Assicurazioni temporanee: attenzione alle false compagnie

28/07/2018

Assicurazioni temporanee: attenzione alle false compagnie

L’assicurazione temporanea è una polizza che può essere sottoscritta quando il veicolo viene utilizzato per periodi di tempo limitati, come ad esempio il fine settimana o la stagione estiva. Per queste assicurazioni si paga un premio base più basso rispetto a quelle tradizionali annuali, con la copertura dal rischio che diventa totale quando l’assicurato comunica alla propria compagnia il periodo nel quale intende avvalersi della polizza.

Il premio calcolato sarà adeguato al tempo e all’utilizzo che il contraente intende fare del mezzo e la convenienza sarà inversamente proporzionale alla frequenza con cui si utilizza la propria auto o moto.

Sono considerate temporanee anche le assicurazioni giornaliere, particolarmente indicate per chi deve trasferire il mezzo da un luogo all’altro (come ad esempio portarlo a rottamare), mentre coloro che hanno esigenza di spostarsi per un weekend possono scegliere di sottoscrivere quelle a 3 o a 5 giorni.

Il rischio di truffa

Nei primi sei mesi del 2018 è cresciuta l’offerta di polizze a tempo irregolari da parte di false compagnie, che invogliano gli utenti della strada con contratti a prezzi particolarmente vantaggiosi. Uno degli ultimi casi resi noti dall’IVASS (l’Istituto che vigila sulle compagnie assicurative) ha riguardato il sito www.genialass.com, che è stato oscurato dalle Autorità competenti.

Ricordiamo che nella news "Come evitare le truffe sulle assicurazioni" abbiamo riportato alcuni consigli per essere sicuri di contrattare con una agenzia esistente. Consultando il sito www.ivass.it si potrà infatti prendere visione della lista delle compagnie italiane ed estere ammesse ad operare in Italia e dell’elenco degli avvisi relativi a “Casi di contraffazione o società non autorizzate; siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione” del Registro unico degli intermediari assicurativi.

Meglio verificare che la copertura sottoscritta sia regolare

Chi ha già stipulato una polizza temporanea può sincerarsi di essere assicurato tramite il Portale dell’automobilista, il sito in cui sono presenti i servizi di e-government del Ministero dei Trasporti. Il portale offre l’informazione grazie all’inserimento di due semplici dati, la tipologia di vettura (auto, moto, rimorchio) e il numero di targa. Una nota avverte che la data di scadenza del contratto non contempla i 15 giorni di tolleranza per la stipula di una nuova assicurazione.

Cosa si rischia a circolare senza una regolare assicurazione?

L’automobilista o il motociclista può essere sanzionato con una multa che varia dagli 841 ai 3.287 euro, oltre a essere soggetto al sequestro del mezzo. L’importo da pagare può essere ridotto del 25% qualora sussistano due condizioni.

La prima riguarda solo i casi di rinnovo: la riduzione sarà accordata nel caso in cui il premio sia regolarmente pagato nei quindici giorni successivi alla scadenza stabilita dall’articolo 1901 secondo comma. La seconda prevede che l'interessato, entro trenta giorni dalla contestazione della violazione, provveda alla demolizione del veicolo, ma non prima di aver comunicato l’intenzione all’organo che ha rilevato la trasgressione.

Ricordiamo che il guidatore senza la regolare polizza potrebbe dover pagare, in caso di sinistro con colpa, tutti i danni procurati agli altri mezzi. 

Un consiglio sulla scelta dell’assicurazione

Le polizze temporanee vengono utilizzate soprattutto per risparmiare sul premio. In alternativa, è possibile individuare un’assicurazione tradizionale economica che sia attiva tutto l’anno: quella giusta si trova sempre sul portale Segugio.it, che permette di confrontare i prezzi delle migliori RC Auto offerte dalle compagnie partner. Effettuando al 17 luglio la simulazione di un trentunenne milanese che vuole assicurare una Fiat 500L 1.3 Multijet 95 CV Pop Star – percorrenza di 20 mila km annui, veicolo acquistato nuovo nel 2018, guidatore unico in quarta classe di merito – si scopre che il preventivo migliore è quello di Zurich Connect che propone un prezzo annuo di 250,89 euro e massimali della polizza di 7,5 milioni di euro sia per i danni alle cose che per quelli alle persone. La formula di guida adottata è quella esperta, che permette di condurre il mezzo a tutti i conducenti con età minima di 25 anni. Zurich Connect, solo per il primo sinistro, rinuncia al diritto di rivalsa quando il guidatore risulti in stato di ebbrezza, a condizione che il tasso alcolemico rilevato sia comunque inferiore al limite stabilito dalla legge maggiorato di 0,5 grammi per litro di sangue.

A seguire troviamo la compagnia Verti con una tariffa per guidatori esperti (conducente con più di 26 anni) di 261,55 euro l’anno – per la sola responsabilità civile. Il massimale coperto dall’agenzia è più basso, visto che garantisce 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni di euro per quelli alle cose. Nel caso in cui il veicolo sia guidato da persona in stato di ebbrezza (ma solo per il primo sinistro), Verti limiterà la rivalsa nei confronti dell’assicurato, del proprietario e del conducente per un importo di 2.500 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Assicurazioni temporanee: attenzione alle false compagnie Valutazione: 3,3/5
(basata su 10 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare