Chiama gratis 800 999 555

RC Auto e Moto 2020: record di ribassi, in particolare per le due ruote

Crollati a marzo e aprile per il Covid-19, i prezzi RC Auto sono successivamente aumentati, pur rimanendo inferiori al 2019. L’RC Moto resta invece a prezzi stracciati grazie alla comparazione dei prezzi ed alla concorrenza che ne consegue.

Pubblicato il 16/09/2020

Il 2020 sarà un anno da ricordare sul fronte dei prezzi RC Auto e Moto, con crolli delle tariffe mai registrati in precedenza. Rispetto a fine 2019, i prezzi delle polizze per le due e le quattro ruote hanno cominciato a ridursi sensibilmente in marzo, per poi raggiungere valori minimi ad aprile, quando l’RC Auto ha fatto segnare -17% e l’RC Moto -30%.

I dati arrivano da Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, secondo cui il tracollo è stata immediata conseguenza del Coronavirus. L’epidemia ha sostanzialmente azzerato le nuove immatricolazioni e ridotto drasticamente la circolazione stradale e i rinnovi di polizza, con l’effetto di indurre le Compagnie di assicurazione ad abbassare i prezzi, anche a fronte del minor numero di incidenti/sinistri.

Tariffe auto in risalita da maggio

I premi per l’RC Auto si sono ripresi gradualmente, pur rimanendo a tutto agosto ancora al di sotto della chiusura 2019. La ripresa non sembra riguardare l’RC Moto, che continua a restare su livelli di prezzo bassissimi, in linea con il periodo di picco dell’emergenza sanitaria.

Sui prezzi delle polizze ha influito anche l’RC Familiare

Covid-19 a parte, è stata l’introduzione della riforma sull’RC Auto l’altra grande causa di discontinuità del mercato assicurativo motor nel 2020. Entrata in vigore il 16 Febbraio 2020, l’RC Familiare estende i vantaggi del Decreto Bersani a tutti i mezzi di trasporto posseduti dal nucleo familiare e risulta applicabile anche ai mezzi già assicurati.

In particolare, per le auto, nel caso di prima assicurazione, l’incidenza di applicazione dell’RC Familiare è rimasta sostanzialmente in linea con il precedente Decreto Bersani. Per le vetture già assicurate si registra infatti un modesto ricorso all’RC Familiare, attorno allo 0,5% del totale mezzi assicurati.

Diverso il discorso per le moto: nel caso di prima assicurazione, l’RC Familiare è stata richiesta circa il 30% in più della Legge Bersani, essendo ora possibile avvalersi della classe Bonus-Malus di un’auto anche su una moto. Anche su motocicli già assicurati il ricorso all’RC Familiare è stato significativo, oscillando fra il 5% e il 9% delle richieste di polizze complessive ogni mese.

Si può quindi concludere che l’RC Familiare abbia direttamente e strutturalmente abbattuto i prezzi dell’RC Moto.

E per i mezzi che non hanno beneficiato dell’RC Familiare?

La dinamica dei premi RC Auto/Moto è stata in linea con il mercato complessivo: il trend ha visto infatti una brusca frenata dei prezzi a marzo/aprile che, nel caso della moto, non è stata recuperata nei mesi successivi.

È accaduto infatti che l’introduzione dell’RC Familiare abbia indotto moltissimi utenti delle due ruote a confrontare i prezzi delle polizze su internet, alla ricerca della migliore opportunità di risparmio. Questo ha innescato una fortissima dinamica competitiva fra le Compagnie di assicurazione a vantaggio dei consumatori. È indubbio allora che il successo dell’RC Familiare sia stato di rendere i consumatori molto più attivi e propensi al cambiamento e, conseguentemente, abbia generato un vantaggio per tutti (a prescindere dall’applicabilità della stessa RC familiare).

Un esempio di RC Auto e tariffe di settembre

Ipotizziamo che la polizza da stipulare riguardi un 40enne di Taranto (impiegato, prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, ricovero notturno del mezzo in area recintata, percorrenza media annua di 15.000 chilometri) che deve assicurare una Citroen C3 BlueHDi 100 S&S Shine acquistata nel 2017. Il preventivo assicurazione auto migliore proposto da Segugio.it, al 16 di settembre, è quello di Genertel, che propone la copertura Quality Driver al prezzo annuo di 383,86 euro. La polizza richiede l’installazione del dispositivo satellitare Quality Driver Box, che consente di usufruire di una riduzione del premio RC Auto immediata, nonché dell’assistenza sinistri e della protezione satellitare in caso di furto.

A cura di: Emanuele Anzaghi
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati