logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Milano: da ottobre stop alla circolazione delle vetture diesel Euro 5

Il capoluogo lombardo mette al bando le vetture più inquinanti, comprese le più recenti diesel Euro 5. La decisione arriva dal Consiglio comunale, che ha varato il nuovo Piano Aria Clima: il provvedimento ha il fine di ridurre del 45 per cento le emissioni di CO2 entro il 2030.

Pubblicato il 01/03/2022
auto in fila in città
Stop alla circolazione di auto diesel Euro 5

Norme più severe a Milano per migliorare la qualità dell’aria e risolvere i livelli di allerta causati dall’inquinamento del traffico. Il Consiglio comunale milanese ha infatti approvato il PAC, Piano Aria Clima, che prevede dal primo ottobre 2022 lo stop per i veicoli con le emissioni più alte, incluse le auto a gasolio euro 5.

Il provvedimento ha il fine di far rientrare nei valori limite le concentrazioni di inquinanti PM10 e Nox (ossidi di azoto), nonché di ridurre del 45% le emissioni di CO2 (anidride carbonica) entro il 2030.

I dettagli dello stop saranno definiti nei prossimi mesi: è probabile che il blocco a Milano riguarderà l’ingresso in Area B, che copre comunque gran parte del territorio comunale, negli orari che vanno dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30 (esclusi i festivi infrasettimanali).

Euro 5: come accertare la classe di emissione del proprio veicolo?

Gli automobilisti milanesi dovranno controllare i codici di omologazione presenti sul libretto di circolazione, che si individuano alla riga V.9 del riquadro 2. Per le auto più recenti troviamo la dicitura “Euro 5” ed “Euro 6”: ricordiamo che le auto Euro 5 sono quelle immatricolate dal primo gennaio 2011 al 2015.

Per quanto riguarda le vetture più datate, ossia le Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4, la classe è nascosta da una combinazione alfanumerica. Per questi ultimi casi potrebbe rivelarsi più semplice una verifica sul Portale dell’Automobilista, che mette a disposizione dei proprietari una sezione denominata Verifica Classe Ambientale, che permette di sapere direttamente la categoria di appartenenza del mezzo interessato, semplicemente inserendo il numero di targa.

Confronta e risparmia sulla polizza RC auto fai subito un preventivo

Le minori emissioni arrivano dalle auto elettriche e ibride

Lo sviluppo sempre più forte dei motori elettrici sembra l’unica soluzione per ottenere una forte diminuzione o l’azzeramento delle emissioni allo scarico.

In Italia le auto elettrificate stanno riscuotendo un ottimo successo: ad esempio, da gennaio ad ottobre 2021 hanno riguardato il 38% delle vetture totali vendute.

Per quanto riguarda le sole elettriche, nei 12 mesi dello scorso anno ne sono state immatricolate 67.255, con un +107% rispetto al 2020. Il successo per le zero emissioni è ancora più ampio e evidente se si guardano i dati europei: lo scorso dicembre sono state vendute nei 18 Paesi membri circa 176 mila auto elettriche (16 mila in più rispetto al totale delle auto diesel), con un aumento del 6% rispetto all'anno precedente.

Auto elettrificate: vantaggi su bollo e assicurazione

In tutte le Regioni d'Italia è possibile essere esentati dal bollo: il periodo minimo è di tre anni per le ibride e cinque anni per le elettriche.

Per quanto riguarda l’assicurazione, le stime dicono che la tariffa assicurativa di una vettura ibrida è mediamente più bassa del 5-10% rispetto a quella di una quattro ruote dello stesso segmento ad alimentazione diesel o benzina, mentre per le elettriche si risparmia tra il 20 e il 30%.

A proposito di RC Auto, ricordiamo che con Segugio.it è possibile scegliere l'assicurazione auto più economica sul mercato.

Un esempio? Ipotizzando di voler assicurare una Volkwagen e-up! (vettura elettrica, guidatore 40enne di Milano, prima classe di merito, percorrenza annua di 10 mila chilometri) si spenderebbero solo 146,98 euro grazie al preventivo Italiana Assicurazioni, che offre una copertura con una formula di guida esperta (guidatori con più di 26 anni). Nel caso in cui il veicolo sia condotto da persona in stato di ebbrezza, la compagnia rinuncia totalmente alla rivalsa, così come in caso di trasporto di persone non conforme alle disposizioni vigenti.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati