logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Polizza obbligatoria infortuni domestici: pochi giorni alla scadenza

Gli obbligati, le condizioni di accesso, i costi e le coperture. Una guida alla polizza obbligatoria per le casalinghe, che ha un costo annuo di 24 euro. Quali sono i risarcimenti previsti e quali invece sono i casi che restano senza copertura alcuna.

Pubblicato il 13/01/2022
cartello arancione con scritta insurance
Polizza infortuni domestici

Ancora pochi giorni a disposizione per sottoscrivere la polizza obbligatoria le casalinghe contro gli infortuni domestici (ne capitano 3 milioni ogni anno, coinvolgendo circa 600mila persone).

Infatti il 31 gennaio scade il termine per il pagamento all’Inail (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro) del premio relativo al 2022. Per chi non si fosse già messo in regola, è dunque il momento di approfondire la questione in modo da poter fare una scelta consapevole.

Gli obbligati

Sono obbligati a sottoscrivere la polizza casalinghe tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 67 anni (compiuti) e si prendono cura in modo esclusivo, abituale, gratuito e senza vincoli di subordinazione dell’ambito domestico (concetto che comprende sia l’immobile in cui risiede il nucleo familiare o il singolo assicurato, sia quello in cui si stanno eventualmente trascorrendo le vacanze, anche se in affitto, purché si trovi in Italia e della famiglia).

Il contributo da versare su base annuale ammonta a 24 euro. Somma che copre dalle conseguenze di qualsiasi infortunio avvenga in casa, senza limiti temporali. Sono esonerati dal pagamento della polizza: coloro che hanno un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro annui e quanti fanno parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non superI i 9.296,22 euro annui.

La scadenza del 31 gennaio presenta due eccezioni: chi rientra nei requisiti d’età richiesta successivamente a questa data, potrà iscriversi successivamente; se invece andranno oltre la scadenza gli altri (coloro che hanno già oggi i requisiti), l’Inail pagherà solo per i danni avvenuti dal momento del pagamento in poi.

Trattandosi di assicurazione obbligatoria, in caso di inadempienza, l’Inail può infliggere una sanzione proporzionale al tempo di inadempienza, in ogni caso però non al di sopra dei 24 euro, cioè l’equivalente del mancato pagamento.

Quali benefici

In caso di incidente domestico – come una caduta in casa, l’inalazione di gas o danni alla pelle dovuti  all’uso di sostanze chimiche - che causi alla persona assicurata un’invalidità permanente fino al 15%, verrà riconosciuto un assegno una tantum di 337,41 euro. Sopra questa soglia, l’Inail riconosce una rendita mensile esentasse proporzionale al danno, compresa tra 119,23 e 1.454,07 euro. A queste somme si aggiunge un assegno mensile per assistenza personale continuativa di 574,59 euro in presenza di gravi menomazioni; una rendita e un assegno una tantum pari a 10.542,45 euro, in caso di decesso dell’assicurato. Nell’ultimo caso le somme vengono corrisposte ai familiari superstiti.

La domanda di risarcimento va presentata, seguendo i criteri indicati sul sito internet dell’Inail, entro il termine di 90 giorni dalla data di compilazione del certificato medico attestante la stabilizzazione dei postumi.

Non sono coperti gli infortuni che avvengono al di fuori del territorio nazionale, quelli conseguenti a un rischio estraneo al lavoro domestico e gli infortuni derivanti da calamità naturali, crollo degli immobili derivante da cedimenti strutturali, guerra, insurrezione o tumulti popolari.

È possibile sottoscrivere o rinnovare la polizza utilizzando l’avviso di pagamento PagoPa che l’Inail ha inviato nelle scorse settimane, contenente tutte le informazioni necessarie al versamento. Il versamento può essere effettuato presso tabaccai, ricevitorie e supermercati abilitati.

In alternativa è possibile pagare direttamente online, sul sito dell’Inail, di Poste italiane o della propria banca.

A cura di: Luigi dell'Olio
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati