Chiama gratis 800 999 555

Ecobonus: nuovo stop agli incentivi per le auto a basse emissioni

Gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche e ibride plug-in si sono definitivamente azzerati il 16 di settembre: dunque, chi compra una vettura con emissioni di CO2 fino a 60 g/km non può più usufruire dello sconto fino a 6 mila euro sul prezzo di listino.

Pubblicato il 17/09/2021
Esauriti gli incentivi per auto elettriche e ibride plug-in

Niente più incentivi statali per l’acquisto di auto elettriche e ibride plug-in. Il fondo Ecobonus di 57,5 milioni di euro, messo a disposizione per le due categorie di vetture, è terminato il 16 settembre 2021, dopo essere stato rifinanziato il 14 dello stesso mese.

Ricordiamo che gli incentivi per queste auto erano stati ripristinati dal Governo grazie allo storno del fondo dell'Extrabonus in quello dell'Ecobonus: ne avevamo parlato nella news “Ecobonus: ripartono gli incentivi per le auto a basse emissioni”, evidenziando l’abbassamento delle cifre del contributo. In particolare, i nuovi importi erano di 6.000 euro per le auto con emissioni di CO2 (anidride carbonica) da 0 a 20 grammi per chilometro (le elettriche) e 2.500 euro per le vetture con emissioni nel range 21-60 grammi per chilometro (le ibride plug-in). Senza la rottamazione l’agevolazione scendeva rispettivamente a 4.000 e 1.500 euro.

Dunque, chi acquista una delle due tipologie di auto non usufruisce più del prezzo scontato: per i nuovi incentivi si dovrà aspettare il prossimo anno, quando saranno stanziati i nuovi fondi.

Confronta le RC auto e risparmia fino a 500€ fai subito un preventivo

Restano i bonus per le altre vetture

Sono ancora disponibili gli incentivi per acquistare auto benzina e diesel, gpl/metano e ibride leggere (full hybrid e mild-hybrid). Si tratta delle quattro ruote con classe di emissioni 61-135 g/km (grammi per chilometro) di CO2, per cui lo sconto sul prezzo di listino è solo con rottamazione e ammonta a 3.500 euro.

Agevolazioni anche per le vetture di seconda mano

L'esecutivo ha previsto dei bonus anche per l’acquisto di auto usate Euro 6 con un prezzo inferiore ai 25 mila euro. È previsto l'obbligo di rottamare un vecchio veicolo che abbia almeno 10 anni e che sia intestato a chi acquista da almeno 12 mesi.

I contributi, solo per le persone fisiche, variano a seconda del livello di emissioni di CO2 (anidride carbonica) del mezzo da comprare. In particolare, il bonus è di 2.000 euro se la vettura usata rientra nella fascia 0-60 g/km di CO2, oppure di 1.000 euro e 750 euro se rientra rispettivamente nel range 61-90 g/km o 91-160 g/km di CO2.

Confronta le RC auto e risparmia fino a 500€ fai subito un preventivo

Auto nuova: un consiglio per assicurarla

Per risparmiare sull'rc auto basta effettuare una simulazione su Segugio.it, il portale specializzato nella comparazione online delle migliori assicurazioni auto sul mercato. Il sistema di calcolo del portale fornisce risultati mirati per ogni profilo di utente, perché analizza in modo rapido e preciso tutte le informazioni inserite.

Ad esempio, ipotizziamo la richiesta di un assicurato 34enne – impiegato residente a Peschiera Borromeo (Milano), prima classe di merito da almeno un anno, zero sinistri negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, ricovero notturno del veicolo in box privato, percorrenza media di 10.000 chilometri ogni 12 mesi – che nelle prime due settimane di settembre ha voluto stipulare un contratto per una Volkswagen e-Up! (acquistata nuova nel 2021).

La polizza più economica è stata quella di Italiana Assicurazioni, che ha previsto un premio di soli 150,48 euro.

Ricordiamo alcune caratteristiche delle polizze auto offerte dalla compagnia: in caso di formula di guida esperta (ammette solo conducenti con più di 26 anni), qualora al momento del sinistro si trovi alla guida un conducente con età non autorizzata, Italiana Assicurazioni applica una rivalsa fino ad un massimo di 1.500 euro. L'assicurazione rinuncia invece ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta: tuttavia, la rinuncia ci sarà solo se il documento di guida viene successivamente rinnovato entro 6 mesi dalla data del sinistro.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati