RC Auto: le tendenze dei premi del Nord Italia

31/10/2018

RC Auto: le tendenze dei premi del Nord Italia

Le ultime rilevazioni pubblicate dall’Osservatorio di Segugio.it in tema di RC Auto hanno rassicurato gli automobilisti dagli aumenti tanto temuti. Come riportiamo nella news “Giù i prezzi dell’RC Auto con la fine estate” la situazione dei premi valutati nella loro media ha visto scendere a settembre il prezzo dell’RC Auto a 435 euro (contro i 457 euro di luglio). Il ridimensionamento dei prezzi ha frenato l’aumento delle tariffe durante questo secondo semestre, che ha fatto registrare solo l'1,4% in più rispetto alla prima parte dell’anno.

Se guardiamo i dati a livello regionale, l’Italia ne esce spaccata in due, con un calo degli importi nelle regioni del sud Italia e un aumento invece nelle aree del Nord.

La situazione in Lombardia, Piemonte e Liguria

Nelle tre aree i premi sono aumentati rispettivamente dello 0,5%, 1,9% e 2,6% durante la seconda parte del 2018. Il premio è tuttavia ancora più basso della media nazionale (446 euro) in Lombardia, dove gli assicurati pagano circa 380 euro, mentre Piemonte e Liguria si attestano sui 440 e 487 euro. 

Le caratteristiche delle coperture nelle tre regioni

La percentuale di utenti in prima Classe di merito è superiore al 54% in tutte e tre le aree. Ricordiamo che nei prossimi mesi il dato potrebbe salire ulteriormente, per via dell'estensione della Classe Universale (CU) alle diverse forme di unione civile, argomento trattato nella news "RC Auto: privilegi sulla classe di merito per le coppie di fatto". Il mantenimento della classe di merito potrà infatti essere riconosciuto al coniuge in regime di separazione legale dei beni, al partner unito civilmente, alle coppie dello stesso sesso e al convivente che acquisisce la proprietà del veicolo a seguito di eredità.

Per quanto riguarda le garanzie accessorie stipulate insieme alla responsabilità civile, si nota nelle tre regioni una aumento delle sottoscrizioni di Polizza furto e incendio. In particolare, è il Piemonte a far registrare l’incremento maggiore, +3,15%, seguito dalla Liguria, +1,3%, e infine dalla Lombardia, +1,1%. Questa polizza viene stipulata soprattutto quando il veicolo è nuovo oppure se ha un alto valore di mercato: l’indennizzo viene riconosciuto in caso di sottrazione sia parziale che totale, oppure in caso di danneggiamenti a cause quali ad esempio il corto circuito o il surriscaldamento del motore.

Un’altra caratteristica che accomuna le tre aree è il sensibile aumento nel 2018 di nuove vetture alimentate a benzina, a scapito delle quattroruote a gasolio. Il mercato dei diesel è calato vertiginosamente nell’ultimo anno, reduce dei continui scandali sulle emissioni e delle normative regionali più severe in tema di inquinamento. Non dimentichiamo quanto sta accadendo nella macroarea della Pianura Padana, dove si è voluto far fermare durante i giorni feriali anche i propulsori a gasolio Euro 3.

Come riportato nella news “Auto: addio motori diesel, il futuro è elettrico”, nei prossimi anni i divieti per questa tipologia di carburante riguarderanno le recenti Euro 6, mentre una parte delle Case automobilistiche ha già deciso di abbandonare lo sviluppo di questi propulsori a favore delle auto ibride ed elettriche. 

Il consiglio di Segugio.it: comparare sempre le tariffe

Il rimedio per tenere bassi i prezzi RC Auto è sempre lo stesso, cercare la migliore assicurazione auto su Segugio.it. Basterà compilare il form del portale con le proprie generalità, la storia assicurativa e i dati dell’autovettura, ottenendo in cambio i preventivi delle diverse compagnie. Il sistema di calcolo online fornisce risultati mirati per ogni profilo, analizza in modo preciso e veloce le informazioni inserite e permette di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le garanzie accessorie che si preferiscono.

Ipotizzando di voler stipulare un contratto per una Mini 1.5 One D Business 5 porte di proprietà di un generico automobilista 30enne residente a Torino (seconda classe di merito, guidatore unico, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 15.000 chilometri), la soluzione migliore è offerta da Verti, che propone una formula di guida esperta (età superiore ai 26 anni) a 316,66 euro. Ottimi i massimali, che coprono fino a 7 milioni di euro per i danni alle persone e fino a 2,5 milioni di euro per quelli alle cose.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto: le tendenze dei premi del Nord Italia Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare