logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Auto nuove: via libera agli incentivi fino al 2030

L’esecutivo ha deciso di sostenere il settore automotive con l’erogazione di nuovi incentivi. Nessuna certezza ancora sugli importi del bonus: al momento, si ipotizza un range di sconti compreso tra i 3.250 euro per le vetture a motore termico e i 9.000 euro per le elettriche.

Pubblicato il 24/02/2022
ragazza poggiata al finestrino dell'auto che mette una mano sul volante

Tornano gli incentivi per l’acquisto di nuove automobili.

All’interno del maxi-decreto approvato dal Governo per sostenere il caro-bollette è presente anche un fondo per l’automotive. Le risorse non sono destinate ai soli consumatori: l'intervento ha il fine di sostenere anche l'industria automobilistica, per favorire l’occupazione e la transizione energetica.

Secondo quanto annunciato, i bonus dureranno fino al 2030, con le risorse totali che ammontano a 800 milioni di euro per l’anno in corso e un miliardo di euro per i sette anni successivi.

“Gli incentivi”, spiega il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, “saranno rivolti all‘acquisto di autovetture ecologicamente compatibili: non solo elettriche, perché non c’è soltanto l’elettrico, soprattutto in questa fase di transizione in cui dovremo considerare altre fonti, in particolare l’ibrido”.

Confronta e risparmia sulla polizza RC auto fai subito un preventivo

Gli importi del bonus per gli automobilisti

Il bonus sarà sempre sotto forma di sconto sul prezzo di listino della vettura. Gran parte degli incentivi sarà destinata alle auto con emissioni da 0 a 60 g/km (grammi per chilometro) di anidride carbonica (elettriche e ibride plug-in), mentre il resto dovrebbe andare alle vetture nella fascia compresa tra 61 e 135 grammi (termiche e ibride non ricaricabili).

Gli importi esatti degli sconti non sono ancora ancora noti: sarà necessario aspettare gli appositi decreti attuativi, da emanare entro un mese dall’introduzione del decreto bollette.

Tuttavia, si ipotizza per il 2022 un bonus per le elettriche di ben 9.000 euro, con contestuale rottamazione di una vecchia auto, mentre si parla di 5.500 euro per un acquisto nella stessa fascia senza rottamazione. Per le plug-in il taglio sul prezzo dovrebbe ammontare a 5.500 euro o 3.000 euro, differenza data dall’eventuale rottamazione della vecchia auto. Per quanto riguarda il range 61-135 g/km l’incentivo potrebbe ammontare a 3.250 euro, solo con rottamazione. Gli sconti potrebbero calare a partire dal 2023, diminuendo notevolmente rispetto all’anno in corso.

A proposito di auto

È importante anche scegliere la giusta polizza RC Auto, che possa garantire a chi stipula un certo risparmio. Per questo motivo, è sempre utile confrontare le tariffe delle diverse compagnie: un modo semplice e veloce è di rivolgersi ai comparatori online, che sono sempre più utilizzati da chi deve assicurare un veicolo.

Con Segugio.it si possono individuare le assicurazioni auto più economiche proposte dalle varie compagnie partner secondo le esigenze e il profilo di rischio dell’utente.

Facciamo un esempio. Ipotizziamo la richiesta di una automobilista 38enne – impiegata residente ad Arco (provincia di Trento), prima classe di merito da almeno due anni, zero sinistri negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, ricovero notturno del veicolo in box privato, percorrenza media di 10.000 chilometri ogni 12 mesi – che assicura una Fiat 600 immatricolata nel 2009 (benzina).

La tariffa più economica, aggiornata alle prime due settimane di febbraio, arriva dal preventivo Verti, che prevede un premio di soli 150,53 euro. Una delle caratteristiche del contratto è la formula di guida esperta, che ammette solo conducenti con più di 23 anni: la polizza prevede un massimale di 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni per quelli alle cose. Ricordiamo che l’assicurazione non applica il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, a patto però che la licenza di guida sia rinnovata entro 90 giorni dalla data dell’incidente.

A cura di: Enrico Campanelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 5 su 5 (basata su 2 voti)

Articoli correlati