Istat, nel nuovo paniere arriva l’auto elettrica

12/02/2020

Istat, nel nuovo paniere arriva l’auto elettricaIl paniere per l'inflazione 2020 è stato aggiornato dall’Istat. Ora ci sono nuovi prodotti di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo. A rappresentare le attuali abitudini di spesa delle famiglie sono le auto elettriche ed ibride, i monopattini elettrici, il sushi take away e la consegna di pasti a domicilio, noto come food-delivery ad opera dei ciclo-fattorini.

Non mancano, inoltre, il servizio di barba e baffi e i trattamenti estetici per uomo. L'Istituto ha anche inserito gli apparecchi acustici, l'applicazione dello smalto semipermanente e la lavatura e stiratura di camice.

Mobilità più ecosostenibile

Il paniere si colora di verde perché più ecosostenibile: al suo interno ci sono automobili al 100% elettriche o anche ibride. A mettere a segno 0,5 punti percentuali rispetto allo scorso anno è proprio il settore dei trasporti. Un segnale importante di come si stia trasformando negli ultimi tempi anche il settore della mobilità.

Da quanto emerge dalle statistiche Aci, nel 2019 le iscrizioni di auto ibride hanno segnato un incremento del 33%. Segno più anche per le auto elettriche che, pur rappresentando ancora un mercato di nicchia, sono riuscite a crescere sul mercato, passando da circa 5.000 a 11.000 (+115%).

Rispetto agli anni scorsi, sia il mercato elettrico sia quello ibrido stanno dunque facendo passi in avanti a scapito della motorizzazione tradizionale. L’auto elettrica, oltre all’impatto sull’ambiente, procura anche un notevole risparmio sui consumi e sull’Rc auto. I rischi, a cui sono soggetti i veicoli elettrici, sono di gran lunga inferiori rispetto a quelli a cui è sottoposta una macchina tradizionale. Assente, infatti, la combustione.

Le voci di consumo

Ormai la vita si fa sempre più frenetica e un chiaro segnale è dato anche dalle voci di consumo presenti nel nuovo paniere. Parliamo del food delivery o anche del servizio “lava e stira camice”. Altro segnale che spicca nel nuovo paniere è quello relativo alla cura della persona da parte dell’uomo: sempre più uomini si rivolgono ormai ai centri estetici o ai barber shop.

La presenza degli apparecchi acustici è invece un segnale del fatto che la popolazione stia invecchiando. L'Istat fa anche sapere che non si elencano esclusioni quest'anno, dato che i prodotti già presenti "non mostrano segnali di obsolescenza tali da motivarne" la fuoriuscita. L’Istat aggiunge anche che la novità del 2020 "è l'ampliamento dell'utilizzo dei prezzi registrati alle casse mediante scannerizzazione dei codici a barre (scanner data) a nuovi canali distributivi del commercio al dettaglio della Grande distribuzione organizzata".

Si tratta, viene detto, "con riferimento ai beni alimentari confezionati e ai beni per la cura della casa e della persona, dei discount, delle piccole superfici di vendita e degli 'specialist drug' che si aggiungono così a ipermercati e supermercati". Nel 2020 sono circa 30 milioni le quotazioni di prezzo provenienti ogni mese dalla Grande distribuzione, utilizzate per stimare l'inflazione. Delle rimanenti 577mila quotazioni, 384 mila sono raccolte sul territorio dagli uffici comunali di statistica, 121 mila direttamente dall'Istat e quasi 72 mila dalla base dati dei prezzi dei carburanti del ministero dello Sviluppo Economico.

Nella struttura di ponderazione del paniere vengono poi segnalati l'aumento del peso della divisione di spesa 'trasporti' e il calo di quella 'abitazione, acqua, elettricità e combustibili'. La divisione 'prodotti alimentari e bevande analcoliche' continua ad avere il peso maggiore (16,21%), seguita da 'trasporti' (14,96%), 'servizi ricettivi e di ristorazione' (11,95%) e 'abitazione, acqua, elettricità e combustibili' (9,95%).

Con Segugio.it si può risparmiare sull’assicurazione auto: in pochi secondi e in modo gratuito puoi confrontare le proposte di più compagnie e scegliere il preventivo auto più adatto alle tue esigenze. Molte compagnie assicurative presentano tariffe specifiche per coloro che possiedono un’auto elettrica. In alcuni casi è previsto addirittura uno sconto del 30-40% rispetto alle polizze per macchine tradizionali.

A cura di: Tiziana Casciaro
Come valuti questa notizia?
Istat, nel nuovo paniere arriva l’auto elettrica Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare