Chiama gratis 800 999 555

Punti patente: come si perdono e come si verifica il saldo

Ogni patente di guida ha un corredo di 20 punti, che possono essere decurtati in base al tipo di infrazione commessa: le sottrazioni vanno da un minimo di 1 a un massimo di 10 punti. Un modo per controllare il saldo è di collegarsi al Portale dell’Automobilista, inserendo i propri dati personali.

Pubblicato il 25/05/2021
Tutte le informazioni sui punti della patente di guida

Per poter condurre un veicolo a motore (ciclomotore, motociclo, triciclo, quadriciclo e autoveicolo) su strada pubblica è sempre necessario aver conseguito la relativa patente di guida.

In Italia è in vigore la cosiddetta patente a punti, un sistema introdotto dall’esecutivo nel luglio del 2003 per mettere un freno alle infrazioni commesse dai guidatori: il suo funzionamento viene disciplinato dall’articolo 126 bis del Codice della Strada. 

In particolare, a ciascun patentato viene attribuita una dotazione iniziale di 20 punti, che sarà ridotta secondo un punteggio assegnato a ogni singola infrazione. I guidatori che non commettono violazioni guadagnano due punti ogni biennio, fino a far arrivare la licenza a un massimo di 30 punti.

In quali casi si perdono i punti? 

Il guidatore può vedersi sottrarre 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1 punti: il punteggio massimo viene attribuito, ad esempio, per il superamento dei limiti di velocità oltre i 60 chilometri orari oppure per la circolazione contromano (in entrambi i casi scatta anche la sospensione della patente), quello minimo può riguardare l’uso improprio dei fendinebbia.

Il patentato che ha commesso più violazioni può arrivare a perdere un massimo di 15 punti, mentre per tre infrazioni da 5 punti, durante un periodo di 12 mesi, è prevista la revisione della patente. Ricordiamo che la revisione scatta solitamente in caso di perdita di tutti i punti e deve essere effettuata entro 30 giorni dalla sua comunicazione – un termine che se non rispettato porta alla revoca della patente.

I punti sottratti vengono raddoppiati per i neopatentati.

Come recuperare i punti persi?

È necessario frequentare dei corsi speciali presso le autoscuole, che consentono di riprendere un massimo di 6 punti sulle patenti A e B o 9 punti per le patenti a utilizzo professionale. Il fine principale del corso è quello di far ripassare al guidatore tutte le regole del Codice della Strada, soprattutto quelle che hanno portato alla decurtazione dei punti. Il corso ha un costo che dipende dal numero di ore di lezione e dal tipo di patente (si parte da poco meno di 200 euro).

I punti si possono anche recuperare automaticamente, ma solo se il saldo non è arrivato a zero. Il conducente, infatti, riceve un bonus di 2 punti aggiuntivi se non commette infrazioni per 2 anni, senza mai superare il limite massimo dei 30 punti.

Come verificare i punti patente?

I cittadini possono chiamare il numero verde 848.782.782, attivo 24 ore su 24: per il saldo, basta digitare la propria data di nascita e il numero di patente, seguito dal tasto cancelletto. In alternativa, il controllo può essere effettuato tramite il Portale dell’Automobilista, un sito realizzato con il patrocinio del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. Sarà necessario registrarsi al Portale, con la possibilità di ricevere notifiche anche via mail o tramite SMS.

Circolare con un veicolo non assicurato: quanti punti si perdono?

In questo caso, i punti persi sono 5, oltre a una multa compresa tra gli 868 e i 3.464 euro e il sequestro del veicolo. Le sanzioni sono ancora più pesanti nel caso in cui il conducente circoli con documenti assicurativi falsi o contraffatti: si rischia infatti la confisca amministrativa del veicolo e la sospensione della patente di guida per 1 anno.

In tema di assicurazione, è bene tenere a mente che stipulare una regolare assicurazione auto, moto, ciclomotore o autocarro, è un obbligo previsto dal Codice della Strada: per scegliere quella più economica sul mercato, basta rivolgersi a Segugio.it.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati