Chiama gratis 800 999 555

Assicurazioni: Europa poco coperta contro il clima

In Europa ci sono ancora poche polizze che coprono i disastri meteorologici, mentre i relativi danni aumentano: 12 miliardi di euro l’anno le perdite legate al clima. Per questo l’Ue punta a una maggiore copertura assicurativa al fine avere una finanza più stabile e difesa dagli imprevisti meteo.

Pubblicato il 09/03/2021

Aggiornato il 03/08/2021

Polizze eventi naturali: Europa ancora poco coperta

L’Europa è sotto assicurata contro i danni provocati dal clima, sia le imprese sia i privati. Gli italiani, già tra i meno propensi a coprirsi dai rischi in generale, anche in questo caso accusano un profondo gap rispetto agli altri Paesi. La Commissione Ue, nell’ambito di una rinnovata strategia di finanza sostenibile, ha pubblicato un documento – ‘A New EU Strategy on Adaptation to Climate Change’ – con l’intento di contribuire a esaminare la penetrazione dell’assicurazione contro le catastrofi naturali negli Stati membri e promuoverla, ad esempio, attraverso linee guida, e invitando l'EIOPA (Autorità europea delle assicurazioni) a sviluppare un quadro di riferimento per le catastrofi naturali.

Si allarga il divario: poche polizze ma aumentano i danni

Bruxelles punta anche a rafforzare il dialogo tra tutte le parti interessate, preoccupata del fatto che questo divario sembra aumentare a causa della lenta azione di adattamento e degli eventi meteorologici estremi più frequenti in assenza di tassi di penetrazione dell’assicurazione climatica più elevati. Gli impatti climatici comportano rischi destabilizzanti per le risorse e per le imprese e, di riflesso, per i privati cittadini. In una certa misura le imprese possono mitigare i rischi quando le perdite sono coperte, anche con strumenti di condivisione dei rischi. In media, stima l’Ue, oggi solo il 35% delle perdite economiche legate al clima è assicurato e, in alcuni Paesi, appena il 5% o meno.

Costo dei danni ridotto del 22% con aumento copertura di 1%

Bruxelles, spiega la Febaf (Federazione Banche Assicurazioni e Finanza), punta a una nuova strategia di partnership pubblico-privato: rafforzare la cooperazione e la collaborazione con i Paesi membri, le autorità locali e gli stakeholder del mondo finanziario sono tra i suoi principali obiettivi. Secondo un rapporto del settore assicurativo, un aumento dell'1% della copertura assicurativa per eventi atmosferici  potrebbe ridurre del 22% il costo globale dei disastri legati al clima per i contribuenti o i Governi. Sia il settore assicurativo dell'UE che l'Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali hanno messo in guardia dai crescenti danni provocati dal clima. 

12 miliardi di euro l’anno le perdite legate al clima nell’Ue

Nell’Ue, le perdite legate al clima si aggirano attorno a ai 12 miliardi di euro l'anno. Bruxelles mira, dunque, a migliorare i flussi di informazioni sugli impatti climatici, intensificare la pianificazione e le valutazioni dei rischi e accelerare le misure che possono proteggere le comunità dagli shock immediati. In particolare, la Commissione guarda al settore assicurativo per ‘promuovere un'assicurazione contro i disastri’ e i regimi assicurativi che ‘incoraggiano gli investimenti di adattamento e resilienza’. Il tema delle misure adattative al cambiamento del clima – anche attraverso progetti di public-private partnership - è di stretta attualità e verrà analizzato anche all’interno del G20 e del suo business forum B20 cui partecipa anche Febaf. 

Uno dei principali ambiti che molti italiani trascurano per quanto riguarda la copertura assicurativa è la casa, in molti casi messa a rischio – come è successo più volte nel nostro Paese – da imprevisti più o meno gravi. In particolare, una polizza sulla casa copre tutti i rischi connessi alla proprietà: eventi atmosferici e sismici, furto, incendio, danni, responsabilità civile e anche assistenza e tutela legale. Sono questi i principali rischi nei quali incorre un’abitazione: se si vuole avere un'idea più precisa del costo della polizza, si può fare un preventivo di assicurazione casa su Segugio.it.

A cura di: Fernando Mancini
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati