logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Garanzia eventi naturali: in quanti la sottoscrivono?

La garanzia eventi naturali è la quinta più acquistata dagli automobilisti italiani. Si tratta di una polizza accessoria che consente di essere risarciti dai danneggiamenti subiti dal proprio veicolo al verificarsi di particolari condizioni climatiche.

Pubblicato il 11/08/2021
due mani che proteggono un modellino di automobile
Garanzia eventi naturali: in quanti la sottoscrivono?

La polizza eventi naturali è una garanzia accessoria, da stipulare in abbinamento all'RC Auto, che consente all’assicurato di essere risarcito dai danni subiti dal proprio mezzo in circostanze climatiche eccezionali.

Per comprendere al meglio quali eventi siano coperti da questa polizza, sono state confrontate le offerte dei principali operatori del mercato e dei partner di Segugio.it.

Questo è ciò che ne risulta:

  • la grandine è l’unica ad essere sempre coperta;
  • tempeste, uragani, trombe d’aria e frane vengono risarciti dalla quasi totalità delle coperture;
  • alluvioni, valanghe, slavine, terremoti, inondazioni, eruzioni vulcaniche e la caduta di ghiaccio, pietre o alberi sono coperti da circa metà delle polizze;
  • gli eventi più rari, quali tsunami, caduta di meteoriti, tifoni e cicloni, sono coperti da una singola compagnia.

La copertura Eventi naturali è la quinta più acquistata dagli automobilisti italiani, secondo quanto riportato nell’ultima edizione dell’Osservatorio di Segugio, con una penetrazione media tra le polizze auto del 5,9% nel mese di giugno 2021.

Analizzando lo spaccato regionale (Basilicata, Molise e Valle d’Aosta presentano dati statisticamente non significativi), si nota come la situazione sia piuttosto diversificata. I valori minimi a giugno, pari a 0,4%, 1,1% e 1,2%, si registrano rispettivamente in Campania, Calabria e Puglia, mentre i valori massimi, 10,5%, 9,3% e 9%, si segnalano in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, evidenziando un netto divario in termini di copertura per questa garanzia tra Nord e Sud.

È interessante notare anche il calo piuttosto netto (-19%) della penetrazione della copertura eventi naturali, tra giugno 2020 e giugno 2021. L’unica eccezione è la Sicilia, che segna sì un aumento del 22,5%, ma su un tasso di penetrazione molto basso, passato dall’1,1 all’1,4%. Per il resto, il calo è evidente in quasi tutte le Regioni, con picchi in Emilia-Romagna (-28,2%) e Calabria (-26,4%).

I dati delle singole Regioni sono riportati nella tabella qui di seguito:

 Regione  Giugno 2020  Giugno 2021   Var. % 2021 su 2020

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Umbria

Valle d'Aosta

Veneto

Italia

        7,9%

         n.s.

        1,5%

        0,5%

       13,0%

         7,3%

         3,7%

         4,1%

       13,5%

         6,0%

          n.s.

        10,2%

          1,4%

          2,9%

          1,1%

          3,8%

          8,6%

          4,7%

           n.s.

         11,9%

           7,3%

        6,7%

         n.s.

        1,1%

        0,4%

        9,3%

        5,4%

        3,4%

        3,5%

      10,5%

        5,9%

         n.s.

        8,9%

        1,2%

        2,4%

        1,4%

        2,9%

        6,8%

        4,3%

         n.s.

         9,0%

         5,9%

            -16,1%

               n.s.

            -26,4%

            -25,5%

            -28,2%

            -26,1%

             -8,1%

            -13,5% 

            -22,5%

             -2,6%

               n.s.

            -12,2%

            -15,3%

            -17,1%

             22,5%

            -24,7%

            -21,2%

              -9,9%

                n.s.

             -24,5%

             -19,0%

Polizza Eventi naturali: quanto costa?

Il premio medio pagato a giugno 2021 è stato di 88,7 euro. La copertura è mediamente più cara nelle Regioni dove più richiesta, in particolare Piemonte (153,2 euro), Lombardia (95,5 euro) e Veneto (88,7 euro), mentre scende anche sotto i 50 euro in alcune Regioni, quali Lazio e Sardegna.

Ciò che stupisce è il confronto tra giugno 2020 e giugno 2021, che evidenzia un aumento del premio medio del 4,4%, in un contesto di mercato caratterizzato da premi RC in continuo calo. Va specificato che questo aumento dei prezzi è trainato da poche Regioni, dove si fanno però i volumi maggiori, in particolare Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. In tutte le altre Regioni, con l’esclusione della Sicilia, si registra infatti un calo del costo della garanzia, spesso anche in doppia cifra.

RC Auto: come stipulare una polizza completa ed economica?

Ricordiamo che la giusta assicurazione auto è quella che offre tutte le garanzie di cui il cliente necessita al prezzo più competitivo sul mercato.

Segugio.it consente di individuare i preventivi RC Auto più convenienti e che possono essere personalizzati attraverso l’inserimento delle polizze accessorie preferite.

A cura della Redazione
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati