Chiama gratis 800 999 555

RC Auto: cosa fare per sospendere e riattivare la polizza

La procedura per sospendere la polizza è semplice: basta inviare alla compagnia una comunicazione tramite raccomandata, fax o email, specificando la data di inizio e fine dell’interruzione. Il procedimento per la riattivazione è sostanzialmente il medesimo seguito per la sospensione.

Pubblicato il 11/01/2021

La sospensione della polizza RC Auto è un’opzione a cui i guidatori ricorrono quando il veicolo resta fermo per un periodo di tempo particolarmente lungo. Ne usufruisce soprattutto chi possiede una moto o una particolare tipologia di auto (ad esempio una cabrio): tuttavia, la sospensione dipende dalla propria impresa assicurativa, in quanto deve essere espressamente prevista dal contratto.

Il vantaggio principale della sospensione è di natura economica, visto che il premio pagato e non goduto durante la sosta del mezzo viene congelato.

La compagnia può prevedere alcuni vincoli per sospendere il contratto, come ad esempio il numero massimo di interruzioni e la loro durata (che solitamente non è mai inferiore ai trenta giorni). Altre assicurazioni consentono di interrompere gli effetti del contratto tutte le volte che il contraente della polizza desidera, ma in cambio possono prevedere il pagamento di un premio maggiore.

Come eseguire la sospensione dell’assicurazione

È sufficiente avvisare la propria compagnia mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, email o fax. La comunicazione deve contenere le generalità del titolare dell’assicurazione, il numero di polizza e la data di inizio e fine della sospensione: in seguito, la compagnia richiederà all’utente il certificato di assicurazione e la carta verde. L’interruzione diventa operativa alle ore 24.00 dello stesso giorno in cui la compagnia assicurativa ha ricevuto la richiesta di sospensione.

Non dimentichiamo che possono essere sospese unicamente le polizze annuali (non è ammesso sulle assicurazioni temporanee) e solo se si è in regola con il pagamento del premio.

Come riattivare l’assicurazione dopo la sospensione

Con la riattivazione della polizza si ottiene il ripristino delle garanzie assicurative che erano state precedentemente interrotte.

Come per la sospensione, la riattivazione avviene informando la propria compagnia tramite:

  • area clienti (messa a disposizione dal portale online dell’agenzia);
  • numero verde
  • raccomandata a/r.

La procedura prevede che la richiesta venga effettuata specificando le proprie generalità, i dati del veicolo, quelli della polizza e il periodo in cui quest’ultima è stata sospesa. A questo punto si dovrà attendere l’emissione da parte della compagnia del nuovo certificato di assicurazione.

La riattivazione può avvenire anche su un nuovo veicolo, ma solo se quello coperto dalla polizza prima della sospensione è stato venduto, rottamato o rubato. Tuttavia, in questo caso, servirà presentare alla compagnia la documentazione ufficiale che certifica la cessione, la demolizione o il furto del precedente mezzo.

La copertura non può essere riattivata prima del periodo minimo di sospensione. Una volta ripristinata, la polizza vedrà allungare la propria validità per un lasso di tempo uguale alla sua interruzione.

Assicurazione sospesa: le sanzioni per chi circola

Durante il periodo di sospensione il veicolo non potrà per alcun motivo circolare su strada pubblica. In caso di violazione di quest’obbligo, il guidatore potrà essere sanzionato con la stessa modalità riservata a chi utilizza un mezzo senza assicurazione: le forze dell’ordine possono infatti sanzionarlo con una multa compresa tra gli 849 e i 3.396 euro e con il sequestro del mezzo.

Il veicolo non può neanche essere parcheggiato in strada o in aree pubbliche: dunque, è necessario avere a disposizione un box o un’area privata dove ricoverarlo durante il periodo di interruzione della polizza.

Sospensione assicurazione: come individuare le compagnie che la propongono

La possibilità di sospendere la polizza RC Auto è un fattore molto importante in questo periodo, viste le restrizioni alla circolazione imposte per via della pandemia da coronavirus. Per questo motivo, è opportuno prestare maggiore attenzione alle soluzioni disponibili sul mercato, in modo da individuare la copertura che consente questa opzione.

Un aiuto arriva da Segugio.it, il portale che confronta i preventivi RC Auto di più compagnie in soli tre minuti e che per ogni offerta assicurativa specifica in modo chiaro e preciso tutte le caratteristiche.

Il sistema di calcolo online di Segugio.it fornisce risultati mirati per ogni profilo di utente perché analizza tutte le informazioni inserite: in più, permette di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le diverse garanzie accessorie.

;
A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati