Chiama gratis 800 999 555

ANIA: la tariffa RC Auto sarà legata anche allo stile di guida

Pubblicato il 20/07/2018

Il settore dell’RC Auto si prepara ad affrontare nel medio-breve periodo cambiamenti importanti che promettono agli automobilisti un nuovo modo di essere assicurati.

In particolare, si prospetta un’assicurazione che sarà legata anche allo stile di guida del guidatore, una caratteristica sulla quale l’ANIA, l'Associazione Nazionale delle Imprese Assicurative, sta per iniziare una sperimentazione.

È l’istant insurance”, spiega Bianca Maria Farina, presidente dell’ANIA, “e partiamo nella sperimentazione con il car sharing. Ci sarà un'assicurazione di base sull'auto e poi il conducente dell'auto noleggiata, collegata alla scatola nera, al termine del noleggio pagherà per il tempo dell'utilizzo e per come l'ha guidata”. Il nuovo approccio sarà testato inizialmente nell’ambito del car sharing, secondo il principio che premia i guidatori virtuosi grazie alla tecnologia, al fine di adottare questo metodo per calcolare in futuro il premio RC Auto di tutti gli automobilisti, un sistema che consentirà di mandare in pensione il vecchio meccanismo del bonus-malus.

Il calcolo del premio dipende attualmente dal bonus-malus

L’attuale sistema prevede che al contraente venga assegnata una precisa classe di merito in base a una serie di requisiti, primo fra tutti il numero degli incidenti registrati durante il periodo di validità della polizza. L’assicurato viene premiato con un bonus, una classe inferiore a quella d’origine, qualora non sia stato riconosciuto responsabile di un sinistro nel corso dell’anno precedente, mentre gli viene assegnato un malus che lo fa salire di due categorie nel caso in cui abbia causato un incidente, con conseguente aumento del premio. Il malus viene applicato qualora sia stata accertata la responsabilità maggiore del sinistro (oltre il 50%), mentre per concorso di colpa (responsabilità paritaria al 50% o inferiore al 50%) non viene applicato ma soltanto segnalato nell’Attestato di Rischio della polizza.

Ricordiamo che molti automobilisti riescono ad evitare l’attuazione del malus denunciando il sinistro in ritardo e poi cambiando compagnia. Tuttavia, con l’introduzione dell’attestato di rischio dinamico, il responsabile dell’incidente sarà penalizzato con la retrocessione di classe anche dalla nuova assicurazione.

Già partite intanto le agevolazioni per mantenere la classe di merito

Nella news “RC Auto: privilegi sulla classe di merito per le coppie di fatto” abbiamo spiegato che il mantenimento della classe potrà essere attribuita al coniuge in regime di separazione legale dei beni, al partner unito civilmente, alle coppie dello stesso sesso e al convivente. Stessa cosa per chi acquisisce la proprietà del veicolo a seguito di eredità: a coloro che convivevano con il defunto, spetta il mantenimento della classe maturata da quest’ultimo. Se l'erede possiede già un veicolo assicurato in una classe più favorevole, potrà estenderla al mezzo ereditato.

La Classe di Merito viene mantenuta anche dal proprietario che rientra in possesso di un’auto precedentemente ceduta in conto vendita a un commerciante (e che quest’ultimo non è riuscito a vendere). Lo stesso proprietario utilizzerà sul mezzo restituito la classe maturata in precedenza, anche se ne ha già usufruito su una nuova quattroruote che nel frattempo ha acquistato. Quanto detto vale anche quando il veicolo viene rubato e successivamente ritrovato.

Ma come individuare una tariffa economica?

Attualmente gli assicurati possono tagliare il costo della polizza auto grazie all’utilizzo di Segugio.it, il portale che confronta le RC Auto più convenienti sul mercato. Il sistema di calcolo online di Segugio.it fornisce risultati mirati per ogni tipologia di profilo, in quanto analizza in modo preciso e veloce tutte le informazioni inserite, permettendo anche all’utente di personalizzare i preventivi ottenuti semplicemente selezionando le garanzie accessorie che preferisce.

A titolo di esempio, ipotizzando di voler assicurare una Mini Countryman F60 Mini 1.5 One D Boost (acquistata da un 40enne di Ragusa, prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello praticato da Italiana Assicurazioni, 305,80 euro, che prevede una copertura con formula di guida esperta (conducente con più di 26 anni). L’assicurazione garantisce massimali per danni alle cose e alle persone rispettivamente di 1,22 e 6,07 milioni di euro.

Massimali più alti invece per Zurich Connect (7,5 milioni di euro sia per danni alle cose che per quelli alle persone) che però fa pagare all’assicurato un premio leggermente maggiore, 327,06 euro. Anche in questo caso la formula di guida è quella esperta, ma con l’auto che può essere condotta da tutti i conducenti con più di 25 anni.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati