Chiama gratis 800 999 555

Prezzi RC Auto: nuovo minimo storico, nonostante il calo di penetrazione della scatola nera

Ad ottobre 2021 l’RC Auto segna un nuovo minimo storico a quota 339,1 euro, con un calo dell’1,8% rispetto a settembre. Dopo anni di crescita, diminuisce la penetrazione della scatola nera, che ha probabilmente raggiunto il punto di massima efficienza.

Pubblicato il 19/11/2021
Nuovo minimo storico per il premio lordo RC Auto

Non si arresta la caduta del premio RC lordo per il comparto RC Auto, che ad ottobre 2021 si è attestato sui 339,1 euro. L’importo fa segnare una riduzione dell’1,8% rispetto al mese precedente, raggiungendo per il quarto mese consecutivo un nuovo minimo storico: il confronto con ottobre 2020 evidenzia un calo del 14,3%.

I dati arrivano dall’Osservatorio Assicurativo Auto e Moto di novembre 2021 elaborato da Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, che fotografa l’andamento a livello nazionale dei prezzi RC.

Risparmia fino a 500€ sulla tua RC auto fai subito un preventivo

L’importanza della black box

Tra i fattori che hanno contribuito al calo dei premi RC Auto degli ultimi anni, un ruolo importante lo ha avuto la scatola nera (o black box), un dispositivo di sicurezza che permette il monitoraggio e la registrazione dei parametri tecnici del mezzo e del comportamento del conducente. Questo sistema ha contribuito a ridurre il premio RC Auto soprattutto laddove la spesa per l’assicurazione risultava particolarmente onerosa. Data la sua efficacia, tra il 2015 e il 2020 ne è aumentata la penetrazione, che è passata dal 13,8% nel secondo trimestre 2015 al 22% nello stesso periodo del 2020: tuttavia, nel secondo trimestre 2021 c’è stata un’inversione di rotta, con una variazione del -5,5% rispetto all’anno precedente.

Osservando lo spaccato regionale, si nota che il calo ha interessato tutta Italia, ma in particolare le Regioni del Sud e delle Isole, dove la scatola nera è più diffusa. A chiudere la classifica troviamo la Sicilia (-12,3%), il Lazio (-11,7%), la Sardegna (-9,7%) e Calabria e Basilicata (-9,3%). Nelle prime tre posizioni troviamo invece tre Regioni del Nord dove la penetrazione è leggermente aumentata: Veneto è la prima (+3,2%), seguita da Friuli-Venezia-Giulia (+2,4%) e Lombardia (+0,8%). Da menzionare la Campania, Regione dove un’auto su due ha installato la scatola nera, che si posiziona a metà classifica, con un -4,4%, leggermente superiore alla media nazionale del -5,5%.

Penetrazione della scatola nera: perché è in calo?

La spiegazione si trova nell’andamento dei premi RC Auto. Il crollo dei prezzi avvenuto nel 2020 e 2021 ha portato ad un livello dei prezzi che sempre più difficilmente giustifica i costi di acquisto, installazione ed esercizio del dispositivo.

Occorre dunque identificare nuove soluzioni tecnologiche a minor costo che consentano di valutare la sicurezza dei comportamenti di guida dei consumatori per applicare loro prezzi più bassi. Un esempio è dato dall’americana Root Insurance che, grazie ad un’applicazione per smartphone, consente dopo poche settimane di utilizzo di ottenere un preventivo basato prevalentemente sull’effettivo stile di guida del consumatore.

Risparmia fino a 500€ sulla tua RC auto fai subito un preventivo

RC Auto: confrontare per risparmiare

Grazie a Segugio.it gli automobilisti possono ottenere i preventivi RC Auto più convenienti sul mercato assicurativo nazionale.

Facciamo un esempio. Un guidatore 33enne di Chions (provincia di Pordenone), che ha richiesto un preventivo per assicurare una Mercedes Classe A diesel (immatricolata nel 2013, prima classe di merito, zero incidenti negli ultimi 5 anni, 10.000 km percorsi annualmente), spende solo 222,00 euro con la polizza Direct Assicurazioni; la compagnia prevede un massimale di 6,07 milioni di euro per i danni alle persone e 1,22 milioni di euro per quelli alle cose.

Uno sguardo anche all’RC Moto: qual è il trend dei prezzi?

Per quanto riguarda il comparto moto, il premio lordo registrato ad ottobre 2021 è stato di 257 euro, in aumento del 16% rispetto al mese precedente. Secondo l’indagine, i mesi autunnali sono tipicamente periodi nei quali i prezzi delle polizze per le due ruote salgono, in quanto caratterizzati da bassa stagionalità e bassi volumi di domanda.

A cura della Redazione
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati