Tariffe assicurative: trend al ribasso per auto e moto

11/06/2018

L’assicurazione dell’auto o della moto è una delle spese che incide di più sul budget annuale delle famiglie italiane, che nella maggior parte dei casi possiedono due o più veicoli. La spesa rischia di essere ancora maggiore quando si è in presenza di neopatentati e guidatori che hanno una classe di merito alta e a cui corrisponde un premio decisamente più elevato.

Tuttavia, chi stipula una polizza oggi può contare su un netto miglioramento delle tariffe, dovuto a una maggiore competitività degli operatori all’interno del mercato assicurativo. La conferma arriva da Segugio.it che ha pubblicato un report in cui si certifica la diminuzione negli ultimi nove anni dei premi di auto e moto.

Il trend per le quattroruote

Se nel 2009 la tariffa media RC Auto era superiore agli 800 euro e il best price si attestava a 500 euro, nel 2017 i due valori sono scesi rispettivamente sotto gli 800 euro e poco sopra i 400 euro. Nei primi quattro mesi di quest’anno il miglior prezzo medio si è fermato sui 434 euro (con un risparmio a seguito della comparazione del 45,4%).

Il report di Segugio.it cerca di chiarire anche le cause di questo trend. “Dopo diversi cali”, spiega Emanuele Anzaghi, vicepresidente del portale di comparazione, “il ribasso si sta assestando su valori simili agli altri Paesi europei. A favorirlo hanno concorso diversi fattori: una maggiore trasparenza dell’offerta, l’abolizione del tacito rinnovo, una maggiore sicurezza stradale, grazie all’implementazione sempre più efficace di tutor, autovelox e simili, una politica di pricing che viene aggiornata di giorno in giorno dagli operatori”. Tuttavia, si registrano ancora prezzi che variano sensibilmente in base al territorio in cui si assicura l’utente, visto che si passa dai 323 euro che si spendono nel Friuli Venezia Giulia agli oltre 620 di chi risiede in Campania.

Per le polizze stipulate si nota anche un netto cambiamento sulla considerazione delle garanzie accessorie. Aumenta l’attivazione della mini-kasko, +0,4% e una quota che sale al 3,2% delle polizze facoltative totali, che ha valore solo quando un altro veicolo è coinvolto nel sinistro e permette di essere indennizzati anche nel caso in cui i danni siano causati dal conducente.

E per le due ruote?

Stesso andamento si riscontra per il premio delle moto, con una tariffa media nel 2017 scesa a circa 650 euro e sui 350 euro per il best price. I numeri si ripetono anche nel primo semestre 2018: il miglior prezzo tra gennaio e aprile si è fermato a 334 euro.

Il calo degli importi su scala nazionale – di cui abbiamo già parlato nella news “RC Moto: adesso i premi si abbassano anche al Sud” – non sembra essere un dato comune a tutte le Regioni. A trainare la discesa sono infatti alcune aree del sud Italia, ad esempio la Campania che fa segnare un ribasso del best price di oltre 50 euro sul semestre precedente (-6,3%), mentre Lombardia e Piemonte presentano un comportamento in controtendenza, rilevando un aumento rispettivamente del 6,2% e dell’11,6%.

I centauri sono più prudenti rispetto agli scorsi anni: la diminuzione dei sinistri stradali (poco meno del 4%) si rispecchia in una classe assicurativa maggiore, con il 35,3% degli utenti assicuratisi attraverso Segugio.it che occupa una delle prime quattro classi. Abbastanza diffusa tra i motociclisti la Polizza furto e incendio, arrivata in questo primo quadrimestre a coprire il 9,2% delle stipule totali. Questa garanzia facoltativa prevede l’indennizzo per il centauro in caso del verificarsi dei due eventi negativi (sottrazione o incendio della moto) con il suo costo, da aggiungere alla formula della responsabilità civile, che dipende dal valore commerciale del mezzo assicurato.

Da segnalare infine un aumento del valore medio delle due ruote assicurate, che per questo 2018 si aggira intorno ai 7.000 euro.

Comparare aiuta sempre a risparmiare

A facilitare il compito di individuare la migliore assicurazione auto/moto ci pensa Segugio.it. Il portale del Gruppo MutuiOnline permette la comparazione fra le diverse offerte delle compagnie più affidabili del mercato e l’attivazione della migliore soluzione al prezzo più economico. Per assicurare ad esempio una DS DS3 BlueHDi 100 So Chic – appena acquistata da un 32enne di Bari che staziona in terza classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri – il prezzo più basso è quello proposto da ConTe.it che offre una copertura per guidatori esclusivi (solo il contraente) a 491,60 euro. L’assicurazione prevede l’installazione del dispositivo satellitare e copre anche la responsabilità civile per i danni causati a terzi dalla circolazione in aree private, purché aperte al pubblico. Il massimale per i danni alle persone è di 10 milioni di euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Tariffe assicurative: trend al ribasso per auto e moto Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare