assicurazione auto, moto autocarro/van, sarà possibile vincere ogni giorno 1000 euro di Buoni Carburante Digitali Eni e partecipare alle estrazioni periodiche del valore unitario di 3000 euro in Buoni Carburante Digitali Eni. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata al Concorso Segugio.

A cura di: Fernando Mancini
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati