RC Auto a rate: tutti i pro e i contro

02/12/2018

RC Auto a rate: tutti i pro e i contro

Dilazionare il pagamento di un bene o un servizio è una pratica utilizzata dalla maggior parte dei consumatori, soprattutto quando la spesa da affrontare è consistente.

A questa prassi non sfuggono neanche le compagnie di assicurazione, che per venire incontro alle esigenze dei propri clienti propongono sempre più frequentemente il pagamento della tariffa RC Auto a rate. Si tratta di una soluzione che consente agli assicurati di frazionare in più mensilità il premio, che altrimenti risulterebbe troppo oneroso da sostenere in un’unica soluzione.

Il denaro versato dall’utente viene anticipato da una società di credito con la quale la compagnia ha stipulato l’accordo, con la conseguenza che l’assicurato pagherà l’importo direttamente all’istituto finanziario. La polizza a rate è accessibile a tutti gli automobilisti o motociclisti, purché in possesso di un reddito dimostrabile, come una busta paga o la pensione.

A chi conviene stipularla?

Il pagamento rateale avvantaggia gli utenti che non dispongono di grande liquidità di denaro (e magari pagano un premio abbastanza elevato) oppure coloro che possiedono più veicoli da assicurare, le cui polizze scadono in periodi ravvicinati o addirittura nello stesso mese.

Prima di aderire al pagamento a rate è fondamentale verificare le condizioni contrattuali della polizza, che possono prevedere costi aggiuntivi derivanti ad esempio dalla presenza di interessi di rateizzazione, oppure dall'attivazione di altri prodotti assicurativi, come una polizza facoltativa Furto e Incendio o Kasko.

L’alternativa delle polizze temporanee

Per chi desidera risparmiare rispetto alla polizza annuale, è possibile sottoscrivere anche quelle con validità mensile, trimestrale o semestrale. Per queste assicurazioni, di cui ci siamo occupati nella news “Assicurazioni temporanee: attenzione alle false compagnie”, si paga un premio base più basso rispetto a quelle tradizionali, con la copertura dal rischio che si attiva quando l’assicurato comunica alla propria compagnia il periodo nel quale intende avvalersi della polizza. Sono considerate temporanee anche le assicurazioni giornaliere, particolarmente indicate per chi deve trasferire il mezzo da un luogo all’altro (come ad esempio portarlo a rottamare), mentre coloro che hanno esigenza di spostarsi per il fine settimana possono scegliere le formule a 3 o a 5 giorni.

Si risparmia scegliendo su Segugio.it 

Il portale online consente di comparare le polizze auto più interessanti del panorama assicurativo.

Una simulazione può aiutare a capire la reale convenienza delle offerte indicate dal portale. Ipotizzando la richiesta di un 40enne romano che vuole assicurare una Fiat 500 1.2 Pop (percorrenza di 10 mila chilometri annui, veicolo acquistato nuovo a novembre 2018, guidatore unico in prima classe di merito), si scopre che il preventivo migliore è quello di Verti, che propone un prezzo annuo di 241,07 euro e massimali della polizza di 2,5 milioni di euro per i danni alle cose e 7 milioni di euro per quelli alle persone. La formula di guida adottata è quella esperta, che consente la conduzione del mezzo a ogni conducente con età minima di 26 anni. La compagnia, nel caso in cui il veicolo assicurato sia guidato da persona in stato di ebbrezza, limiterà la rivalsa nei confronti dell’assicurato, del proprietario e del conducente a 2.500 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto a rate: tutti i pro e i contro Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare