I guard rail 2.0 presto anche sulle strade italiane

02/04/2019

I guard rail 2.0 presto anche sulle strade italiane

Negli ultimi anni sono aumentate le misure per garantire maggiore sicurezza a tutti gli utenti della strada. Le novità non hanno riguardato solo le normative ma anche le campagne per sensibilizzare i guidatori e lo sviluppo di nuove tecnologie da applicare alle infrastrutture.

È di questi giorni la presentazione del guard rail 2.0, già adottato in tutta Europa e messo a punto con delle migliorie dalla SMA Mobilty Road. Si tratta di una barriera di ritenuta capace di aumentare la sicurezza attiva, oltre ad avere la particolarità di essere dotata di un innovativo sistema di monitoraggio (tramite una serie telecamere) che consente di allertare i soccorsi in caso di incidente e ricostruire le dinamiche dell’impatto.

Il guard rail intelligente è stato sottoposto a una serie di test che ne hanno certificato la solidità. Una delle prove superate prevedeva l’urto di un veicolo in corsa a 130 chilometri orari, con il risultato che la barriera ha fermato il mezzo in tutta sicurezza e senza danni per gli occupanti dell’abitacolo.

Ancora tanti gli incidenti stradali

I numeri dell’indagine ACI-Istat relativi al primo semestre 2018 dicono che sono circa 460 i sinistri che si verificano ogni giorno sulle strade italiane, causando la preoccupante media di 8 morti e 645 feriti. Tuttavia, c’è stata una diminuzione dell’8% della mortalità rispetto allo stesso periodo del 2017, legata a una flessione registrata sia su autostrade (-15,7%) che su strade urbane (-8,3%).

L’innovazione del guard rail Salva Motociclisti

A oggi l’ANAS (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade) ne ha installati su oltre 250 chilometri di strade e autostrade. La stessa Azienda fa sapere che i tratti stradali interessati da questo nuovo spartitraffico hanno fatto segnare una diminuzione dei sinistri mortali in moto del 18%.

La caratteristica del guard rail Salva Motociclisti è la presenza di una protezione che copre tutta la parte bassa della barriera e arriva quasi a livello del piano stradale, al fine di ridurre l’impatto per i motociclisti in caso di incidente, un sistema più sicuro anche per le automobili.

Una mano arriva anche dalle tecnologie automobilistiche

I veicoli sono oggi equipaggiati con sistemi all’avanguardia capaci di migliorare non solo la sicurezza dei passeggeri, ma anche il controllo durante la guida. Tra i più importanti troviamo il sistema di avviso di uscita di corsia, l’ESP (il controllo elettronico della stabilità) e la frenata automatica di emergenza, i cui benefici sono riportati nella news “L’Europa accelera sull’obbligo dei sistemi di guida assistita”: non dimentichiamo però che l’attenzione e la prudenza di chi è al volante è ancora fondamentale per la sicurezza propria e altrui.

A proposito di sicurezza

Qualsiasi veicolo a motore che circola su strada pubblica deve essere obbligatoriamente coperto da una polizza RC Auto. Chi non stipula una regolare assicurazione mette a repentaglio non solo la propria sicurezza ma anche quella degli altri, che potrebbero incappare in procedure più lunghe per ottenere l’indennizzo dei danni. Ricordiamo che per individuare una copertura conveniente basta rivolgersi a Segugio.it, il portale che confronta le migliori RC Auto sul mercato. Con una semplice simulazione si ottengono una serie di preventivi che possono anche essere personalizzati scegliendo le polizze accessorie più adatte alle proprie esigenze.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
I guard rail 2.0 presto anche sulle strade italiane Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare