Chiama gratis 800 999 555

Auto elettriche: risparmio sui consumi e sull’assicurazione

Pubblicato il 21/01/2020

Aggiornato il 22/01/2020

Se prima le auto elettriche sembravano quasi un miraggio, oggi i vantaggi che derivano dall’acquisto di un simile veicolo fanno sì che la tendenza sia cambiata. E anche di tanto. Nei prossimi sei anni un’auto su cinque sarà elettrica o ibrida.

A spingere gli automobilisti ad optare per la mobilità a basse emissioni è anche il disegno di legge che impone alle case costruttrici di riservare - entro il 2025 - il 20% del mercato alle auto a basse emissioni o ad emissioni zero.

L’auto elettrica, al di là dell’impatto sull’ambiente, comporta un notevole risparmio sui consumi e sull’Rc auto. Ed è proprio quest’ultimo aspetto ad interessare principalmente gli automobilisti che ogni anno si ritrovano a fare i conti con premi assicurativi alti.

I punti di forza

Molte compagnie assicurative propongono tariffe specifiche proprio per chi possiede un’auto elettrica. Le promozioni arrivano in alcuni casi anche a raggiungere il 30-40% di sconto rispetto alle polizze per automobili tradizionali. Un beneficio di non poco conto.

Secondo uno studio, chi possiede una macchina elettrica ha un indice di incidentalità più bassa rispetto a chi è al volante delle classiche automobili. Da qui il vantaggio di poter beneficiare di prezzi più bassi e accattivanti.

Auto elettriche: come sottoscrivere una polizza

Anche l’assicurazione per auto elettriche o ibride può essere comprata online, così come già avviene per le macchine a benzina e a diesel. Si può pagare con carta di credito o in alcuni casi con bonifico bancario.

Con Segugio.it è possibile risparmiare sull’assicurazione auto in pochi clic: basteranno, infatti, pochi secondi per confrontare le proposte di più compagnie e scegliere il preventivo auto migliore per le proprie esigenze.

Gli elementi che vanno presi in considerazione per l’acquisto di una polizza sono: la classe di merito del soggetto contraente, i sinistri causati negli ultimi cinque anni, la residenza e il numero di punti presente sulla patente. Da valutare pure il fattore relativo alle prestazioni: maggiore sarà il numero dei chilometri potenzialmente percorsi, più elevato sarà il costo dell’assicurazione.

La modalità di acquisto resta dunque la stessa per le auto tradizionali e per quelle elettriche. A cambiare è il prezzo medio. La polizza di un’e-car offre un risparmio fino al 30-40%. Un vantaggio importante dunque per chi vira su una soluzione ecologica.

Costo ridotto: perché?

Resta ora da chiedersi il motivo per cui l’Rca costi di meno nel caso di una macchina elettrica. Il calcolo viene realizzato prendendo come punto di riferimento i possibili rischi cui è sottoposta una vettura. Oltre allo stile di guida del conducente e alla sua esperienza, vanno valutate pure le caratteristiche tecniche del veicolo. Ed ecco che il potenziale rischio a cui è soggetto un veicolo elettrico è minore rispetto a quello a cui potrebbe andare incontro un’auto tradizionale. A contribuire ad un premio assicurativo più basso è la mancanza di combustione.

Nella maggior parte dei casi a scegliere un’auto elettrica sono automobilisti di età compresa tra i 40 e i 60 anni che viaggiano in famiglia ed hanno un buon stile di vita. Tutti elementi che servono per ridurre i potenziali rischi di quando si viaggia sulle quattro ruote. L’assicurazione per auto elettriche e ibride è infatti più economica anche perché minore è la percentuale di sinistri registrata tra chi si mette al volante di un veicolo ecologico.

"Carpe diem": è questo, allora, il consiglio degli esperti, che spingono i conducenti ad approfittare di questo momento importante che sta vivendo l’auto elettrica per poter risparmiare sulla polizza assicurativa. In altri Paesi europei, infatti, il prezzo medio delle polizze per veicoli elettrici risulta già in crescita. È il caso della Danimarca dove il costo sta lievitando.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati