RC Auto: è ufficiale, nel 2019 calano le tariffe

28/07/2019

RC Auto: è ufficiale, nel 2019 calano le tariffe

Arrivano dall’indagine IPER dell’IVASS, l’Istituto di Vigilanza sulle  Assicurazioni, i primi dati sul trend dei premi RC Auto per il 2019. 

L’analisi evidenzia nel primo trimestre di questo anno una tariffa media di 406 euro, un valore più basso dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il 50% degli assicurati ha pagato meno di 363 euro, il 10% ha corrisposto una cifra inferiore ai 229 euro.

Solo nel 2014 assicurare un veicolo costava circa 90 euro in più, 496 euro, nel primo trimestre del 2016 lo stesso premio calava di 71 euro: una riduzione progressiva della spesa per assicurare l’auto che, pur rallentando, continua a caratterizzare il comparto.

Una panoramica sulle città

Sono Napoli e Prato le province dove assicurare l’auto costa di più, con un importo dell’RC Auto superiore ai 600 euro (rispettivamente 618 e 605 euro), seguite da Caserta, Pistoia, Firenze e Massa-Carrara che hanno fatto registrare una somma superiore ai 515 euro. L’importo più basso è corrisposto invece dagli assicurati di Oristano con 296 euro, quindi troviamo la città di Aosta, 302 euro, Pordenone e Campobasso con 310 euro. I prezzi più alti si trovano nelle città metropolitane (471 euro), mentre si abbassano in provincia e ancora di più nei piccoli centri urbani (rispettivamente 427 e 388 euro).

Ancora apprezzata la scatola nera

Secondo l’IPER i contratti che prevedono l’installazione sul mezzo della black box, il dispositivo che consente anche di ottenere un prezzo più vantaggioso sulla polizza, hanno rappresentato nel primo trimestre il 21,1% delle stipule totali, con una crescita dell’1,3% su base annua. La diffusione della scatola nera è alta soprattutto nel sud Italia, in special modo a Caserta dove è stata scelta dal 64,1% degli assicurati e a Napoli con il 55,5%. Meno popolare nel nord dell’Italia, dove Trento e Belluno detengono il primato del numero di installazioni più basso, con rispettivamente il 7,0% e il 5,7%.

Penalizzati i neopatentati

La spesa per la RC Auto continua a essere alta per gli under 25, che devono corrispondere una cifra media nettamente più alta rispetto a tutte le altre fasce d’età. I più giovani versano infatti 729 euro, contro i 381 euro degli over 60, i 475 euro dei 25-34enni, i 394 euro dei 35-44enni e i 403 euro dei 45-59enni. In più, il Codacons denuncia l’aumento delle tariffe nel 2019 per i freschi patentati dello 0,9%. “Ancora una volta”, commenta il presidente dell’Associazione Carlo Rienzi, “i neopatentati risultano la categoria più tartassata sul fronte dell’RC Auto. Per loro infatti proseguono anche nel corso del 2019 i rincari delle tariffe, e i più sfortunati sono gli assicurati fino a 24 anni residenti a Prato, per i quali il costo medio di una polizza arriva a 1116,5 euro”.

Cosa succederà nei prossimi mesi?

La speranza per gli assicurati è che i premi RC Auto continuino a ridursi. Una mano consistente potrebbe arrivare dagli sconti obbligatori previsti dal Ddl Concorrenza, ma il decreto attuativo, fondamentale per disciplinare i bonus, non è ancora stato approvato e i tagli non saranno operativi in tempi brevi. Ricordiamo quanto riportato nella news “RC Auto: niente sconti obbligatori per chi monta la scatola nera”, cioè che esistono già le modalità per determinare gli sconti sulle tariffe disciplinate dal Regolamento 37/2018 dell’IVASS.

La convenienza dell’RC Auto con Segugio.it

Molti assicurati sanno già che il premio più conveniente si ottiene richiedendo un preventivo e confrontando le tariffe su Segugio.it. Se ad esempio ipotizziamo di voler assicurare una Bmw 520d (immatricolata nel 2011) acquistata usata nel 2019 da un 40enne di Salerno (sposato, prima classe di merito da più anni, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, guidatore unico, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), il miglior prezzo è quello praticato da Italiana Assicurazioni 757,67 euro e una copertura con formula di guida esperta (automobilisti con più di 26 anni). Qualora al momento del sinistro dovesse trovarsi alla guida un conducente con età non autorizzata, Italiana Assicurazioni applicherà una rivalsa fino ad un massimo di 1.500 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto: è ufficiale, nel 2019 calano le tariffe Valutazione: 3,9/5
(basata su 8 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare