Chiama gratis 800 999 555

Cos’è e come funziona l’RC Auto

L’RC Auto è una polizza che tutela l’assicurato in caso di sinistro. Si tratta di un’assicurazione da stipulare obbligatoriamente: la compagnia si impegna a risarcire gli eventuali danni legati alla circolazione del veicolo che vengono arrecati a terzi.

Pubblicato il 26/01/2021

L’RC Auto, acronimo di Responsabilità Civile Auto e spesso abbreviata in RCA, è una polizza che copre tutti i danni accidentali provocati da un veicolo durante la circolazione su strada. In particolare, stipulando un’assicurazione RCA, sarà la compagnia a risarcire in caso di sinistro i danni provocati dal guidatore/assicurato a cose o persone, dietro il pagamento di un premio assicurativo e fino a un massimale stabilito al momento del contratto.

Il massimale minimo garantito è attualmente di 6,07 milioni di euro per i danni alle persone e di 1,22 milioni di euro per quelli alle cose: oltre queste cifre sarà l’assicurato a rispondere con il proprio patrimonio. Tuttavia, le compagnie possono offrire un massimale superiore, facendo pagare a colui che stipula un premio più alto.

La polizza RC Auto è valida per 12 mesi. Dopo questo termine, può essere rinnovata con la stessa compagnia oppure si può stipulare un nuovo contratto con un altro assicuratore. Ricordiamo che fino al 2012 le polizze RC Auto godevano del cosiddetto tacito rinnovo, ovvero la proroga automatica della stipula per l’anno successivo, che è stato abolito con il decreto legge numero 179 a partire dal primo gennaio del 2013.

L’RCA è obbligatoria per legge

Dunque, sono previste delle sanzioni amministrative per coloro che circolano senza RC Auto. Le forze dell’ordine possono comminare una multa compresa tra gli 868 e i 3.396 euro, oltre al sequestro del veicolo – che sarà prelevato e depositato in un luogo non aperto al pubblico individuato dagli stessi agenti. L’importo da versare può essere ridotto a un quarto se il premio viene regolarmente pagato nei quindici giorni successivi alla scadenza stabilita dall’articolo 1901 secondo comma, oppure qualora si provveda entro trenta giorni dalla contestazione della violazione alla demolizione dello stesso mezzo.

L’RC Auto deve essere attiva anche quando il veicolo è parcheggiato in strada, mentre può non essere sottoscritta se il mezzo viene custodito in un luogo privato, quale ad esempio un garage.

Cosa non copre l’RC Auto?

Esistono dei casi in cui la compagnia non è tenuta a liquidare il danno. Il risarcimento non spetta per quei danni causati volontariamente dall’assicurato, come ad esempio quello di trarre un profitto economico dal sinistro. Esistono anche delle ipotesi di rivalsa, in cui la compagnia risarcisce normalmente il danneggiato per poi rifarsi sul danneggiante assicurato.

Un esempio sono i danni causati dalla guida in stato di ebbrezza (o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti), dall’auto sottoposta a fermo amministrativo, dalla conduzione del mezzo con la patente scaduta. In più, la compagnia può rifarsi sull’assicurato se il veicolo con cui ha provocato l’incidente non è revisionato.

L’RC Auto più economica la trovi su Segugio.it

Il portale confronta i migliori preventivi rc auto delle varie compagnie sul mercato, consentendo all’utente un risparmio di svariate centinaia di euro.

Un esempio? Effettuando al 26 gennaio la simulazione di un cliente tipo (assicurato di 39 anni, residente a Roma, prima classe di merito, patente mai sospesa, percorrenza annua di 10 mila chilometri, nessun sinistro negli ultimi 5 anni), che vuole assicurare una Citroen C3 acquistata nel 2018, si scopre che il preventivo migliore è di Zurich Connect. La compagnia applica un prezzo annuo di 280,80 euro per una polizza con formula di guida esperta (ammette solo conducenti con più di 25 anni) che può essere sospesa fino a tre volte durante l'anno assicurativo.

A cura di: Enrico Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati