Dieselgate: misura drastica dal Parlamento Europeo

09/04/2019

Dieselgate: misura drastica dal Parlamento Europeo

Continua a fare notizia l’argomento Dieselgate, lo scandalo sulle emissioni che ha interessato le vetture con motori diesel vendute in Europa e negli Stati Uniti.

L’ultimo intervento arriva dal Parlamento europeo, che con un provvedimento votato dalla maggioranza degli europarlamentari ha chiesto agli Stati membri di ritirare tutte le vetture ancora in circolazione con emissioni irregolari di ossido di azoto (Nox), per evitare che queste continuino a danneggiare la qualità dell'aria.

La decisione è maturata per via delle informazioni trasmesse dai singoli Paesi alla Commissione europea, secondo cui le campagne di richiamo hanno riguardato solo un numero limitato di mezzi delle Case automobilistiche Volkswagen, Renault, Daimler, Opel e Suzuki.

I deputati sottolineano anche come gli automobilisti del Vecchio Continente siano ancora in attesa di un indennizzo, che invece negli Stati Uniti è stato quantificato tra i 5 e i 10 mila dollari per singolo cliente danneggiato.

Una vicenda cominciata con il Gruppo Volkswagen

Ricordiamo che la questione Dieselgate è iniziata a settembre del 2015, quando il costruttore tedesco è stato accusato dall’EPA (Environmental Protection Agency) di aver manomesso il software dei motori a gasolio in modo da ridurre le emissioni di Nox in sede di omologazione. I modelli interessati sono stati quelli prodotti tra il 2009 e il 2015, con il propulsore EA189 appartenente ai brand Audi, Seat, Skoda e Volkswagen. Per questo motivo, l’azienda automobilistica ha fatto partire dal 2016 gli aggiornamenti sulle centraline dei motori con cilindrata di 1.2, 1,6 e 2 litri.

Problemi anche dopo le modifiche

Nella nostra news “Dieselgate, problemi sui veicoli dopo l’aggiornamento del software” abbiamo riportato che un numero significativo di proprietari ha rilevato diversi malfunzionamenti sulle vetture dopo aver effettuato l’aggiornamento del software. A stabilirlo è stata un’indagine di Altroconsumo, che ha effettuato il sondaggio in Spagna, Belgio, Portogallo e Italia. Gli oltre diecimila automobilisti del campione analizzato ha riscontrato aumenti dei consumi, segnalazioni di errore nel computer di bordo, perdita di potenza e funzionamento del motore più ruvido.

È bene però ribadire come ulteriori ricerche abbiano appurato la validità degli aggiornamenti eseguiti. Ad esempio, il Touring Club Svizzero ha riportato l’esame effettuato su tre Audi A4 2.0 TDI e una Volkswagen Golf con cambio manuale (anch’essa duemila di cilindrata): sulle vetture non è stato riscontrato alcun tipo di inconveniente, e le prestazioni dopo l’aggiornamento si sono rivelate le stesse di quelle registrate prime dell’intervento.

Giù le vendite dei diesel

Lo scandalo Dieselgate è stato uno dei motivi per cui in Italia e nel resto d’Europa sono calate le immatricolazioni delle vetture a gasolio. Ad esempio, i dati del mercato italiano messi a disposizione da UNRAE, dicono che nel 2018 le vendite sono diminuite del 12,3% rispetto all’anno precedente mentre sono aumentate del 30% quelle dei modelli ibridi e del 148% per i mezzi elettrici.

A questo proposito, nell’articolo “Auto elettriche: perché sono più convenienti delle tradizionali” vengono sottolineati diversi aspetti della convenienza dei veicoli a zero emissioni: uno di questi riguarda l’assicurazione, con un risparmio di circa il 20-30% rispetto al premio corrisposto da un mezzo dello stesso segmento ad alimentazione diesel o benzina.

Per avere un riscontro di quanto detto basta effettuare una simulazione con Segugio.it, il portale di comparazione leader nel settore assicurativo che consente di individuare le migliori RC Auto sul mercato e di risparmiare fino a 500 euro sulla sottoscrizione della polizza.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Dieselgate: misura drastica dal Parlamento Europeo Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare