Chiama gratis 800 999 555

Le RC Auto più convenienti di giugno 2020

Pubblicato il 05/06/2020

Gli automobilisti che devono rinnovare la polizza auto sono sempre alla ricerca di una soluzione economica. La strategia giusta per risparmiare è di valutare le offerte delle varie compagnie, scegliendo la copertura più completa al prezzo migliore sul mercato.

Come scegliere la migliore assicurazione

Molti automobilisti si affidano ai motori di ricerca online: Segugio.it cerca e confronta per l’utente le assicurazioni auto più convenienti, aiutandolo a risparmiare centinaia di euro ogni anno sul premio della polizza.

Per avere un’idea dei vantaggi offerti dal portale, riportiamo qui di seguito una serie di preventivi, aggiornati al 5 di giugno, per 5 diverse province italiane. Le proposte ipotizzano la richiesta di una impiegata 35enne (coniugata senza figli, prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, ricovero del mezzo in box, percorrenza media di 15.000 chilometri ogni 12 mesi) che deve assicurare una Smart Fortwo 60 1.0 Youngster acquistata nuova nel 2016.

Le RC Auto che convengono a giugno 2020

Se residente a Treviso o a Bologna, potrà approfittare dell’offerta di Verti, che propone una tariffa annua rispettivamente di 206,80 e 319,09 euro. I massimali sono di 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni per quelli alle cose: l’assicurazione copre anche i danni provocati involontariamente a terzi dal traino di eventuali rimorchi, durante la circolazione in aree private, in caso in cui i trasporti arrechino danni a terzi durante la circolazione del mezzo.

Nel caso in cui il veicolo sia guidato da persona in stato di ebbrezza e solamente per il primo sinistro, Verti limiterà la rivalsa nei confronti dell’assicurato, del proprietario e del conducente a 2.500 euro. Da non dimenticare che la polizza può essere sospesa secondo i termini riportati nel Set Informativo e, a discrezione della compagnia stessa, può anche essere frazionata ratealmente.

Napoli si nota la convenienza di Genertel, che con Quality Driver fa pagare 544,95 euro l’anno. La formula di guida applicata è quella esperta, che consente l’utilizzo dell’auto a tutti i patentati maggiori di 25 anni (oppure che abbiano conseguito la patente da più di 2 anni): ricordiamo che qualora al momento del sinistro si trovi alla guida un conducente con età non autorizzata, Genertel applicherà una franchigia di 350 euro.

La soluzione prevede l’installazione sul veicolo – in comodato gratuito – del dispositivo satellitare denominato Quality Driver Box, che consente all'automobilista di usufruire dell’assistenza sinistri e della protezione satellitare in caso di furto. In più, grazie al sistema premiante basato sullo stile di guida, in occasione del rinnovo della polizza sarà garantito un riaccredito – sotto forma di sconto – fino al 25% del premio pagato l’anno precedente.

Matera converrà stipulare la polizza di Italiana Assicurazioni che propone una copertura con formula di guida esperta (ammette conducenti con più di 26 anni) a 249,53 euro. I massimali sono quelli minimi stabiliti dalla legge, 1,22 milioni di euro per i danni alle cose e 6,070 milioni per quelli alle persone. Anche Italiana Assicurazioni rinuncia ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta: tuttavia, a differenza della precedente polizza, il documento potrà essere rinnovato entro un periodo più lungo, ovvero 6 mesi dalla data dell’evento negativo.

Taranto, infine, si distingue la tariffa di ConTe.it+sat, che fa pagare 493,94 euro. In questo caso la formula di guida applicata è quella esclusiva, che permette l’utilizzo del mezzo alla sola persona indicata come conducente principale. Il contratto prevede la presenza sul veicolo del dispositivo satellitare ClearBox, che consente di rilevare il posizionamento della vettura assicurata (individuandola dunque in caso di furto) e prestare alcuni servizi al contraente o al conducente del mezzo in caso di sinistro o di emergenza. I massimali applicati sono di 10 milioni di euro per i danni alle cose e 1,22 milioni di euro per quelli alle cose, con l’assicurazione che copre anche la responsabilità civile per i danni causati a terzi dalla circolazione in aree private (non aperte al pubblico).

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati