Gestione auto meno cara con i pneumatici ricostruiti

27/05/2019

Gestione auto meno cara con i pneumatici ricostruiti Gli italiani hanno un buon rapporto nella gestione della propria auto, considerata la loro seconda passione subito dopo la casa. Il loro obiettivo principale è naturalmente risparmiare nella manutenzione del veicolo, che ormai rappresenta uno dei principali capitoli di spesa di una famiglia. 

Molte sono le voci che ne fanno parte: dall’assicurazione Rca al carburante, dai periodici tagliandi alla revisione obbligatoria, dalle varie tasse (bollo compreso) all’acquisto stesso del mezzo.

Gli automobilisti nazionali vantano un primato poco invidiabile: sono quelli che spendono di più in Europa per la propria vettura, 1.230 euro ogni anno (stando ai calcoli Acea), contro i 1.180 euro dei colleghi francesi e i 1.110 dei tedeschi. Di conseguenza non deve sorprendere se stanno adattando le loro abitudini in funzione alla disponibilità del portafoglio.

Torniamo a parlare di gomme dopo la recente news "Controllare i penumatici fa risparmiare fino a 83 euro" perchè uno dei comportamenti virtuosi che spicca ultimamente è il loro ricorso ai pneumatici ricostruiti

Meno consumi energetici e meno inquinamento

In Italia, nel 2018, l’impiego di pneumatici ricostruiti ha consentito un risparmio di 57,1 milioni di euro. Si tratta di un’elevata somma andata a beneficio degli utilizzatori finali, che sono in gran parte operatori italiani di autotrasporto di merci e persone. Perché, spiegano gli esperti, i pneumatici ricostruiti sono utilizzati oggi soprattutto su flotte di camion e autobus sia private sia pubbliche.

Inoltre, sempre grazie all’uso di pneumatici ricostruiti, è stato possibile ridurre i consumi energetici di ben 24,2 milioni di litri di petrolio, risparmiare materie prime per 17.845 tonnellate, evitare di immettere nell’ambiente 21.414 tonnellate di pneumatici usati e 9.458 tonnellate di CO2.

L’economia circolare alla base del risparmio

Gli effetti del comportamento virtuoso degli automobilisti, tutti a vantaggio dell’economia del nostro Paese, emergono dal bilancio ecologico ed economico della ricostruzione di pneumatici in Italia redatto dall’Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici (Airp).

Lo studio ha stimato i risparmi economici ottenuti nel 2018 grazie all’impiego di pneumatici ricostruiti sulla base della differenza di prezzo tra l’acquisto di un pneumatico nuovo rispetto ad uno ricostruito. Il pneumatico ricostruito costa infatti meno di un pneumatico nuovo, dal momento che il processo di ricostruzione prevede il riutilizzo delle strutture portanti del pneumatico ancora integre alla fine del ciclo di vita.

I risparmi ottenuti dal punto di vista ambientale sono invece stati calcolati considerando che nella produzione di un pneumatico ricostruito si genera un risparmio notevole in termini di energia consumata, di materie prime impiegate e di emissioni di CO2 rispetto alla produzione di un pneumatico nuovo. Le cifre che emergono, in sostanza, dimostrano come l’attività di ricostruzione di pneumatici si inneschi a pieno titolo tra quelle che abbinano un’importante valenza ambientale alla possibilità di ottenere consistenti risparmi.

Ma soprattutto, rappresenta a tutti gli effetti un perfetto esempio di un nuovo tipo di approccio alla gestione delle risorse, quello dell’economia circolare, approccio in cui durabilità, rinnovabilità, riutilizzo e sviluppo sostenibile costituiscono i principi chiave. 

Scegliere carburante e polizze Rca risparmiando

Tornando alle spese di gestione di un’auto affrontate dagli italiani, sicuramente la spesa maggiore è sicuramente quella relativa al carburante, che incide per il 50% sui costi complessivi. Al secondo posto c’è l’importo della polizza Rca.

La possibilità di scegliere di fare rifornimento di carburante ‘no logo’ rispetto a uno ‘griffato’ permette di fare la scelta più conveniente, così come sarebbe utile che il consumatori ponesse sempre molta attenzione alle tariffe applicate dalle varie stazioni di servizio.

Allo stesso modo l’automobilista potrebbe risparmiare scegliendo la tariffa Rca su misura, comparando sul sito Segugio.it le varie offerte – sempre aggiornate - delle compagnie assicuratrici. 

A cura di: Fernando Mancini

Come valuti questa notizia?
Gestione auto meno cara con i pneumatici ricostruiti Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare